Pubblicato in: eros cultura, recensioni

Recensione “Alle corde” – Leandro Conti Celestini

Leandro Conti Celestini (1)

Titolo: Alle corde
Autore: Leandro Conti Celestini
Genere: Storico, Sportivo, Erotico
Casa Editrice: Eros Cultura
Prezzo: 3,99€
Link all’acquisto: Alle corde

SINOSSI

Anno 1979, da qualche parte al confine tra Nevada e Oregon, fatto di strade deserte, montagne in lontananza, cieli sconfinati e il silenzio di un pomeriggio inquieto. Tristan è un giovane uomo con un sogno: entrare nel circuito del Professional Wrestling, ed è in viaggio per affrontare il primo incontro che potrebbe aprirgli le porte della nuova carriera. Inizierà così il suo percorso in locali da pochi soldi e match senza regole nelle periferie selvagge del nord America, nella speranza di venire notato dalle federazioni ufficiali ed entrare nel grande giro. Lontano dalla famiglia e dal mondo sicuro della sua piccola città dove mai niente accade, il viaggio lo farà crescere e mutare: dalla scoperta e accettazione della sua omosessualità, alle prime esperienze erotiche con altri uomini fino a rinsaldare il profondo rapporto con il suo Coach, da sempre figura paterna e fraterna al suo fianco. Incontrerà soddisfazioni e vittorie, piacere e godimento, ma anche dolore, incertezze e sconfitte, fino a incrociare la strada con un bellissimo ma pericoloso avversario, e un patto che lo lascerà ferito e solo. Sarà il match finale nella sfavillante città di Las Vegas che gli permetterà di riscattare la sua dignità e la direzione che sembrava aver smarrito?

Adelesh2

Ho finalmente trovato un libro che valga la pena leggere dalla prima all’ultima parola, senza saltare neanche una frase, una riflessione o un momento di apparente calma, per arrivare subito alle scene succose. Ogni singolo concetto, infatti, collabora per creare una storia semplice e al tempo stesso complessa, così com’è semplice e complessa la vita di Tristan, giovane e bellissimo ragazzo con una passione che riempie tutta la sua vita: il wrestling. Lontano dalla famiglia e dalla cittadina dov’è cresciuto, comincia così il percorso del nostro protagonista, un percorso inizialmente fatto di incontri senza regole, match violenti in luoghi discutibili e vittorie sudate, che si trasforma lentamente in un viaggio non solo fisico ma anche mentale, perché le vicende che vivrà lo porteranno a diventare un uomo molto diverso dal ragazzo innocente che era quando ha accettato di partire.

Ti chiedi come il Coach possa avere tanta fiducia in te, solo il pensiero di salire sul ring contro quell’animale ti fa rabbrividire, ma sei anche troppo orgoglioso per rinunciare, soprattutto adesso che avete affrontato il viaggio, e siete a un passo dall’inizio. Preferiresti finire con un braccio rotto piuttosto che subire l’umiliazione di tirarti indietro davanti a loro.
«Sì, ho davvero paura, lo ammetto.»

La scelta della seconda persona mi ha stupita, ma anche intrigata. Il fatto che l’autore si rivolga direttamente al lettore rende la vicenda personale, intima, come se fossimo sul ring, poi negli spogliatoi, poi in auto, nel ristorante, nei vari bar, nell’ufficio di O’Sullivan. Siamo noi che viviamo la storia, noi che combattiamo, noi che esploriamo i nostri più profondi e intimi desideri.
Ben curati anche gli altri personaggi: il Coach, misterioso e pacato, calmo e riflessivo, un uomo che appare tutto d’un pezzo ma che si scopre pian piano, rivelando un animo buono e un sentimento profondo per quell’adolescente che ha preso sotto la propria ala protettiva come fosse un figlio e che sta vedendo crescere davanti ai suoi occhi; Johnny, uomo fatto e finito, col suo sorriso, i modi eleganti, la parola sempre pronta e la capacità di essere a proprio agio in ogni situazione. Perfino gli avversari che incontriamo sul ring sono ben strutturati, sia che compaiano e scompaiano nel giro di poche pagine, sia che tornino regolarmente nella storia.
L’erotismo sottile da cui è pervaso il romanzo è curato così bene che ogni gesto, ogni sfioramento e ogni carezza risulta gradevole, sensuale, eccitante. Le scene erotiche, obiettivamente poche considerata l’ampiezza del libro, sono dettagliate in modo accurato ma non per questo volgare: l’autore non sfocia mai nell’osceno, rendendo ogni azione delicata e al tempo stesso sorprendente.

Continui a tenere gli occhi chiusi, cercando di analizzare ogni singola sensazione che ti passa per la mente, ma sono troppe e troppo belle, ti perdi in un girotondo che ti fa girare tutta la testa, e ti lasci completamente andare in lui, contro il suo corpo caldo, cerchi di nuovo l’abbraccio, come il primo che non hai mai dimenticato, e lo ritrovi, gioia e piacere, tirandogli i capelli, cercando la sua carne nei tuoi palmi sotto la camicia.

Uno stile pulito, una scrittura scorrevole e a tratti nostalgica, un protagonista che non si svela mai del tutto. “Alle corde” è un diamante tra pezzi di vetro, un libro che si lascia leggere in maniera sublime.

5


La copia ARC è stata fornita dall’Autore

Pubblicato in: quixote edizioni, recensioni

Recensione “Andare oltre” – T. M. Smith

T M Smith (3)

Titolo: Andare oltre
Autore: T. M. Smith
Serie: All Cocks #3
Genere: Contemporaneo, Erotico
Casa Editrice: Quixote Edizioni
Prezzo: 3,99€
Link all’acquisto: Andare oltre

SINOSSI

Jon Brennan viene da una lunga stirpe di uomini in divisa, tutti nati e cresciuti per indossare l’uniforme. La sua famiglia e i colleghi lo supportano a ogni suo passo, perciò non ha bisogno di nascondere la sua preferenza verso gli uomini. Fra gli impegni di lavoro e la sua grande e rumorosa famiglia, mezza irlandese e mezza italiana, non c’è molto tempo per gli appuntamenti romantici, men che meno per trovare un uomo che sappia reggere lo stress derivante dalle responsabilità come detective della polizia di New York.
Kory White è presuntuoso e scontroso con la maggior parte delle persone, ma in realtà è tutta scena, una facciata che lo aiuta a tenere il suo cuore al sicuro dal mondo. Da bambino, infatti, Kory ha perso la madre per causa violenta. Subito dopo, lui e sua sorella Kassandra sono stati separati dai servizi sociali. Mentre Kassandra è stata adottata in pochissimo tempo, lui ha passato i dieci anni successivi tra una casa famiglia e l’altra, prima di trasferirsi nella Grande Mela. Nel tentativo di tenere chiunque lontano da sé, Kory si è impegnato nel costruire il perfetto alter ego: Hayden Cox, il modello più impudente del sito All Cocks.
Questi due uomini dalla forte volontà sono decisamente l’uno l’opposto dell’altro. Entrambi sono testardi, Kory anche più di Jon. Ma Jon è abituato a mantenere il controllo e ad avere il comando, così Kory si ritrova a doverlo affrontare ogni singola volta. Proprio quando sembra che i due abbiano trovato un modo per navigare nelle acque sconosciute dell’amore, la tragedia bussa nuovamente alla porta di Kory. Instabili e forti, anche di fronte alle avversità, entrambi rifiutano di allontanarsi e di mettere fine al loro amore.

Evelyne2

«Anche se amarti mi terrorizza, l’idea di non amarti mi farebbe ancor più paura.»  

Dopo aver letto “Gay for Pay” e “Fama e Fortuna” ero curiosissima di scoprire quale fosse la storia di Kory e cosa mai l’autrice ci avrebbe presentato. Sono rimasta molto sorpresa quando mi sono resa conto di avere davanti a me una storia molto più semplice e pulita di quanto pensassi.
Kory è arrogante, superficiale e scontroso, rappresenta alla perfezione il suo personaggio. Peccato che in realtà lui non sia realmente così. Mantiene in parte i tratti che mostra all’esterno, ma dopo aver conosciuto Jon vediamo intravedersi una personalità molto più malleabile e dolce. Mai mi sarei aspettata fosse così propenso ad aprirsi con Jon, condividere con lui le sue paure e iniziare a far intuire anche ai ragazzi di All Cocks, la sua famiglia, quanto in realtà sia una bella persona.
Ho amato Jon e la sua famiglia, perfetta a suo modo. Nonostante alcuni personaggi siano difficili, come ad esempio la nonna, personaggio che non ho apprezzato a primo impatto, l’autrice è riuscita a presentarli molto bene. Tra tutti i fratelli di Jon, Tristan è sicuramente quello che mi è piaciuto di più. Tutti loro mettono ancor più in risalto la personalità di Jon, sicuro di sé, affascinante e onesto. La coppia protagonista è certamente ben assortita.

Anche se era sicuro che Jon fosse interessato davvero a lui, non al suo alias, ed era anche certo che non gli avrebbe mai fatto intenzionalmente del male, la vita era comunque una stronza amara e crudele.

Molto commovente la parte finale e la presa di posizione di Kory. Se prima ero indecisa riguardo il suo personaggio, in quel momento ho dovuto rivalutarlo. Non ho apprezzato particolarmente la coincidenza finale, scontata e un po’ forzata.
Come i volumi precedenti, anche in questo caso abbiamo molte scene di sesso, chi ha conosciuto Kory può facilmente immaginare perché. Gli attori di “All Cocks” ancora una volta ci mostrano l’ambiente del porno con sensualità e familiarità.

3.5

Pubblicato in: quixote edizioni, recensioni

Recensione “Gay for Pay” – T. M. Smith

T M Smith (1)

Titolo: Gay for Pay
Autore: T. M. Smith
Serie: All Cocks #1
Genere: Contemporaneo, Erotico
Casa Editrice: Quixote Edizioni
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Gay for Pay

SINOSSI

Christopher Allan Roberts pensava di avere un futuro promettente: una borsa di studio in Alabama, Amanda, la sua ragazza al proprio fianco e il supporto e l’amore della famiglia. Una notte, un errore, e tutto cambia. Chris si trasferisce a New York, solo e alla deriva. Una passeggiata notturna lo porta per caso nel club Berlin, dove trova un volantino che promette fama e ricchezza per chiunque sia disposto a mettersi davanti a una telecamera e fare sesso con un altro uomo. I soldi sono pur sempre soldi e, in fondo, quanto può essere difficile?
Christopher Allan Roberts diventa Kris Alen, l’ultimo arrivo su All Cocks, una pornostar che diventa gay dietro compenso.
Lincoln Carter è sempre stato sincero con tutti, compresa la famiglia, riguardo a chi sia e alle proprie inclinazioni sessuali. Linc Larson, pornostar gay nonché bisessuale dichiarato, è pronto a fare qualunque cosa con chiunque, il che gli apre tutte le porte in un settore in cui la versatilità è tenuta in alta considerazione. Ciò che ora Linc vuole è la possibilità di girare una scena con l’ultimo acquisto di All Cocks, Kris Alen, ma non sa se ad attrarlo sia il desiderio di “provare il giocattolo nuovo”, oppure l’espressione distante e ferita che risiede nella profondità degli occhi di Kris.
Linc scopre presto che Kris sta lavorando come gay a pagamento solo per racimolare un po’ di soldi. Può un bisessuale con problemi di fiducia rompere le barriere che Kris ha eretto intorno a sé, e aiutare quindi Christopher a superare il doloroso passato da cui sta scappando?
Gay for Pay è la storia di due uomini che dovranno fare i conti con gli errori commessi in passato, se vogliono rimanere insieme e avere un futuro.

Evelyne2

Il sito web per soli uomini All Cocks cerca nuovi talenti.
Attenzione: anche se è preferibile che siate omosessuali o bi-sessuali, non è un requisito necessario. Siamo orgogliosi di essere un sito variegato che assume anche gay a pagamento.

Primo volume della serie “All Cocks”, “Gay for Pay” ci presenta Chris e Linc, protagonisti della storia.
Sono rimasta molto sorpresa dalla scelta dell’autrice di presentare un gruppo di ragazzi molto diversi tra loro, eppure uniti come se avessero legami di sangue. “All Cocks”, il sito porno che tre dei personaggi secondari gestiscono, mi ha sorpresa in più momenti. Le descrizioni dettagliate fornite ci danno un’idea piuttosto completa di come sia la vita di un attore, di come vengano girate le scene e di quanto in realtà ci sia dietro quel poco che noi vediamo. Sicuramente un’idea originale e molto interessante, che mi sarebbe piaciuta ancora di più se l’autrice avesse dato ai due protagonisti la stessa attenzione riservata al resto della storia.
Chris incontra gli attori di “All Cocks” in un momento difficile della sua vita. Non ha idea di cosa fare ne dove andare, la sua unica certezza è la necessità di trovare un lavoro che possa aiutarlo ad andare avanti. Ho compreso cosa l’autrice volesse trasmetterci con la sua entrata nel mondo del porno, anche se non mi è piaciuto il modo in cui Chris viene “battezzato” nel mondo gay, come se nulla fosse. Se fosse stato più marcato questo aspetto e trattato con la giusta cura, sicuramente l’avrei apprezzato di più.
Linc mi è piaciuto, anche se rimane molto sullo sfondo. Sembra quasi essere un qualsiasi personaggio in alcuni momenti, un vero peccato, perché credo potesse dare molto di più.

Linc raggiunse la porta e si fermò, girandosi per tendergli la mano. “Vieni dentro?” E fu in quell’istante che Chris capì che lo avrebbe seguito ovunque volesse andare.

Le scene di sesso, come immaginerete, sono molte e frequenti. Non troviamo solo momenti intimi tra Chris e Linc, ma la presentazione vera e propria delle scene che vengono girate all’interno della proprietà di Victor, “capo” di questa singolare famiglia.
La lettura è scorrevole e piacevole, le scene di sesso ben descritte e in alcuni momenti anche interessanti. Non è una storia impegnativa, eppure attrae quanto basta per riuscire a godersi la lettura e apprezzare i personaggi.

3

Pubblicato in: lux lab, recensioni

Recensione “La scommessa” – Daniela Barisone & Juls S. K. Vernet

Daniela Barison & Juls S K Vernet (1)

Titolo: La scommessa
Autore: Daniela Barisone & Juls S. K. Vernet
Genere: Contemporaneo, Erotico, Kink, Gap Generazionale
Casa Editrice: Lux Lab
Prezzo: 2,99€
Link all’acquisto: 
La scommessa

SINOSSI

Scott ha tutto quello che potrebbe desiderare: soldi, una bella vita, una considerevole quantità di lingerie e una lunga sfilza di sugar daddies, a cui però non ha mai concesso altro che i favori delle sue labbra.
Il suo nuovo daddy però è Jesse, che dietro l’aspetto da bad boy nasconde un controllo d’acciaio.
Sarà Jesse, con la sua scommessa, a far vacillare le intenzioni di Scott, ma i patti sono chiari: esclusività tra loro e la possibilità di Jesse di convincerlo a fare sesso con lui.
Cosa potrà mai andare storto?

Tfpeel2

In questi giorni difficili, per fortuna il Collettivo sforna un’altra storia sexy e adorabile.
Scott è un ragazzo di nemmeno ventuno anni, sexy, irriverente, un ricciolino moro dagli occhi celesti, sfacciato e amante della biancheria intima, non nasconde certo il suo bisogno di avere un daddy, anche più di uno che gli permettono di vivere nel lusso e nell’ozio fino a quando potrà incassare una cospicua eredità che gli permetterà di vivere agiatamente per il resto della sua vita. Ha un amico, Lance, ricco anche più di lui, che l’ha trascinato ad una festa che per il momento si è rivelata una noia mortale, almeno fino a quando entrambi posano gli occhi su un tipo sulla quarantina, capelli e occhi castani, una massa muscolare che denota lavoro manuale e un fisico che non passa certo inosservato.
Jesse è un uomo che sa cosa vuole, non è certo un tipo anonimo, fisico ben piazzato, tatuaggi e braccia muscolose, già ricco di famiglia, ha fatto fortuna nell’allevamento e ha un ranch tutto suo dove ha bestiame e cavalli. Si lascia coinvolgere da un ragazzino impertinente che dimostra di sapere cosa vuole e dopo un fortuito incontro bollente nei bagni, gli propone una scommessa e un patto, dovranno avere un rapporto esclusivo.

Scott affondò le dita nelle natiche muscolose di Jesse e se lo tirò contro, prendendolo più a fondo e incitandolo a muoversi. L’altro mormorò soddisfatto e non se lo fece dire due volte. Gli accarezzò la guancia in modo anche troppo intimo, quasi a volergli fare cenno di rilassarsi e godersi il giro in giostra, poi iniziò a muovere i fianchi, dondolando pigro ma potente e togliendogli il respiro con ogni affondo.

Scott rimane un po’ spiazzato dalla richiesta di Jesse ma alla fine da il benservito a tutti i suoi sugar daddy e accetta di avere un rapporto esclusivo per sei mesi con Jesse compresa la scommessa. I due legano molto in fretta e l’intesa sessuale è favolosa anche se vivere a centinaia di chilometri di distanza non gli permette di vedersi spesso, ma mentre Jesse punta a vincere la scommessa, Scott si sta innamorando e l’introduzione di un terzo elemento rischia di mandare tutto all’aria.
Due personaggi davvero ben descritti, coerenti dall’inizio alla fine. Scott un ragazzo giovanissimo e disinibito che avrà modo di crescere nel corso della storia. Non ha mai sentito il bisogno di avere un ragazzo fisso, ha sempre cercato uomini ben più grandi di lui che lo potessero soddisfare e che lo mantenessero ma soprattutto che apprezzassero tutte le sue piccole manie. Trovare Jesse lo porterà a capire che sotto quel bell’aspetto da angioletto tentatore, c’è sia un cuore che un cervello.
Jesse è un uomo che ha già avuto la sua profonda delusione per una storia con una donna finita tanti anni prima. La sua ex è una donna intelligente, bellissima e ricca nonché il nuovo interesse di Lance. Un uomo intelligente, gran lavoratore e amante della natura e degli animali che non pensa di trovare un rapporto duraturo soprattutto con un ragazzino che ha quasi la metà dei suoi anni ma lentamente inizia a provare dei sentimenti profondi che lo spaventano. Il suo entusiasmo per questa relazione inusuale lo porta a fare un errore di valutazione che potrebbe rovinargli la felicità ritrovata, in un paio di occasioni l’avrei preso a schiaffi ma saprà farsi perdonare.

Gli mancava e, come il belloccio stupido di ogni singola commedia romantica, era stato capace di capirlo soltanto quando non aveva più potuto averlo con sé. Aveva creato un disastro di proporzioni apocalittiche e si era alienato l’unica persona che l’aveva coinvolto così da quando aveva conosciuto Kayla.

Le storie del Collettivo sono sempre un sapiente mix di passionalità, tenerezza e amicizia. Impossibile non citare i comprimari di questa storia, Lance e Kayla. Uno l’amico sincero e fidato di Scott che sa essere un ottima spalla e un amico pronto ad aiutare nel momento del bisogno. Kayla l’ex moglie di Jesse, una donna sensibile, dolce e la sua migliore amica, sempre pronta a cazziarlo e a riportarlo con i piedi per terra. Una storia leggera e divertente con poco dramma, scorrevole e perfetta per questo periodo, impreziosita dalle illustrazioni di Daniela Barisone. Se cercate una lettura per staccare la spina qualche ora, leggetelo. Io sto già aspettando un nuovo lavoro di questo team, non vedo l’ora.

4.5


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, self publishing

Recensione in anteprima “BFF: Best Friend’s Father” – Devon McCormack

Devon McCormack (1)

Titolo: BFF: Best Friend’s Father
Autore: Devon McCormack
Serie: Il padre del mio migliore amico #1
Genere: Contemporaneo, Gap Generazionale, Erotico
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 3,99€
Link all’acquisto: BFF: Best Friend’s Father

SINOSSI

Jesse

Una vacanza in spiaggia con il mio migliore amico dai tempi del college sembra l’occasione perfetta per rilassarsi, prendere un po’ di sole e godersi un paio di notti in città. Quando incontro anche una ragazza che non vede l’ora di fare sesso con me, penso di aver raggiunto l’apice.
Ma poi incontro Eric Westright, forte, sexy e tatuato, che distrugge il mio mondo… nel miglior modo possibile.
Lui risveglia qualcosa dentro di me, qualcosa che è sempre stata lì, ma che non è mai emersa con tanta forza… non fino a quando non ho guardato dentro quei solenni occhi blu e ho sentito la calda scintilla del suo tocco.
C’è qualcosa di inebriante nella nostra chimica e, più lo conosco, più diventa difficile per me resistere a quegli impulsi che mi sopraffanno – che mi portano a desiderare che lui mi mostri cosa si prova a sentire un uomo dentro di me.
So che anche lui la sta combattendo. È così sbagliato, ma ogni bacio, ogni carezza, ogni sfioramento sembra così giusto. Non dovremmo assecondare queste pulsioni, ma non possiamo farci niente.
Reclama il mio corpo, poi il mio cuore.
E prima che me ne renda conto, sono troppo coinvolto con il padre del mio migliore amico…

Lady Marmelade2

Sono sempre un po’ titubante quando c’è di mezzo Devon McCormack: i suoi libri sono sempre molto passionali, con un tripudio di scene hot tra personaggi molto accattivanti, che se fossero meglio caratterizzati farebbero salire di sicuro ancora di più le mie votazioni.
Parliamoci chiaro: se state cercando un buon erotico questo è il libro che fa per voi, però in sottofondo si percepisce che i due personaggi hanno qualche segreto nascosto, che non vogliono rivelare all’oggetto del loro desiderio.
Ovvio che appena si conosce qualcuno non gli si va a raccontare le brutte esperienze del passato. Eric e Jesse si conoscono da pochissime ore, ma da subito qualcosa in loro è scattato. I due protagonisti hanno parecchi segreti nel loro passato, ma anche il presente non è dei più semplici visto che a occhio e croce hanno quasi venti anni di differenza! Inoltre Eric è il padre del migliore amico di Jesse, di cui  è al momento ospite per le vacanze!
Eric non è nuovo a bazzicare ragazzi molto più giovani di lui, ma cercare di portarsi a letto il migliore amico del figlio, con cui tra l’altro non va nemmeno molto d’accordo, non sembra una buona idea…
Ty ed Eric non si conoscono bene, tanto che il ragazzo non lo chiama nemmeno “papà”, per lui è solo Eric; la madre del ragazzo ha tenuto nascosto a Eric di aspettare un figlio da lui,visto che all’epoca Eric non era proprio sicuro di essere gay, e a Ty chi fosse davvero il padre. Facile capie perché i due non abbiamo un buon rapporto, eppure entrambi vorrebbero cambiare le cose. La presenza di Jesse fa da catalizzatore ai due e potrebbe essere l’occasione giusta per far si che si conoscano tutti meglio, anche Jesse ed Eric.
Anche Jesse ha problemi di famiglia alle spalle: è passato da una famiglia affidataria all’altra finché a dodici anni non è stato adottato dai suoi attuali genitori. L’essere stato non voluto dalla madre ha lasciato segni profondi nella sua giovane vita; non sa se vorrebbe davvero incontrare i suoi genitori biologici ed è molto empatico verso il su migliore  amico:

“Conosco il vero motivo: non mi volevano… Ty però non è in quella situazione. Almeno non più. Ha avuto la possibilità di incontrare suo padre e di trovare una qualche chiusura. Ed è stato fortunato… Per loro, si tratta più che altro di recuperare il tempo perduto, qualcosa che è stato più difficile del solo incontrarsi, parlare e lasciarsi il passato alle spalle.”

Jesse non ha mai detto a nessuno di essere bi-curioso e nel momento in cui Ty dovrà allontanarsi per motivi di lavoro, tutta la passione repressa per Eric avrà modo di sfogarsi!
Ovviamente la scoperta di quello che potrebbe essere il miglior sesso della sua vita, per Jesse, e quella che doveva esser solo un’avventura, per Eric, avrà dei risvolti inaspettati:

“Ci stiamo solo divertendo un po’. Ma allora perché sembra un appuntamento? Conosco la risposta: perché, per quanto il sesso sia eccitante, sono sinceramente interessato a conoscere meglio Eric. Lui mi affascina. E non è a questo che servono gli appuntamenti?”… “Mi fa sentire come se avessi di nuovo vent’anni e potessi lasciar andare tutte le mie responsabilità e le stronzate quotidiane… È selvaggio e spensierato, e io mi perdo completamente nel momento come avrei fatto ai tempi in cui non sentivo così tante responsabilità che mi pesavano sulle spalle. Non sono più un ragazzino però e mi piace la sostanza. E sono abbastanza saggio da sapere che in Jesse c’è molto di più di quello che ha rivelato finora. Allo stesso modo io ho le mie barriere, lui ha le sue.”

I due si fanno subito coinvolgere di più di quello che dovrebbero, e il pegno da pagare potrebbe essere davvero alto, se Ty dovesse scoprirli. Che dire poi dei silenzi in cui spesso Eric si isola? C’è qualcosa nel suo passato che l’ha segnato, Jesse l’ha capito ma cerca di lasciargli i suoi spazi, quasi che il più maturo dei due sia proprio il ventitreenne e non il quarantenne:

“Non abbiamo discusso i dettagli del mio passato, del mio dolore, ma a un certo livello sento che quello che abbiamo condiviso è stato molto più speciale; la riverenza di Jesse per i miei limiti, per la mia incapacità di parlarne. Avrebbe potuto insistere. Avevo paura che cercasse di farlo, ma non è successo. Ha rispettato il fatto che non fossi pronto.”… “Ci sono tutte queste parti che lui nasconde. È come un labirinto che devo attraversare e capire. Non so perché, ma voglio conoscerlo. Voglio fare qualcosa di più che scopare con lui. Voglio essere suo amico. Voglio sapere chi è come persona, perché mi sembra un tipo davvero in gamba.”

Insomma se è destino stare insieme inutile che i due stiano lontani e quando sarà pronto Eric vuoterà da solo il sacco.
Ho trovato il rapporto tra i due molto bello e coinvolgente, pur avendo tanti anni di differenza sono spiriti affini, due uomini che si completano a vicenda; la dolcezza e sensibilità di Jesse era quello che serviva a Eric per affrontare i suoi demoni.
Come vi dicevo ho sempre un sentimento ambiguo quando leggo questo autore: il settanta per cento del libro è molto intriso di sesso, nel restante c’è tanta carne al fuoco che meriterebbe forse più spazio. Un paio di scene si sesso in meno, qualche ripetizione in meno e il libro davvero si eleverebbe di più.
Sono molto curiosa di leggere il secondo libro della serie perché nel finale c’è un discreto colpo di scena che lascia un po’ sulle spine il lettore, ma lungi da me svelarvi di cosa si tratti! L’uscita del secondo libro non è lontana, è prevista per giugno, forse proprio per non far penare troppo noi lettori!

4


La copia ARC è stata fornita dall’Autore

Pubblicato in: leggereditore, recensioni

Recensione “La seduzione dell’ombra” – Kresley Cole

Kresley Cole

Titolo: La seduzione dell’ombra
Autore: Kresley Cole
Serie: Immortals After Dark #16
Genere: Paranormal, Urban Fantasy, Vampiri, Erotico
Casa Editrice: Leggereditore
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: La seduzione dell’ombra 

SINOSSI

Il principe Mirceo Daciano e il suo nuovo amico Caspion, cacciatore di taglie, battono le strade di Dacia, ubriachi e alla ricerca dei piaceri della carne. Ma quella che avrebbe dovuto essere una nottata come le altre cambierà per sempre le loro vite. Dopo aver trascinato a letto uno stuolo di ninfe, da queste provocati, il demone e il vampiro si baciano, e una volta interrotto il bacio si sentono scossi, spaventati dall’improvvisa chimica esplosa tra loro. Molteplici e variabili ostacoli, però, che vanno da una condanna a morte all’esilio in una dimensione ormai devastata dalla guerra, minacciano di distruggerli e di annullare la vulnerabile e inattesa promessa contenuta in quel bacio. Anche se Mirceo riesce ad accettare Caspion come suo compagno predestinato, il sensuale vampiro deve ancora riuscire a convincere il demone che il loro legame sia per sempre. E ogni unione reale dei Daci deve ricevere la benedizione di re Lothaire, un killer imprevedibile e selvaggio…

Evelyne2

«Amico, a me piacciono soltanto le donne.» Il vampiro incurvò le labbra, mostrando i denti e le zanne bianche. «I miei gusti invece non sono così… limitati. Comunque ho già chi può soddisfare i miei bisogni. Non sono venuto da te per una semplice scopata.»

Fino a pochi giorni fa non sapevo dell’esistenza di questa lettura. “La seduzione dell’ombra” è solo uno dei tanto volumi della serie di Kresley Cole e l’unico a raccontare la storia d’amore tra due uomini.
Adoro le storie fantasy e questo è uno di quei casi in cui la storia spinge il lettore ad arrivare fino alla fine. Lascia alcune situazioni in sospeso, eppure completa quella che è la storia tra Caspion, demone della guerra, e Mirceo, vampiro daco. Queste due razze sono tra quelle che più di tutti mi hanno sempre affascinata. Mi ha dato molta soddisfazione vedere quanto l’autrice si sia soffermata su piccoli particolari per rendere a pieno l’idea della loro natura.

Non riusciva a credere che presto sarebbe stato risvegliato. Una volta trovato il suo partner, il cuore avrebbe finalmente ripreso a battergli, i polmoni si sarebbero di nuovo riempiti d’aria, e lui sarebbe tornato forte come una roccia…

Mi è dispiaciuto vedere l’edizione non così curata come mi sarei aspettata. Ci sono state “piccole” cose che mi hanno confusa: l’uso di diverse scritture apparentemente senza senso, l’inserimento delle importanti informazioni sulle razze solo nella parte finale del libro e l’intreccio tra passato e presente non sempre delineato.
Un vero peccato, perché la storia di Caspion e Mirceo è davvero molto interessante. Il sesso, molto presente all’interno del libro, lo caratterizza, come del resto anche gli altri volumi della serie.
E va ad accentuare quella che è già una perfetta caratterizzazione dei protagonisti, legati a personaggi secondari intriganti e, a volte, misteriosi.

Al contrario degli altri lì presenti, Cas non aveva un soldo né era istruito. Era cresciuto per strada, ricoperto di stracci, rovistando tra i rifiuti in cerca di cibo e chiedendo l’elemosina. Non aveva mai avuto un nome, per questo tutti lo avevano sempre chiamato il Mendicante.

Mi sarebbe piaciuto sapere di più su di loro, su cosa accadrà e suoi loro compagni, ma avendo letto solo questo volume ho poco chiaro cosa sia accaduto e cosa potrà accadere.
Nonostante questo, però, leggere la loro storia mi ha incuriosita molto nei confronti del mondo creato da Kresley Cole. Sicuramente, se dovesse pubblicare un altro romance gay sarei una delle prime a leggerlo e, se trovassi il tempo necessario, sarei anche curiosa gli leggere gli altri volumi della serie, cosa alquanto rara.

4


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: la sirena edizioni, lux lab, recensioni

Recensione “Between a rock and a hard place” – Daniela Barisone & Juls S. K. Vernet

Daniela Barisone & Juls SK Vernet

Titolo: Between a rock and a hard place
Autore: Daniela Barisone & Juls S. K. Vernet
Serie: JBI #2
Genere: Contemporaneo, Erotico
Casa Editrice: Lux Lab & La Sirena Edizioni
Prezzo: 3,00€
Link all’acquisto: Between a rock and a hard place

SINOSSI

Thomas “Tom” Elliot, il vostro amichevole agente FBI di quartiere, torna in una nuova avventura ad altissimo tasso erotico, con nuovi e vecchi personaggi. Tra le righe ritroverete gli agenti Stan e Carrie, l’affascinante Nick Danse e a loro si aggiungono la bella e disinibita vicina di casa Abigail, il cinico Oliver Mount e il suo inseparabile assistente Jeremy.
La storia tra Tom e James va avanti a meraviglia, almeno fino a quando l’affascinante Oliver Mount, Ceo di una grossa casa di produzione di film per adulti BDSM, non mette gli occhi su Jamie. La cosa non lascia di certo indifferente Tom e, tra tensioni e incomprensioni, il rapporto tra i due viene messo a dura prova. Soprattutto quando, al ritorno da una missione sul campo durata alcuni giorni, Tom scopre che in sua assenza è successo qualcosa di irreparabile e la sua fiducia nei confronti del compagno e del fratello Dave sembra perduta per sempre. Riusciranno l’affetto e l’amore a trionfare sulla menzogna?

Tfpeel2

4
Illustrazione di Daniela Barisone

Continuano le avventure nel nostro amichevole agente FBI di quartiere, oramai da un’anno e mezzo vive la sua storia con James e fino ad ora è andato tutto a gonfie vele tanto che si parla di matrimonio.
Tom ha sempre il suo lavoro di “controllo” di potenziali soggetti a rischio, in questo caso sta seguendo una donna cinquantenne molto impegnata tra la visione di serie tv e cartoni in streaming, qualche ritocchino ai conti della parrocchia e poco altro. Con James hanno girato sotto falso nome e mascherati, altri video per il fratello di Tom ma l’arrivo dell’affascinante Oliver Mount e la sua futura collaborazione con la casa di produzione provoca tra la coppia felice una battuta d’arresto. Tom cerca di chiarire che loro due sono una coppia anche fuori dal lavoro ma Oliver è un uomo astuto e approfitta di una sua assenza per lavoro per fare i suoi comodi, naturalmente Tom non la prenderà affatto bene.
Sulla trama non vi dirò altro, dovete leggere anche voi questo secondo volume e scoprire tutto quello che di buono e meno buono succede.
Tom è sempre il mio adorabile agente innamorato, perché lui davvero ama James e farebbe di tutto per lui. In questo secondo capitolo si inseriscono degli elementi alcuni più apprezzati dalla sottoscritta di altri, ma lui rimane sempre il mio preferito. Passionale, fiero del suo lavoro, sempre pronto ad aiutare gli altri, sia il fratello che i suoi colleghi di lavoro, ha un lato dolce e sensibile che non si può fare altro che amarlo.
James è sempre il solito adorabile biondino che farebbe innamorare di se chiunque. Alcune novità nella trama portanto la relazione tra lui e Tom ad un livello più importante, in fondo James pur agendo in buona fede rischia di mandare a rotoli la sua relazione con Tom ma non si riesce ad odiare per più di qualche minuto, basta guardare quegli occhioni blu tristi e sei fregato!

«Lo so» rispose secco l’altro. Era furioso «ma Dave mi ha già fatto un sacco di favori. Posso tirarmi indietro, certo. Però rovinerei i suoi affari e non se lo merita». James annuì. «Ok, capisco. Ma avevamo detto che non avremmo messo qualcun altro in mezzo a noi».
«LO SO, CAZZO!»  urlò Tom, staccandosi da James con uno spintone. Un silenzio pesante cadde fra i due e James balzò quasi all’indietro, sorpreso dalla reazione dell’agente. «Tom…» Tom sbuffò e abbassò la testa. «Scusami, Jamie. Non volevo urlare. Sono solo incazzato. Non so come fare contenti entrambi. Non voglio litigare con te per questa cosa, ma non voglio nemmeno lasciare mio fratello nella merda. Non se lo merita e…»

Entrambi i protagonisti mettono in gioco se stessi e le volontà e i desideri del compagno perché si amano ed è bello vedere progredire una storia che non era nata con i migliori presupposti. Ho amato molto l’inserimento di Abigail perché il suo personaggio non intacca in alcun modo la felicità della coppia, anzi in qualche modo la esalta e lei si che si comporta da buona amica.
Non posso dire lo stesso del nuovo personaggio, l’ho odiato cordialmente dal momento in cui è comparso, ero certa che portasse guai. Non sono una fan del BDSM e di tutto quel mondo e trovo che la relazione di Tom e James non abbia bisogno di quel genere di rapporto per andare avanti,  quindi spero che anche nei prossimi capitoli le scene siano piuttosto limitate se proprio è necessario continuare ad inserirle.

Non era il momento giusto per discutere con James di quella cosa, però. Avrebbe dovuto farlo più avanti, in tranquillità e soprattutto definire che quella cosa non gli stava bene. Non prometteva premi al suo fidanzato perché gli aveva obbedito o si era lasciato scopare. Il solo pensiero lo nauseava. Tutta la sensazione positiva di aver fatto un buon lavoro che aveva accumulato in precedenza svanì come neve al sole. «Direi che una cena al tuo ristorante preferito è d’obbligo, allora». James sorrise e gli gettò le braccia al collo e Tom lo strinse a sé, mentre progettava tutti i modi più dolorosi in cui avrebbe potuto far male a quell’impiccione.

La storia è trascinante, anche se avrei preferito almeno qualche pov dal punto di vista di Jamie, io trovo che un racconto alternato quando non ci sono motivi chiari per impedirlo, rende la lettura ancora più appassionante. Le autrici sono sempre estremamente brave nel dosare i momenti più impegnativi e più difficili con quelli divertenti e rilassati, hanno introdotto elementi di disturbo più o meno piacevoli e già non vedo l’ora di scoprire cosa succedederà nei prossimi. Forse hanno alzato un po’ il livello di drama e di passione ma sono sempre scene descritte con cura e senza mai risultare volgari oltre ad impreziosire il racconto con i disegni di Daniela Barisone. Se avete letto il primo volume, non potete perdervi questa nuova storia, se non conoscete il Collettivo e questa saga, dovete assolutamente rimediare al più presto!

4


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: la sirena edizioni, lux lab, recensioni

Recensione “Just Beat It!” – Daniela Barisone & Juls S. K. Vernet

Copertina JBI 1

Titolo: Just Beat It!
Autore: Daniela Barisone & Juls S. K. Vernet
Serie: JBI #1
Genere: Contemporaneo, Erotico
Casa Editrice: Lux Lab & La Sirena Edizioni
Prezzo: 2,99€
Link all’acquisto: Just Beat It!

SINOSSI

Thomas “Tom” Elliot è il vostro amichevole agente FBI di quartiere. Quello che controlla tutte le cose che fate al computer. Solo che a lui è toccato James Tannebaum, che non riesce nemmeno ad abbassarsi le mutande dopo 57 pagine di video su PornHub.
Dai recessi di una dark room a un’indagine dai risvolti non troppo legali, Tom si ritrova a sospirare per l’inconsapevole James e farà veramente di tutto per raggiungerlo o quanto meno sbloccarlo dalla sua condizione. Compreso darsi al porno.

Tfpeel2

La Lux Lab è un collettivo con all’attivo tre pubblicazioni ad oggi e una quarta in arrivo il 17 dicembre, il volume due di questo “Just beat it! (Guida pratica su come NON indagare su qualcuno)“.
Tom è un agente FBI, uno di quelli che lavorano nella divisione Social Media Terrorism Risk Prevention Task Force insieme ai colleghi Sten e Carrie. Loro si occupano di controllare l’attività in rete di soggetti che in qualche modo finiscono per essere segnalati con attività sospette che vanno al terrorismo alla pedopornografia, esseri disgustosi che meritano di finire in prigione. Dopo un’indagine finita male della collega Carrie, si ritrovano tutti e tre a fare lavoro con soggetti a rischio basso se non nullo, giusto per punizione. A Tom capita James Tannebaum, un biondino che sembra l’antitesi del pericoloso terrorista, scarso nei giochi online e un pessimo frequentatore di PornHub. Da giorni entra nel sito, cerca video solo di un certo tipo ma non si degna una volta di farne partire uno, questo sta rendendo Tom molto frustrato, tanto che una sera finisce in una dark room di un club dove ha un sorprendente incontro con un giovane, Jay, che sembra fuori posto ma che si dimostra estremamente intrigante e passionale, peccato che l’ambiente quasi buio non gli permetta di vedere meglio l’aspetto dello sconosciuto che sicuramente ha lasciato il segno.
L’attività di sorveglianza continua per altri giorni, Tom è sempre più intrigato dal ragazzo della dark room ma ha ancora una cotta per il suo capo Danse e trova che James non sia poi così male a parte l’assoluta mancanza di azione. Più confuso che mai, una sera per caso ritrova Jay e vista la somiglianza con il suo soggetto sotto indagine, inizia ad immaginare che ci sia James al suo posto. Quando cerca di approfondire la conoscenza del misterioso Jay, questi fugge terrorizzato, lasciando Tom deluso. Tornato a casa spera di passare un po’ di tempo a spiare il suo soggetto ma prima non è collegato, poi sembra triste e sconsolato, ha forse pianto?

James e Tom
Illustrazione di Daniela Barisone

Tom decide di fare qualcosa per smuovere le acque e visto che sa perfettamente che video ricerca James e trova una certa somiglianza tra lui e il soggetto attivo delle ricerche di James, quindi contatta Dave, suo fratello che è proprietario di una casa di produzione di film porno e lo convince a riprenderlo mentre si masturba per fare in modo che il video arrivi a James. Il trucco funziona, il suo sospettato dopo settimane di apatia apre il video e lo vede così tante volte prima e dopo aver dato sfogo alle sue pulsioni, tanto da convincere Tom che rischiare la carriera ne è valsa la pena e a scoprire un lato esibizionista di se che non sospettava per niente.

Era quasi tentato di reindirizzare la pagina successiva nella sezione BDSM solo per vedere la faccia sorpresa di James, ma si trattenne. Era in ufficio, con Danse a due metri da lui. Non aveva intenzione di fare stronzate proprio lì, dove l’uomo poteva  accorgersene troppo facilmente. Finalmente Tannebaum si decise e scelse l’ennesimo video con il solito palestrato moro e il twink biondo. «Voglio morire…» sussurrò l’agente, fissando lo schermo con astio.

Tom è un ragazzo bisessuale sulla trentina, di bell’aspetto, con un bel fisico, di solito non cerca avventure ma è un periodo difficile e una serata di relax si rende necessaria. Ha una certa etica che non esita a stravolgere pur di conoscere meglio James, specie quando è chiaro che il soggetto è innocuo e gli viene intimato di smettere la sorveglianza. Ha due genitori che hanno sempre appoggiato i figli, nonostante buona parte della famiglia sia nelle forze dell’ordine. Ha un buon rapporto con il fratello Dave a cui chiede più volte aiuto durante il racconto, una complicità che il lettore percepisce da subito.
James è di un paio di anni più giovane, ha un lavoro estremamente monotono, così come i suoi abiti, ha un padre che cerca di capirlo e una madre fredda e stronza che non fa altro che farlo sentire inadeguato e indegno di affetto. Sotto sotto è un ribelle e vorrebbe fare in modo di vendicarsi della madre ma è troppo buono per fare qualsiasi cosa. Un ragazzo dolce, affettuoso e anche passionale che sente fin da subito un legame con Tom che lascerà stupiti anche i lettori.

Un tempo Tom aveva pensato che dormire abbracciato a qualcuno, anche dopo una scopata memorabile, fosse un po’ imbarazzante. Era a suo agio col suo corpo – e, be’, più di un filo esibizionista – ma pensava sempre che dormire a stella marina valesse più di mille coccole. E invece. Che fine aveva fatto. Tom gli sbaciucchiò i capelli. «Dormi, tesoro» disse «io devo vedere che fa questo cretino».

Le autrici sono state davvero brave nel lasciare qua e là indizi per cercare di confondere le acque, anche se ammetto che io un po’ di segreti li avevo capiti. Una lettura avvincente e appassionante, non riuscivo a mettere via il kindle e l’ho divorato in poche ore anche se avrei apprezzato i pov alternati in prima persona e non un racconto in terza. Se volete un bel poliziesco cercate altrove, nonostante le premesse nella trama in questo caso la parte investigativa è solo un pretesto per far conoscere i due protagonisti, non ci sono scene d’azione o sparatorie. E non preoccupatevi neanche troppo del fattore porno, pensavo di leggere pagine e pagine di giri tra le lenzuola, cosa che vi confesso non mi fa impazzire, ma state tranquilli, anche in questo le autrici hanno dosato bene sesso e sentimenti. Se state cercando una storia divertente con due personaggi ben caratterizzati, non troppo drammatica e che si legge in un baleno prendete questo libro. A presto con le recensioni degli altri.

4


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: delos digital, recensioni

Recensione “Cento passi” – Danilo Runfolo

Cover senza sfumature 117

Titolo: Cento passi
Autore: Danilo Runfolo
Genere: Contemporaneo, Erotico
Casa Editrice: Delos Digital
Prezzo: 3,00€
Link all’acquisto: Cento passi

SINOSSI

Cento passi sono una distanza, un percorso e un precipizio, ma sono anche il cortile
che il giovane Massimo Santamaria, ventenne siciliano detto l’Americano, deve attraversare per esplorare la sua sessualità, per trovare quel mondo migliore che non ha mai visto, né intorno né dentro di sé.
Massimo cerca la sua America nel modo sbagliato, nei peccati della carne e nei vicoli dei quartieri popolari che il caso, balordo regista, ha voluto fargli scoprire.
Un viaggio sporco, osceno, deviato, obbligato, alla scoperta della sua sessualità; un percorso trasgressivo, agro e piccante, per un giovane che sta ancora cercando se stesso e un mondo che possa appartenergli; un viaggio che al posto di misurare chilometri diventa una distanza da percorrere in appena cento passi: ogni giorno, per anni.
Massimo scopre la sua omosessualità in maniera del tutto inattesa e straordinaria. Sebbene indotta, lo porta ad amare in modo sincero Corrado, chiamato a percorrere un impervio sentiero simile al suo. Quell’intesa sessuale, forte e prepotente, diventa ben presto sentimento che nutre il pallore di giorni noiosi e infiniti, capace di annebbiare i ricordi che lo hanno portato alla sua maturità sessuale.
Massimo torna da quel viaggio come uomo consapevole, rinnovato e finalmente maturo, pronto a cercare e lasciarsi trovare da un nuovo amore.
C’è tutto questo nel corpo e nel cuore di quel ragazzo fragile che tutti chiamano l’Americano, perché c’è sempre un’America da poter scoprire, senza neppur dover viaggiare. Basta avere il coraggio di vivere.

Adelesh2

Massimo è un uomo tormentato, arrabbiato e confuso. È l’Americano. Ma è anche il solitario che vuole tenere tutti a distanza. E allo stesso tempo l’adolescente fragile che desidera avere qualcuno accanto.
Con Massimo che parla in prima persona ci immergiamo nel suo passato, in ciò che lo ha reso l’uomo che è, diventando spettatori di scorci della sua vita così privati e ben descritti da farci sentire quasi degli intrusi. Siamo i giudici delle sue azioni, coloro che lo vedono sporco come si vede lui, incolpandolo per qualcosa che non può cambiare, non può scegliere, qualcosa che può solo vivere.

Ora lo osservo dormire e penso sia lui il più bel regalo che questa vita sbagliata abbia saputo e voluto farmi.

Senza esitazione e senza timore di rivelarci chi è davvero, anzi desideroso di renderci partecipi dello squallore dei suoi comportamenti, Massimo ci prende per mano e ci porta con sé, mostrandoci il bello e il brutto, il giusto e lo sbagliato, il buono e il crudele della sua vita. È nelle scelte volgari, nel sesso squallido dei cinema porno, nelle mani che si spingono sempre più a fondo nella pelle vogliosa, che Massimo scopre se stesso.
È difficile recensire un libro come questo, soprattutto perché il rischio di spoilerare a cosa si riferiscono effettivamente i “cento passi” è molto alto. Finché non lo dice chiaro e tondo lo stesso Massimo, svelando il punto centrale della propria vita e anche quello del libro, nessuno può immaginare cosa nasconde davvero il titolo di un’opera che sembra più un’autobiografia che un semplice racconto.
Cento passi” è un libro che parla di errori irrimediabili, attimi fuggenti non colti e desideri inespressi, il tutto magistralmente scritto da una penna ricercata e a tratti un po’ blasfema, cornice perfetta di una vicenda certamente sui generis.

4.5


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Quanto per tutta la notte?” – R. J. Scott

Titolo: Quanto per tutta la notte?
Autore: R. J. Scott
Genere: Contemporaneo, Erotico
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: Gratis sul sito dell’autrice
Link all’acquisto: Quanto per tutta la notte?

SINOSSI

Josh è a metà divorzio, in lotta per la custodia di suo figlio e in fuga da un matrimonio basato su bugie. In un bar la sera prima delle udienze finali incontra una prostituta con un corpo fatto di peccato.
Solo una notte di essere fedele a se stesso, una notte di essere trattenuto e fatto sentire? Sicuramente non è chiedere troppo?

Evelyne2

“Quanto,” ripeté, “… per tutta la notte?”
“Non puoi permetterti uno come me,” rispose l’altro, squadrando Josh e sorridendo.

Quanto per tutta la notte?” di R. J. Scott è una novella gratuita che potete trovare sul sito web dell’autrice. Una chicca perfetta se volete svagarvi per qualche minuto e farvi un’idea dello stile della Scott.
Sensuali e molto intriganti, queste pagine raccontano un incontro davvero particolare.
Josh, contabile speranzoso di poter ottenere la custodia esclusiva di suo figlio; ed Ethan, gigolò molto sexy, oltre che estremamente costoso.
È una lettura non troppo impegnativa e per nulla pretenziosa. Mette però le basi per quella che potrebbe essere una bellissima storia. Spero l’autrice deciderà di approfondirla e mostrarci cosa succederà ad Ethan dopo la rivelazione finale e a Josh, dopo l’udienza. Sono molto curiosa di scoprire quali colpi di scena potrebbero presentarsi.

4