Pubblicato in: Recensioni, self publishing

Recensione “Il pompiere e il poliziotto” – R. J. Scott

Titolo: Il pompiere e il poliziotto
Autore: R. J. Scott
Serie: Ellery Mountain #1
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 3,49€
Link all’acquisto: Il pompiere e il poliziotto

SINOSSI

Salvare un agente da una stazione di polizia in fiamme fa parte del lavoro di Max; innamorarsi però non rientra nei suoi piani.
Max Harrison si è trasferito dalla città per assumere il ruolo di assistente del sindaco, lavorando anche come vigile del fuoco volontario. Quando incontra Finn Ryan a Ellery, ne è attratto con una passione bruciante quanto gli incendi che un piromane sta appiccando nella cittadina.
Finn Ryan è un agente di polizia e, in qualche modo, attira i guai. Gettarsi in mezzo a un incendio per salvare un ubriacone è solo l’inizio. Ora deve affidarsi all’uomo di cui si sta innamorando per evitare la morte.

Lady Marmelade2

Da sempre sono attratta dalle trame che parlano di uomini in divisa; le divise hanno un fascino particolare su di me. Forse sono un po’ feticista, lo so, ma nutro davvero tanto rispetto per le persone che mettono a repentaglio tutti i giorni la loro vita per la nostra incolumità: poliziotti, vigili del fuco, militari di ogni sorta, ma anche infermieri, medici, e tutte le persone che decidono di servire gli altri. Servire gli altri, anteporre i loro bisogni, e spesso la vita, alla propria, rinunciare ad avere una vita personale perché si è reperibili H24, non è assolutamente da tutti: ci vuole passione, amore per il proprio lavoro, tanta umanità ed empatia, due cose che ai giorni nostri sembrano essere merce ben rara…
Viviamo in un epoca dove l’egoismo la fa da padrone, dove si lavora per vivere, e non sempre la professione che si svolge ci piace, per Max e Finn invece non è così.
Entrambi amano quello che fanno, svolgendo il loro lavoro pensando, sperando, di fare la differenza, e credetemi se la fanno!
Tutti e due sono rispettati sul lavoro e amati da amici, parenti e colleghi, più Finn in verità che Max, visto che quest’ultimo ha dovuto trasferirsi ad Ellery proprio a causa degli ex colleghi.
Mentre Finn è un giovane e carismatico poliziotto, nato e cresciuto a Ellery, Max è il nuovo arrivato in città; un nuovo arrivato sexy come il peccato, che potrebbe mietere molte vittime in paese… Un uomo grande e forte, tutto muscoli naturali che non si formano solo con la palestra; un gigante buono che è stato assunto per fare l’assistente del sindaco e il vigile del fuoco volontario.
Max conosce molto bene il fuoco e il primo incontro tra i due uomini avviene proprio tra le fiamme di un incendio:

Il fuoco, la sua maledetta signora, era un’assassina, e Max nutriva un assoluto rispetto per il suo potere.

Tra i due l’attrazione è immediata; vivendo in un paesino sperduto sulle montagne la “carne fresca” in città scarseggia, ma non è solo l’aspetto fisico che li rende compatibili. Come dicevo prima i due amano profondamente il loro lavoro: mettersi al servizio della comunità per loro è una missione, sono entrambi altruisti e coraggiosi, ma Finn ultimamente sembra quasi farlo apposta di farsi male per farsi soccorrere dal bel vigile del fuoco!
Questo mina un po’ l’autostima del poliziotto, ma tutta la città fa il tifo per la coppia in maniere molto poco velata! Ragazzi miei sono gli inconvenienti del vivere in una piccola, sperduta, impicciona comunità!
Finn e Max sono due bei personaggi, caratterizzati molto bene, ma la storia per i miei gusti è forse un pochino troppo breve, forse è stato proprio voluto così dall’autrice, visto che la narrazione è molto dinamica e assume anche delle tinte suspense.
Spero di ritrovarli nei volumi successivi, magari in qualche cammeo per vedere come procede la loro storia.
Come sempre ho già sbirciato in giro e ne vedremo davvero delle belle in futuro, visto che prima o poi toccherà anche ai  migliori amici di Finn trovare l’amore!
Finn ha due grandi amici con cui, anche se dovesse cascasse il mondo, passa tutti i venerdì sera a lamentarsi di non riuscire a trovare un uomo decente nel raggio di cinquanta chilometri!
Un terzetto che si conosce da una vita e che ha fatto coming out con i propri tempi:

La loro omosessualità era il motivo per cui avevano iniziato a vedersi, ma quei venerdì erano presto diventati qualcosa di più: un gruppo di tre uomini che si facevano strada nel mondo con il sostegno reciproco. Lui aveva bisogno dei suoi amici quanto loro di Finn.

Amore, amicizia, misteriosi piromani… che volete di più ancora per convincervi a leggerlo?!

4


La copia ARC è stata fornita dall’Autrice

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...