Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, triskell edizioni

Recensione in anteprima “Un Jolly in tasca” – Charlie Cochet

Titolo: Un Jolly in tasca
Autore: Charlie Cochet
Serie: The Kings: Wild Cards #3
Genere: Contemporaneo, Suspense
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Un Jolly in tasca

SINOSSI

L’ex Berretto Verde delle Forze Speciali, Sacha Wilder, detto Joker, è davvero bravo a distruggere le cose. Come membro silenzioso della Four Kings Security, passa le sue giornate a lavorare al fianco dei commilitoni e del suo cane, Chip, un belga Malinois testa dura addestrato a localizzare esplosivi. Anni di esperienza in ambito militare e privato hanno reso Joker pronto a praticamente qualunque cosa, tranne l’attrazione che è esplosa tra lui e Giovanni Galanos.
Quando l’uomo torna dai suoi viaggi all’estero, ammalia tutti con il suo aspetto da affascinante filantropo miliardario, però Joker sa che non è tutto oro quello che luccica. Gio nasconde qualcosa, ma più tempo Joker trascorre con lui, più la sua armatura inizia a frantumarsi, lasciandolo esposto e a rischio di perdere il suo cuore, cosa che si era promesso non sarebbe mai accaduta.
L’amore è per i perdenti, e lui non lo è.

Per anni, Gio ha dedicato la sua vita alle opere di beneficienza e ad aiutare le persone in giro per il mondo. Ma quando le cose si mettono molto male durante un viaggio, decide che è arrivato il momento di tornare a casa per sempre. Il desiderio di mettere su famiglia e di un certo ex Berretto Verde con un gran brutto carattere rende Gio impaziente di ricominciare a vivere negli States. Per quanto Joker continui a fare lo spaccone e a lamentarsi, nessun altro lo fa sentire così al sicuro.
Se solo vedesse che sono perfetti insieme.
Il pericolo però trama nell’ombra: qualcuno ha preso di mira Gio, e dei segreti stanno per essere rivelati. Se Gio e Joker vogliono avere un futuro insieme, dovranno affrontare verità difficili da accettare, perché quando c’è in ballo l’amore, non basta avere un jolly in tasca per sistemare tutto.

Slanif2

Sacha Wilder, ex Berretto Verde delle Forze Speciali rinominato dai suoi ex commilitoni “Joker”, è l’ultimo del “mazzo di carte” che Charlie Cochet ci presenta in questa serie.
Ad affiancarlo c’è Giovanni “Gio” Galanos, benefattore con l’animo da buon samaritano, che ha deciso di tornare in Florida e di stabilirsi lì in modo definitivo, dopo anni e anni in giro per il mondo a scovare persone da aiutare con la sua organizzazione benefica.
Ammetto che Sacha mi affascinava, come personaggio, quindi avevo molte aspettative su di loro, ma a lettura conclusa non posso dire di essere rimasta soddisfatta.
Il romanzo manca di mordente, di vero coinvolgimento e, in generale, di due protagonisti che sanno conquistarti. Sia Sacha che Giovanni ci raccontano un sacco di dolori passati, ma lo fanno in modo frettoloso lasciandoseli poi alle spalle come se fossero stati momenti superflui, mancando completamente nel dargli l’importanza e lo spazio che meritavano.
Ho avuto la sensazione, per tutta la lettura, di rimanere sulla superfice per qualsivoglia argomento, sia della loro storia che di loro presi singolarmente, oltre che come coppia.
Joker e Gio non hanno mordente, a mio avviso, né riescono a suscitare un qualche coinvolgimento nel lettore. Come dicevo, le loro storie potevano anche essere interessanti, ma sono trattate in modo frettoloso e senza dar loro il giusto spazio, perciò si perdono in quel che succede e negli eventi di beneficenza di Gio.
Gio in particolare mi è risultato un po’ frettoloso, come personaggio. Concordo con Sacha quando dice che nessuno è così perfetto, e con le mezze parole di alcuni personaggi di contorno, la Cochet fa capire che è tutt’altro che integerrimo; ma anche in questo caso non ci mostra poi davvero cosa significa, mostrandoci un personaggio che sembra il Principe Azzurro delle fiabe: bello, ricco, generoso e pronto a dare al suo Principe ogni cosa che desidera. Anche la questione della sua salute è trattata in modo vago, senza spiegazioni di sorta, obbligando il lettore ad andarsi a cercare il significato di tale malattia su internet per conto suo.
Sacha è leggermente meglio caratterizzato, ma manca, come già detto più volte, il peso del suo passato e anche la storia di ciò che è successo sia nella sua vita che in missione. Sono cose gravi e di enorme impatto, che spiegano perché non vuole una relazione né fidarsi di qualcuno, perciò perché fargli riassumere il tutto in dieci righe e basta?
Anche le scene tra di loro sono piuttosto basiche e non molto coinvolgenti; senza considerare che si passa dalla consapevolezza di non poter stare insieme perché molto diversi, alla pagina successiva dove li troviamo a fare sesso da qualche parte. Alcune loro decisioni mi sono parse prese solo perché “era il momento” in base alla trama; non perché “era il momento” per loro.
Non so… Come detto, mi è parso un po’ un romanzo scritto perché “bisognava farlo”, piuttosto che per vero intento, visto e considerato anche che manca completamente la parte ironica e divertente che ha caratterizzato tutti gli altri volumi.
Un libro che si fa leggere, scritto bene, ma che non ha saputo coinvolgermi e che non ho trovato all’altezza di quelli che l’hanno preceduto. Un vero peccato, perché Joker era un personaggio molto interessante e amante degli animali, per mio sommo piacere.
A questo punto, visto gli indizi lasciati qua e là e al finale, aspetto la storia di Saint e Val e… Beh, anche Gage, a questo punto. Chissà cosa li aspetta! Sono curiosa di scoprirlo!

3

La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, triskell edizioni

Recensione in anteprima “Il prezzo della vittoria” – Charlie Cochet

Titolo: Il prezzo della vittoria
Autore: Charlie Cochet
Serie: TIN #1
Genere: Paranormal, Mutaforma, Poliziesco, Suspense
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Il prezzo della vittoria

SINOSSI

Nome in codice: Caos.
Dexter J. Daley, ex agente dei THIRDS e ora agente del TIN, è una leggenda. Vi basterà chiederglielo, ve lo dirà. Caos non è tanto un nome in codice quanto il suo modo di essere. Ha passato gli ultimi quattro anni a togliere di mezzo cattivi per conto del Network dell’Intelligence Teriana. Cavolo, il suo secondo nome è letteralmente Justice, giustizia. Però una nuova missione lo porta faccia a faccia con un tipo di mostro diverso, dotato di un’arma che può alterare il corso della storia. Il fallimento non è contemplato, ma mentre l’incarico si trasforma da pericoloso in mortale, Dex si trova di fronte a una forza molto più spaventosa, e stavolta non c’è via di scampo.

Nome in codice: Atlas
Come ex caposquadra della Destructive Delta e ora agente del TIN, Sloane Daley sa cosa si prova a portare il peso del mondo sulle proprie spalle. Sa anche che lui e suo marito, Dex, possono superare qualsiasi cosa, a prescindere dalla sfida che si trovano ad affrontare. Ma quando la loro ultima missione prende una piega personale, Sloane è costretto a confrontarsi proprio con ciò che lo ha creato. Ripercorrere un passato che pensava di essersi lasciato alle spalle è l’ultimo dei suoi problemi, perché la minaccia più grossa che sta per incontrare… è suo marito.

Evelyne2

Chi come me aspettava il ritorno di Dex e Sloane? I Thirds ci avevano accompagnato per molto tempo e avevamo conosciuto ognuno dei componenti della squadra. Dex e Sloane si erano sempre distinti ed era impossibile dimenticarsi di loro. Quando ho saputo che l’autrice avrebbe scritto ancora di loro ero entusiasta di scoprire cosa sarebbe accaduto e come la loro relazione si sarebbe evoluta. Questa volta li vediamo alle prese con qualcosa di più grande. Salvare vite è all’ordine del giorno per loro, ma in questo volume Charlie Cochet li ha messi davanti a una nuova sfida.
Un lavoro sotto copertura è qualcosa che non avevamo mai avuto il piacere di vedere e devo dire che Dex e Sloane hanno dato il meglio di loro. In alcuni momenti mi è forse piaciuto più vederli in questa situazione che insieme alla squadra.
Le scene di sesso sono dolci e sensuali al tempo stesso, ma credo che le novità abbiano dato un pizzico in più alla loro relazione e ai momenti intimi tra i due.
Ho avuto paura di veder tornare Dex e Sloane e avere la sensazione che si trattasse solo di un modo per continuare la storia per fare contenti i lettori. In parte ho avuto quella sensazione, specialmente quando Dex ha iniziato a cambiare e ho capito che la loro storia è ancora all’inizio, ma mi è piaciuto moltissimo tornare a leggere di loro. Vedere come la loro chimica sia ancora al centro della coppia, vederli felici e uniti è stato commovente.
Il cambiamento di Dex, che avevamo già immaginato ma che qui inizia a vedersi nel pieno della trasformazione, mi ha lasciata dubbiosa. Nonostante questo il suo personaggio è sempre bello, anche se il mio debole per Sloane è ancora troppo forte. Insieme sono incredibili ed esilaranti, proprio come quando erano nei Thirds.
È stato bello rivedere alcuni dei vecchi personaggi e poterne conoscere di nuovi. Aspettavo l’entrata in scena di un personaggio e sul finale sono stata ampiamente accontentata.
Aspetto di poter leggere il seguito e vedere come si evolverà la situazione.

4

La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, triskell edizioni

Recensione in anteprima “Alzare la posta” – Charlie Cochet

Titolo: Alzare la posta
Autore: Charlie Cochet
Serie: The Kings: Wild Cards #2
Genere: Contemporaneo, Suspense, Gap Generazionale
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 2,99€
Link all’acquisto: Alzare la posta

SINOSSI

L’ex pompiere Frank Ramirez non ha mai temuto il fuoco, finché non è stato avvolto dall’ardente passione per il giovane e attraente Joshua Sterling. Ora non passa più le giornate a buttarsi dentro edifici in fiamme ma, come proprietario di uno tra i più prestigiosi nightclub gay della Florida, continua a domare incendi. Di recente c’è stata una serie di disastri, il che l’ha reso ancora più scorbutico del solito. E come se non bastasse, qualcuno sta facendo di tutto per sabotare la sua attività.
Joshua ha un piano. È stufo di struggersi di desiderio per l’uomo dei suoi sogni, e pronto ad affrontare la bruciante attrazione che si è creata tra di loro. Decide di aiutare Frank, e in quanto assistente personale del miliardario Colton Connolly e amico di quell’attiraguai del marito Ace, Joshua sa un sacco di cose su come gestire una situazione caotica.
Ma quando una minaccia sconosciuta alza la posta, Joshua e Frank vengono messi alla prova. Riusciranno a vincere e salvare il loro amore… e la loro vita?

Evelyne2

Chi di voi aspettava di poter leggere la storia di Frank e Joshua?
Questi due mi hanno incuriosita sin dalla loro prima apparizione. Tutti i personaggi di questa serie, e di quella precedente, si distinguevano per la loro personalità esuberante, mentre questi due rimanevano un po’ sullo sfondo, anche se sempre presenti. Aspettavo di poter leggere questo volume per poter vedere con i miei occhi quanto fossero interessanti e diversi dai loro amici.
Frank e Joshua sono due personaggi che abbiamo avuto modo di incontrare in più occasioni, ma che finalmente abbiamo l’opportunità di conoscere veramente. Da anni, ormai, i due si girano intorno e si studiano, senza mai raggiungere un punto nel loro rapporto. Rimangono lontani, senza un vero e proprio motivo che li spinga a non provare a instaurare un rapporto. Frank è concentrato sul suo lavoro ed è più grande di Joshua, ma entrambi sono consci di essere perfetti l’uno per l’altro. Eppure… Non succede mai nulla. Mi sono chiesta più volte perché Joshua non abbia fatto un passo avanti in così tanto tempo. L’autrice ci mostra un personaggio deciso ad ottenere ciò che ha sempre voluto, determinato e sicuro, ma dov’è stato fino a questo momento? Non appena Joshua prende in mano le redini, tutto cambia e la storia si evolve velocemente, come se fosse così naturale da non aver bisogno di una spinta in più. Il tutto risulta frettoloso, esagerato ed esilarante sotto più punti di vista.
Non ho amato particolarmente questa storia. Anzi, mi aspettavo molto di più. Non solo dall’autrice, ormai una pietra miliare del genere, ma dai personaggi stessi. Se penso alla loro storia, mi chiedo quanto questo secondo volume della serie mi abbia dato in più rispetto al primo. Ho conosciuto qualche aspetto legato al loro passato, ma ai miei occhi non è davvero cambiato nulla, perché sono state informazioni superflue e buttate lì, con pochissima attenzione. C’era davvero molto da scoprire e approfondire, ma non è stato dato al lettore nulla di interessante. Un’occasione sprecata, secondo me.
La storia di Frank e Joshua meritava di gran lunga una caratterizzazione maggiore, un’attenzione che è stata dedicata ai loro compagni ma che qui è stata lasciata indietro.
C’è un evento importante che li avvicina, ma anche quello risulta veloce e poco strutturato.
Unico punto a favore di questa lettura: l’ironia non manca mai. Se avete letto la serie “Four Kings Security” sapete quanto Ace e i suoi amici possano essere esilaranti. Alcune scene mi hanno fatta sorridere, specialmente Frank alle prese con un certo pupazzo di neve e tanti brillantini.
Spero in un miglioramento nel prossimo volume, perché per me questo raggiunge a malapena la sufficienza.

3

La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: recensioni, triskell edizioni

Recensione “Scritto nel Destino” – Charlie Cochet

Titolo: Scritto nel Destino
Autore: Charlie Cochet
Serie: Four Kings Security #4.5
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: Gratis
Link all’acquisto: Scritto nel Destino

SINOSSI

L’amore è nell’aria, e cosa c’è di più romantico di un matrimonio il giorno di San Valentino? Anston “Ace” Sharpe è nella Florida meridionale per partecipare al matrimonio del cugino e con Colton, il suo ragazzo, che lo accompagna, ha dei piani tutti suoi per quella giornata. Circondato dalla sua enorme famiglia cubana, dai suoi compagni d’armi della Four Kings Security, e con uno sposo che ha una predilezione per il caos, cosa potrebbe mai andare storto?

Slanif2

Con questa novella super romantica, Charlie Cochet ci trasporta al matrimonio di Quinn e Spencer, che avevamo già conosciuto in “Attenti ai Nerd premurosi”, ma soprattutto ci fa divertire con Ace e le sue pagliacciate, che si concludono con un atto di romanticismo molto intenso verso il suo Colton.
Onestamente non credo sia molto sensato starvi a raccontare di più della trama, perché già così si capisce abbastanza cosa succederà, ma quel che posso dirvi è che questa breve novella di una quarantina di pagine è stata una piacevole lettura, seppur un po’ troppo stucchevole per i miei gusti. Chi segue il blog da un po’ sa che non amo particolarmente le storie troppo romantiche, e qui complice un matrimonio a San Valentino, ce n’è fin troppo!
Fortunatamente, le buffonate di Ace e Lucky stemperano un po’ tanto zucchero e nel complesso è stata una lettura carina.
Non mi sento di dare di meno come voto, anche se purtroppo né Colton, né Quinn, né Spencer mi sono piaciuti particolarmente nei romanzi a loro dedicati. Anche se qui non ho riscontrato i comportamenti che poco mi erano piaciuti di Colton, di sicuro non posso dirlo di Quinn e Spencer, che negli intermezzi che hanno avuto si sono confermati personaggi non proprio nelle mie corde.
Un racconto, dunque, grazioso, che si mantiene sulla riga di tutta la serie, senza tuttavia risultare indimenticabile. Mi sembra sempre che gli manchi un po’ di mordente, così come dei personaggi incisivi a tal punto da rimanerti nel cuore.

4
Pubblicato in: recensioni, triskell edizioni

Recensione “Alto rischio” – Charlie Cochet

Titolo: Alto rischio
Autore: Charlie Cochet
Serie: Four Kings Security #1.5
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: Gratis
Link all’acquisto: Alto rischio

SINOSSI

Guardare ma non toccare. È questa la regola che riguarda i ballerini al Sapphire Sands, il prestigioso nightclub aperto solo ai membri in cui Seth lavora come barista. Lui non ha mai avuto alcun problema a rispettare le regole, fino al giorno in cui uno dei ballerini non gli cade in grembo. Letteralmente.
Kit ama il suo lavoro di ballerino al Sapphire Sands. Ogni giorno lo porta più vicino al sogno di aprire una scuola di danza tutta sua, quindi non se ne parla di rischiare tutto per il barista sexy. O sì?

Slanif2

Kit è il ballerino di punta dello Sapphire Sands e Seth uno dei baristi.
I due si piacciono e si guardano da lontano, senza mai avvicinarsi di più se non per degli scambi semplici tra colleghi.
Eppure, quando Kit sta per cadere dal suo cubo e Seth interviene, le cose cominciano a sfumare e quell’attrazione che hanno tenuto sotto controllo fino a quel momento, sembra non riuscire più ad avere un freno.
Il problema? La politica di Frank, il proprietario del locale, che ha vietato a chiunque lavori per lui di intraprendere una relazione.
Seth e Kit saranno abbastanza coraggiosi da esplorare lo stesso la conoscenza reciproca, o si faranno fermare dalle rigide regole di Frank?
Ovviamente, se siamo qui a parlare di questa brevissima novella (appena una quarantina di pagine), è perché si esplorano eccome, seppur non in maniera immediata e deliberata.
In quaranta pagine, ovviamente, non è che si può avere questa storia granché complessa o profonda, ma nel complesso devo dire che la storia ha un inizio e una fine logiche e complete, quindi non posso dire di essere rimasta delusa dalla lettura.
Nei racconti brevi è difficile soprattutto caratterizzare i personaggi, e infatti né Kit né Seth mi hanno impressionato particolarmente, ma come detto, la storia nel complesso è carina e mi sento di premiarla con un voto positivo, nonostante tutto.
Aggiungo, infine, che seppur non si è letta la serie principale, questo breve racconto si può leggere tranquillamente da solo, anche se suggerisco comunque di leggere anche tutti gli altri volumi per apprezzare a pieno tutte le sfumature della storia.

4
Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, triskell edizioni

Recensione in anteprima “Truccare le carte” – Charlie Cochet

Titolo: Truccare le carte
Autore: Charlie Cochet
Serie: The Kings: Wild Cards #1
Genere: Contemporaneo, Suspance
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Truccare le carte

SINOSSI

Jacopo “Jack” Costantino, ex sergente comunicazioni nelle Forze Speciali, ora dirige il dipartimento di sicurezza informatica per la Four Kings Security e lavora con il suo team di esperti per garantire ai clienti i migliori sistemi di sicurezza sul mercato. Ma Jack trova la sua vita abbastanza monotona, nonostante le avventure con i suoi commilitoni, e vorrebbe qualcosa di più emozionante.

Ma a volte i desideri si avverano… fin troppo.

Due anni fa, Fitz Harlow ha rubato il cuore di Jack e se n’è andato. Ma ora è tornato.
Superata la fine di una relazione disastrosa, Fitz ha rimesso insieme la sua vita. Dopo un sacco di terapia e di gelato, ha abbandonato il mondo della moda ed è tornato a St. Augustine per aprire un salone di parrucchiere alla moda, Ricci Capricci. Ora finalmente ha la vita tranquilla e pacifica che sogna da così tanto tempo. Manca solo una cosa, o per meglio dire, una persona, eppure Fitz è incerto. Con Jack non otterrà solo un partner, ma anche una famiglia di ex Berretti Verdi attiraguai e un pastore belga Malinois con la testa durissima.
Fitz e Jack scoprono che il loro legame si è fatto più forte con il passare del tempo anche grazie a degli amici ficcanaso, ma mentre cercano di ripartire da dove si erano lasciati, qualcuno ha da ridire sulla loro relazione. Il pericolo trama nell’ombra: uno stalker deciso a tenerli lontani, a qualunque costo. Riusciranno i due a vincere una lotta impari contro un nemico sconosciuto, o Jack perderà Fitz per sempre?

Evelyne2

Primo libro di una nuova emozionante serie, “Truccare le carte” dà inizio a “The Kings: Wild Card” di Charlie Cochet. Chi di voi ha letto la serie “Four Kings Security” conosce già Jack e Fritz.
Ex agente delle comunicazioni delle Forze Speciali, Jack è uno dei proprietari dell’agenzia di sicurezza privata e dal primo giorno in cui ha incontrato Fitz ha voluto creare un legame. Quest’ultimo, ancora in crisi per la sua storia d’amore, non ha mai risposto alle sue chiamate. Fitz ha cambiato professione, si è riavvicinato ai suoi vecchi amici e ha ricominciato a vivere.
Il loro primo e unico incontro ha scatenato in entrambi un forte desiderio, impossibile da respingere. Per due anni hanno atteso e sperato di incontrarsi ancora.
Ho trovato molto dolce questo primo approccio tra i due, sicuramente originale. Ciò che ho apprezzato meno è stato lo struggimento di entrambi dopo due anni da un unico piccolo incontro. Poteva essere gestito in modo diverso, più soft e credibile, così da creare una buona ragione che facesse soffrire Jack per un appuntamento mai avvenuto. Non ha influenzato l’intera lettura, ma è un inizio debole per una storia che voleva essere energica e divertente.
Sono riuscita a vederla in modo diverso solo proseguendo con la lettura, anche se in alcuni momenti ho continuato a pensare si stesse ingigantendo una situazione in realtà molto semplice.
È stato bello poter rivedere i Kings e ancora di più conoscere finalmente Jack e Joker, il duo che ho sempre atteso. Finora Jack è uno dei personaggi che ho amato di più, è divertente sensuale e nerd al punto giusto da creare un mix perfetto. Ho apprezzato meno Fitz, poiché la sua personalità mi ha ricordato fin troppo Colton e Laz. Insieme però formano un’ottima coppia, una delle migliori della serie.
Aspetto con gioia di poter leggere la storia di Joker. Spero arrivi presto!
Consiglio la lettura a chi ha già letto la serie principale, in particolare “Re di Cuori“. Questo volume è considerato il primo di una nuova serie, ma è in realtà uno spin-off dei Kings. Senza la loro storia è davvero difficile comprendere alcune dinamiche, per non parlare degli avvenimenti passati a cui si fa riferimento, tra tutti il primo incontro di Fitz e Jack.

4

La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, triskell edizioni

Recensione in anteprima “Attenti ai Nerd premurosi” – Charlie Cochet

Titolo: Attenti ai Nerd premurosi
Autore: Charlie Cochet
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 2,99€
Link all’acquisto: Attenti ai Nerd premurosi

SINOSSI

Julian “Quinn” Quintero, un burbero e duro agente della SWAT di Miami, è rimasto ferito sul lavoro, e non cerca altro che un po’ di pace e tranquillità per riprendersi, cosa difficile da ottenere a causa della sua numerosa famiglia cubana.
Un’avventura per prendere le medicine lo mette sulla strada del suo vicino nerd e che prepara brownie, Spencer Morgan. Spencer irrompe nella sua vita come una tempesta tropicale di sole e arcobaleni. Come c’era da aspettarsi, è caos a prima vista.
Quinn ha bisogno di un po’ di attenzioni, e Spencer decide che sarà lui a dargliele. Le loro vite molto diverse magari cozzano, ma forse loro due potrebbero anche trovare alcune cose in comune, e forse qualcosa di più.

Evelyne2

Ho letto moltissimi dei suoi libri e li ho sempre amati. Alcuni più di altri, ma devo dire che questa autrice mantiene sempre un livello buono, anche in quelle storie che un po’ si discostano dalle sue opere migliori e più famose. Questa, in qualche modo, è una di quelle.
Abbiamo una storia davvero carina e leggera. Il fatto che Quinn sia un agente della SWAT non influenza in alcun modo la loro relazione, anzi, li aiuta ad avvicinarsi proprio per colpa di una ferita riportata sul lavoro. Ci vengono presentati entrambi con velocità, dando le informazioni necessarie per poterli inquadrare senza difficoltà anche prima della convalescenza dell’agente.
Quinn è un uomo burbero, circondato da una famiglia cubana molto numerosa. La sua famiglia diviene un importante tassello se si vuole colpire il suo cuore. Spencer è il suo opposto: nerd, gentile e impacciato in ogni situazione. Molto impacciato, tanto da diventare esilarante e grottesco.
Anche se è stata ben visibile un’evoluzione dei due, sia come coppia che come singoli, penso si potesse fare di più. La traduzione è ottima, come sempre, ma quello che manca a questa storia è la descrizione di altri momenti importanti, inseriti però in un contesto più ampio, e non solo scaglionate abbastanza da dare al lettore le informazioni necessarie. Si perde un po’ la bellezza della loro storia, anche se comunque mi sono piaciuti molto e mi sono goduta la lettura.
È stato divertente vedere i due alle prese con la famiglia di Quinn. Sono confusionari, impiccioni e a modo loro perfetti. Un inserimento che sicuramente fa un certo effetto, specialmente perché la situazione familiare di Spencer viene solo nominata.
Mi sono piaciuti i compagni di squadra di Quinn, anche se una caratterizzazione migliore di alcuni di loro sarebbe stata perfetta.
Nel complesso è stata una lettura piacevole, con qualche difetto, ma ben scritta e sicuramente da leggere se si ama questa autrice.

3.5

La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, triskell edizioni

Recensione in anteprima “Vite in bilico” – Charlie Cochet

Charlie Chocet (1)

Titolo: Vite in bilico
Autore: Charlie Cochet
Serie: THIRDS Universe #1
Genere: Paranormal, Mutaforma, Contemporaneo, Suspance
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Vite in bilico

SINOSSI

Austen Payne, agente specialista di squadra (SSA) nei THIRDS per la Destructive Delta e operativo del TIN, ha visto il peggio di ciò che il mondo ha da offrire, fronteggiato killer letali e contribuito a rovesciare delle pericolose organizzazioni. Ma nulla lo terrorizza di più che innamorarsi. Dopo anni di lavoro sotto copertura, Austen è un maestro nel difendere se stesso e proteggere il proprio cuore, finché non conosce Osmond Zachary.
L’agente della Difesa dei THIRDS Osmond Zachary ha una famiglia numerosa che lo riempie di fin troppo affetto, eppure a volte c’è qualcosa che manca nella sua vita. Dopo aver conosciuto lo scontroso, sboccato e nervoso ghepardo teriano Austen Payne, Zach capisce esattamente cosa – o chi – sia. Purtroppo Austen sembra determinato a evitarlo a tutti i costi.
Quando Zach sventa un tentativo di omicidio, però, finisce nel mirino del killer e Austen diventa la persona più qualificata per tenerlo in vita. Zach spera che la crisi li farà avvicinare, ma Austen ha tutte le intenzioni di andarsene non appena sarà cessato il pericolo.
Il “vissero felici e contenti” non è fatto per uomini come Austen, ma Zach è determinato a dimostrargli il contrario…

Evelyne2

Il mondo in cui viveva era terrificante. Era pieno di tante brutture, di così tanta rabbia e odio. Aveva bisogno di qualcosa in cui credere. Aveva bisogno di sapere che c’era del buono là fuori.

Ho aspettato con ansia la storia di Austen e Zach, due dei personaggi secondari della serie “Thirds” di Charlie Cochet. In questa nuova serie “Thirds Universe” incontreremo ancora i personaggi che ci hanno fatto sperare di poter leggere la loro storia, ma non i personaggi principali della scorsa. Devo ammettere di essere stata molto più soddisfatta di quanto credevo nei confronti di questa decisione. Ho amato Dex, Sloane e la loro squadra, ma era giusto dare anche ad altri la possibilità di farsi conoscere e dopo questo primo volume sono ancora più ansiosa di leggere i seguiti!
Più vado avanti con la lettura delle storie della Cochet e più conosco personaggi nuovi e ho voglia di conoscere le loro storie e vederli in azione. Spero tanto ci sarà presto raccontata la storia di Edan e Brayden, due personaggi che incontrerete in questo libro.
Ho amato la famiglia Zachary, anche se al posto di Austen avrei avuto il mal di testa per la gran parte del tempo. Memorizzare tutti i nomi e riuscire a distinguerli è stato difficile all’inizio, ma sono riuscita ad entrare nella storia con una facilità incredibile. L’atmosfera è dolce e molto diversa da quello che mi sarei aspettata. C’è azione, romanticismo, amicizia… ogni aspetto viene trattato con semplicità e attenzione, specialmente la relazione tra i due.

Non poteva fare altro che essere se stesso e sperare che fosse sufficiente per Austen.

Austen è un ragazzo testardo e vittima del suo passato, che lo porta a non voler avere una vera relazione con nessuno. Nessuno è mai riuscito a vedere il vero Austen, neanche Sloane e Brayden, le due persone per lui più importanti. L’arrivo di Zach, con la sua calma e la sua comprensione, è devastante per il ghepardo, che non sa come reagire alle emozioni suscitate dalla sola vicinanza dell’orso. Ho apprezzato moltissimo l’evoluzione del loro rapporto. Conoscevo in parte Austen, essendo apparso precedentemente più di una volta, ma Zach rimaneva un mistero. Vederlo con la sua famiglia, chiassosa e molto numerosa, è stato divertente e molto dolce. Ho visto un lato di lui che non mi sarei immaginata.
In alcuni momenti sono rimasta stupita e dubbiosa riguardo le azioni dei protagonisti. Continuavo a chiedermi “Perché lo stanno facendo? È pericoloso!”, però poi ho compreso che era proprio questa leggerezza che l’autrice voleva mostrarci. La famiglia di Zach è unica nel suo genere e anche se è principalmente composta da teriani, mette in risalto anche i suoi membri umani.
L’aspetto che ho sempre ammirato e ricercato nei libri di Charlie Cochet sono i momenti in cui i protagonisti si trasformano nelle loro controparti teriane. Mi sorprende sempre l’accuratezza con cui vengono presentati gli animali. Le azioni che compiono sono giuste e spesso spassose. Perfette per dare un tocco di originalità e intervallare i momenti spesso legati al Tin o ai Thirds.

Facendo saettare la coda, sentì Brayden colpirla e si girò per soffiare contro il suo amico. Brayden lo ignorò subito, usando entrambe le zampe massicce per cercare di afferrargli la coda. Austen cinguettò a pieni polmoni contro di lui mentre Zach sbuffava e collassava in avanti sulla neve nel modo più teatrale di cui fosse mai stato testimone.

Stranamente, in questo volume ho adorato la Sparks, personaggio che precedentemente mi aveva sempre lasciata molto indecisa. Stavolta mi è piaciuta molto e sul finale sono rimasta davvero stupita di come ha agito.
Un bellissimo inizio. Non vedo l’ora venga pubblicato e tradotto anche il secondo! Chi ha letto la serie di Dex e Sloane non può davvero perdersi questo primo libro. A chi invece non conosce ancora la storia di Sloane e del suo pazzo compagno, consiglio di recuperarla per poter apprezzare appieno Austen e la sua fragilità.

4.5


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, triskell edizioni

Recensione in anteprima “Re di Quadri” – Charlie Cochet

Charlie Cochet

Titolo: Re di Quadri
Autore: Charlie Cochet
Serie: Four King Security #4
Genere: Contemporaneo, Suspance, Gap Generazionale
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Re di Quadri

SINOSSI

Ward “King” Kingston prende sul serio il ruolo di paladino, forgiato dal fuoco e dalla tragedia. Quando gli viene chiesto di proteggere il figlio del suo amico generale a quattro stelle, King viene trascinato di nuovo nel mondo delle operazioni segrete governative, con un incarico che riporta a galla ricordi dolorosi del suo passato. Non appena conosce Leo, in mezzo al caos dell’isolamento di un sito segreto, gli è chiaro di non aver mai affrontato una sfida come quella, una che metterà alla prova il suo granitico senso del controllo.
Leopold de Loughrey è un genio incompreso. La sua ansia e le sue insicurezze vanno su di giri quando viene reclutato forzatamente per lavorare a un progetto top-secret. Terrorizzato da cosa significhi il suo ruolo di “risorsa inestimabile”, il suo stress lo porta a scappare, a discutere e a eccedere in scoppi d’ira che minacciano il progetto e il suo futuro. L’arrivo di King è come quiete in mezzo alla tempesta, per lui e i suoi frenetici pensieri.
King e Leo non potrebbero essere più diversi, eppure, mentre si fanno strada tra i pericoli di un’operazione segreta gestita da più agenzie e affrontano minacce sconosciute, potrebbero essere proprio le loro differenze a salvarli. Nessuno dei due pensa che ci sia ad attenderli un lieto fine, ma potrebbero essere smentiti dai loro cuori… se riusciranno a sopravvivere a un tradimento letale.

Slanif2

Quando il Generale de Loughrey chiama King per affidargli la sicurezza di suo figlio Leo – un cervellone coinvolto in un progetto top secret Governativo – l’uomo non si aspetta di trovarsi di fronte un ragazzo così affascinante sia esteticamente che caratterialmente.
Non appena si incontrano, infatti, complice uno snack a forma di pesce e una parlantina infinita da parte di Leo, tra i due scatta un’immediata simpatia che li fa avvicinare e fidare l’uno dell’altro in maniera istintiva. Un po’ un colpo di fulmine, se vogliamo, anche se prima che succeda qualcosa tra i due dovrà passare un po’ di tempo, visti i sedici anni di differenza e i ruoli che entrambi hanno nella situazione, oltre al carattere di Leo, pieno di insicurezze e ferite del passato che lo hanno reso incapace di vedere le sue molte qualità.
Trovare un modo per stare insieme non sarà facile, ma cosa succederà quando anche il progetto top secret, compresa la località in cui si svolge, pare non essere così tanto sconosciuto a chi vuole appropriarsi dell’ingegnoso programma per fare del male alla popolazione?

Leo inclinò la testa di lato, i grandi occhi marroni che scrutavano i suoi, in cerca di qualcosa. Perché doveva guardarlo in quel modo? Come se King avesse tutte le risposte, potesse fare tutto, rendere ogni cosa migliore. Nessuno lo aveva mai guardato così. Come se fosse tutto ciò di cui aveva bisogno.

Abbiamo conosciuto Ward “King” Kingston sin dai tre volumi precedenti ed è sempre apparso il personaggio più enigmatico tra il gruppo dei Kings, nonché il loro leader indiscusso. Ammetto che la sua aria da scorbutico mi aveva affascinata ed era molto curiosa di scoprire cosa ci avrebbe riservato la sua storia.
Ora, a lettura finita, se posso affermare che King non è stato una delusione (anche se non l’ho trovato approfondito come Lucky o Red, ad esempio), ammetto che non mi è piaciuta la sua controparte, Leopold de Loughrey.
O meglio: Leo è un personaggio molto carino. Buffo, imbranato, logorroico e pieno di ansie, fa tenerezza in un modo che non risulta stucchevole. Il problema risiede nel fatto che questi due, accoppiati, mi sono parsi proprio una coppia male assortita. Mi sono sembrati profondamente sbilanciati e ammetto che vicino a King avrei immaginato sì, qualcuno di più dolce e che sappia colmare il bisogno dell’uomo di proteggere e difendere, ma non un ragazzo così tanto giovane e così tanto particolare.
Probabilmente è semplicemente un mio gusto personale, ma Leo e King non mi hanno fatto battere il cuore, apparendomi come una coppia tiepida e poco incisiva.
La storia anche, seppur carina, mi è parsa più blanda delle altre e ammetto di aver capito subito chi era il cattivo della situazione.
In sostanza, un romanzo carino, ma non tra i migliori di questa autrice.

3.5


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, triskell edizioni

Recensione in anteprima “Re di Fiori” – Charlie Cochet

Titolo: Re di Fiori
Autore: Charlie Cochet
Serie: Four Kings Security #3
Genere: Contemporaneo, Suspance
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Re di Fiori

SINOSSI

Eduardo “Lucky” Morales è sempre stato un combattente, dai giorni della sua infanzia a Cuba fino al periodo di tempo trascorso come Berretto Verde nelle Forze Speciali. Segnato dalle guerre del suo passato, Lucky ha imparato che nulla dura per sempre. Proteggere il suo cuore gli viene istintivo, e farsi coinvolgere a livello emotivo è fuori questione. Come comproprietario della Four Kings Security, Lucky lavora sodo assieme ai suoi ex commilitoni e soci Kings, ma si diverte anche parecchio. E flirtare con il detective Mason Cooper, sexy cowboy texano, è troppo spassoso per evitare di farlo. Almeno finché l’uomo non cambia le carte in tavola.
Mason Cooper può non essere un soldato, ma ha combattuto la sua parte di battaglie come poliziotto pubblicamente gay, ora detective nella Major Crimes. Non ha idea di quando siano cambiate le cose tra lui e Lucky, ma quel cubano focoso e stupendo ha messo a soqquadro il suo mondo. Quando un errore porta alla sua sospensione dalla polizia, Mason si rivolge all’ultima persona a cui si sarebbe mai sognato di chiedere aiuto: Ward Kingston.
Determinato a tenere Mason a debita distanza, Lucky rimane sorpreso di trovarlo alla Four Kings Security. Forse le notti della Florida si stanno facendo più fresche, ma la passione tra Lucky e Mason è sempre più bollente ogni secondo che passa. Lavorare nel campo della sicurezza privata può essere pericoloso e imprevedibile, ma anche innamorarsi.

Slanif2

Mason Cooper è un agente di polizia da oltre vent’anni. Tutta la sua vita è stata basata su quello e anche se ha trovato il tempo di avere una breve relazione con Ace Sharp, i fantasmi del passato e la sua volontà di non parlare di loro, hanno fatto sì che la loro relazione naufragasse e i due si lasciassero.
Anche se ne ha sofferto, ormai Mason è andato avanti e ha decisamente cambiato il soggetto del suo interesse. Non è andato molto lontano da Ace, in realtà, perché il poliziotto si è invaghito di Eduardo “Lucky” Morales, il cugino di primo grado del suo ex.
Questo non solo comporta degli sfottò da parte di Ace – con cui è rimasto in buoni rapporti – ma anche dei dubbi in Lucky, che non è sicuro l’altro sia interessato espressamente a lui come persona, ma a lui come sostituto di Ace. Uniteci il fatto che Lucky non crede assolutamente nel “per sempre” e che non è intenzionato a vivere una relazione duratura, e otterrete quello che è la situazione attuale tra i due: uno stallo in cui entrambi vogliono capirci qualcosa prima di fare, ma in cui si ritrovano a fare tutto spinti dall’attrazione.
Entrambi sono spaventati che questo desiderio, una volta consumato, si spenga e li lasci in balìa dell’imbarazzo. Sarà davvero così o quello che il corpo ha già capito, devono capirlo anche i loro cuori?

«Com’è che ogni volta che ti bacio è come se si accendesse un inferno furioso dentro di me? Come se potessi bruciare dall’interno, se non ti avessi?»
«Non lo so. Forse perché è quello che sento io quando mi baci tu.»

Per descrivere questo libro, lascio la parola ad Ace, che ha usato parole decisamente molto calzanti e divertenti, nonché accurate, per spiegarlo:

«È strano,» borbottò Ace, fissandoli. «Il mio fidanzato è amico del mio ex, che ha un debole per mio cugino. Questa è la mia vita. È come una delle telenovele di mia madre, ma con meno ceffoni e narici dilatate.»

Infatti, come detto, Lucky è il cugino di Ace ed è pazzo di Mason. Anche Mason è pazzo di Lucky, ma sono entrambi dotati di due teste dure e di passati dolorosi che gli hanno tolto le speranze per il futuro, e questo non facilita l’avvicinamento tra i due.
Devo ammettere che, finalmente, ho due personaggi più nelle mie corde rispetto a quelli dei libri precedenti. Amo le storie dove entrambi sono due uomini duri & puri, ma che sotto sotto sanno anche essere capaci di grande tenerezza, piuttosto che personaggi forti affiancati a più deboli e bisognosi di protezione.
Mason è proprio questo genere di controparte, e mi è piaciuta molto la bontà del suo cuore.
Lucky anche è un bel personaggio, a tratti irriverente e malizioso, ma incredibilmente fragile in altri. Un personaggio con molte sfaccettature, un vero e proprio latino col fuoco dentro, ma anche un modo tutto personale di dimostrare a Mason quanto ci tiene e quanto si stia mettendo in gioco per avere un futuro con lui.

Lucky non era solo bellissimo; era un girandola di passione e contraddizione. La luce nella sua anima bruciava brillante, e splendeva attraverso le macchioline di ambra nei suoi occhi color whiskey. Era tutto o niente con lui, una montagna russa di emozioni che risucchiava nella sua orbita tutti quelli che aveva intorno. Mason non era mai stato attirato in così tante direzioni da una sola persona prima, e amava quella cosa, la desiderava ardentemente.

La parte investigativa, come nei precedenti, non è molto marcata, ma è presente e carina, aggiungendo un po’ di pepe a una narrazione che altrimenti sarebbe risultata troppo piatta.
Se per “Re di Cuori” (qui la nostra recensione) le quattro stelle erano un po’ stiracchiate, qui decisamente sono voto pieno.

4


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice