Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, self publishing

Recensione in anteprima “I protettori del Branco” – N. J. Lysk

N J Lysk (1)

Titolo: I protettori del Branco
Autore: N. J. Lysk
Serie: Le Stelle del Branco #4
Genere: Mutaforma, Mpreg, Multipartner
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: I protettori del Branco

SINOSSI

Forse un beta può conquistare il cuore di un alpha, ma può tenerselo?

Alec è una persona razionale, un uomo di scienza. Sa che ci sono delle cose che non si possono cambiare. Non può essere più estroverso, non può smettere di preoccuparsi di cosa pensano di lui le altre persone, e non può smettere di essere gay.
Però è intelligente. Abbastanza da comprendere che potrebbe andargli peggio. Anche se i suoi genitori si aspettano che lui sposi una donna, almeno è un beta e ciò significa che può completare gli studi prima che inizino a fargli domande a cui non può rispondere.
Ama il suo corso di laurea e la sua famiglia, anche se non sa come parlare con loro. Ma è sufficiente: la prende con calma, studia tanto, e non si ficca nei guai.
E poi incontra un lupo alpha in un club e scocca la scintilla.
Gabriel è tutto ciò che Alec non è: potente, sicuro di sé, dominante, libero. L’ultima cosa che si aspetta è che Gabriel ritorni per avere di più, dopo aver passato una luna piena assieme, e quando lo fa, Alec non è capace di dire di no. Anche se sarebbe opportuno, anche se sarebbe saggio.
Con ogni bacio si innamora sempre di più, con ogni abbraccio aumentano i suoi bisogni… Anche se sa che a un beta non sarà mai permesso tenersi a lungo un alpha.

Evelyne2

Dopo aver letto i precedenti ero molto dubbiosa riguardo questo volume, soprattutto perché non sono ancora riuscita ad entrare in sintonia con il personaggio principale, Ray. Stavolta, però, la vicenda viene raccontata dal punto di vista di Alec e Gabriel, i due alpha che finora ho preferito in assoluto. Nonostante gli eventi siano consecutivi a “Un alpha per il branco“, abbiamo per la prima volta la possibilità di scoprire due nuovi personaggi, precedentemente già accennati, ma mai nel dettaglio. Conosciamo già Iesu e Sergei, i due alpha che hanno una relazione all’interno del “branco” e Ray, unico omega del gruppo, che ha già sofferto moltissimo in passato e che dovrà affrontare nuove sfide.
Alec e Gabriel sono due personaggi relativamente nuovi, ma chi ha letto anche i libri precedenti ricorda qualcosa su di loro. La tensione tra i due era ben visibile anche prima, ma noi lettori abbiamo sempre potuto solo sperare che ci sarebbe stato qualcosa di più. L’autrice stavolta ci sorprende, perché non solo creerà una bella storia, piacevole e ben strutturata per i due, ma ci racconta il loro passato. Un passato che, anche se solo in parte, hanno trascorso insieme e che ora è tornato più forte che mai.
La loro relazione è unica nel suo genere: due alpha alle prese con l’amore e con una situazione che non sono ancora in grado di gestire. Gabriel non ha alcuna idea di cosa sia il BDSM, tanto che lo confonde con la semplice sottomissione, ma nel suo piccolo cerca di dare ad Alec tutti gli strumenti per avere una sicurezza alla base del loro rapporto.

Se la sua mente fosse stata più lucida, Alec si sarebbe lamentato, ma stava già diventando confuso, così obbedì semplicemente. Non importava se gli ordini non avevano senso, finché erano ciò che Gabriel voleva. «Verde. Giallo. Rosso.»

L’ho trovato molto dolce, un modo da parte dell’autrice di mostrarci un lato di questo protagonista che appare sempre stoico e sicuro di sé.
Mi è piaciuto leggere la storia dal punto di vista di Alec. Non riesco a non amarlo, con la sua insicurezza e indecisione. Mi sono sentita molto vicina alla sua personalità.
Tra tutti i volumi della serie, questo è sicuramente quello che mi è piaciuto di più. Continuo ad avere un’avversione per Ray, che identifico ormai come il personaggio contro cui l’intera storia si accanisce in ogni singolo momento, quasi non possa avere un attimo di gioia. Però stavolta leggere di Alec e Gabriel ha mitigato il mio risentimento e mi ha fatto apprezzare più di quanto avrei immaginato questo capitolo.
Non posso che consigliarvi “I protettori del branco”, in particolare per una scena dolce, sensuale e coinvolgente che vede protagonisti Alec e Gabriel, uno dei momenti più belli del racconto.

4


La copia ARC è stata fornita dall’Autrice

Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Ricordati di me, Omega” – Lorelei M. Chase & Summer Chase

Lorelei M Hart & Summer Chase

Titolo: Ricordati di me, Omega
Autore: Lorelei M. Hart & Summer Chase
Genere: Mutaforma, Mpreg
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 3,47€
Link all’acquisto: Ricordati di me, Omega

SINOSSI

Poche parole possono cambiare tutto: ricordati di me, omega.
Ho amato essere un genitore. Ma ora che mio figlio si sta trasferendo lontano da casa, sto riconquistando l’identità di omega forte, intelligente, determinato e divertente che mi apparteneva in passato—e i miei sogni artistici.
Ma l’ultima cosa che mi aspetto è di riallacciare i rapporti con il mio fidanzato delle superiori.
Ci siamo amati dal nostro primo incontro, ma eravamo stati separati prima che potessimo esplorare a pieno i nostri sentimenti reciproci. Ma ora che mio figlio sta svolgendo un tirocinio presso la sua compagnia tecnologica, sta facendo tutto quello che può per ricominciare da dove ci eravamo lasciati.
Non mi ha mai dimenticato. E io ricordo lui.
Quando scopro di essere incinto, dovremo decidere se un sogno condiviso è abbastanza per costruire un futuro insieme.

Ricordati di me, Omega è un MPREG romance super dolce, romantico, sensuale e autoconclusivo appassionante, perfetto per i lettori che amano le storie con seconde occasioni, bellissimi sogni tra due uomini, gravidanze maschili, dolci bambini e un meritato lieto fine.

Evelyne2

“Ricordati di me.
Tredici lettere. Sei sillabe. Tre parole.”

Ricordati di me, Omega” è un romance gay pubblicato in self, caratterizzato dalla tematica dell’Mpreg. Per gli amanti del genere è davvero difficile trovare storie di questo tipo, ne esistono poche e molte di questo non sono state ancora tradotte. Ho scelto di parlarvi di questo volume per darvi un’idea generale della sua storia e  fornire un ulteriore titolo a coloro che ricercano disperatamente gli M-preg.
Lorelei M. Hart e Summer Chase ci presentano una storia molto dolce e piacevole. Ideale per una lettura tranquilla e un paio d’ore di relax.
Ethan e Rhys sono l’uno il primo amore dell’altro. Nessuno dei due ha mai dimenticato i sentimenti che la sola vista dell’altro suscitava. Dopo anni di lontananza, i due si incontrano di nuovo. Jake, figlio di Ethan, è la chiave che permetterà a Rhys di unirvi nuovamente con l’uomo che ama.
L’amore è la linea guida dell’intera storia. L’amore per il proprio figlio, per il lavoro, per un marito scomparso da tempo e per un uomo che dopo anni tiene ancora con sé il cuore del proprio amato.
Particolare la scelta di inserire una qualsiasi figura femminile solo nella seconda parte della storia, tanto da farmi pensare non ce ne fossero affatto.
Simpatico e inusuale l’inserimento di Stefan e suo marito. Non mi aspettavo avessero ruoli così importanti nella storia, né che venisse affrontato il divorzio di Rhys con una tale leggerezza e spensieratezza.

“Il potere di farmi diventare debole nelle ginocchia. Il potere di farmi credere che potevamo avere una seconda possibilità. Il potere di sfidarmi a sognare di nuovo quel futuro che avevo pianificato una volta con lui.”

Si sente la mancanza di introduzione al genere, spiegazioni riguardanti l’m-preg e di tutto ciò che comporta. Mi sarei aspettata un inserimento verso la fine del volume, ma non è stato così. È un vero peccato, perché in questi casi è fondamentale fornire un’idea, seppur vaga, di cosa si vuole presentare e di come l’atto stesso avverrà.
Devo però spezzare una lancia a favore delle autrici. La traduzione, che non mi ha entusiasmata sin da subito, non aiuta affatto il lettore ad apprezzare la storia, dando un’idea del tutto errata dell’attenzione con cui è stata costruita.
È una storia commovente, molto dolce, leggera e non troppo pretenziosa. Per chi ama questo tipo di storie, è sicuramente l’ideale.

3.5

Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Un Alpha per il branco” – N. J. Lysk

Titolo: Un Alpha per il branco
Autore: N. J. Lysk
Serie: Le Stelle del Branco #3
Genere: Mutaforma, Mpreg, Multipartner
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Un Alpha per il branco

SINOSSI

Cinque alpha.
Solo uno può guidare il branco.
Solo l’omega può sceglierlo.
Ray deve fare ciò che è giusto per il branco, ma che dire del suo cuore?

Ray si è rassegnato a essere legato a cinque alpha, però con un branco in crescita arrivano complicazioni inaspettate: gestire i bambini non è facile e, anche se tutti gli alpha sono suoi compagni, la relazione di Ray con ciascuno di loro è unica… e in evoluzione.

Ma il fragile equilibrio tra loro può sopravvivere a un loro cambiamento? E all’arrivo di sei sconosciuti con un’offerta che potrebbero non poter rifiutare?

Evelyne2

Dopo aver letto “Un omega per il branco” (qui la nostra recensione) e “Più semplice del previsto” (qui la nostra recensione) speravo in un continuo avvincente. Purtroppo però sono rimasta delusa da “Un Alpha per il branco”.
Ho sempre apprezzato molto gli omegaverse, specialmente se uniti ad un paranormal. La storia di Ray mi ha indispettita sin dall’inizio. Ho avuto molte aspettative pensando che l’autrice avrebbe creato personaggi intriganti e colpi di scena inaspettati.
In parte, i miei desideri sono stati avverati. Josh, Gabriel, Alec, Iesu e Sergei mi sono sempre piaciuti molto. Specialmente gli ultimi due nel secondo volume della serie. Sono personaggi davvero ben caratterizzati e nonostante il susseguirsi dei volumi Josh e Alec rimangono i miei preferiti. Il modo in cui interagiscono con Ray, in particolare Alec, mi piace molto. La loro dolcezza e l’attenzione con cui i cinque alpha grandi e grossi interagiscono con un altro uomo mi ha sorpresa.
Se però mi allontano da loro e penso al protagonista indiscusso della serie, Ray, cambia tutto. Il suo personaggio, per quanto ben caratterizzato in alcuni momenti, mi risulta incomprensibile. È permaloso, infantile e incoerente. Innamorato di un uomo che continua ad allontanare, rifiuta e in alcuni momenti persino accusa i suoi alpha, malgrado il loro continuo impegno nei suoi confronti. Questo terzo capitolo della serie mi ha mostrato ancora di più la sua personalità e se prima avevo qualche dubbio, ora so per certo che non apprezzerò mai il suo personaggio. Per non parlare del fatto che l’unico momento in cui ammette che forse non ha mai apprezzato nessuno di loro, è solo quando non ha nessuno su cui contare. Tutti lo spingono ad agire, ma lui nega persino l’evidenza.

«Ray, perché insisti nel rendere tutto difficile?» chiese, suonando come un genitore esasperato. «Ti piace, e perché non dovresti? È bello, devi semplicemente lasciarlo accadere.»

Un aspetto che per la prima volta mi ha dato davvero fastidio è la quantità spropositata di scene di sesso. Il modo in cui vengono raccontate non mi è piaciuto. La gran parte vengono fatte passare come violenza gratuita nei confronti di Ray e le altre solo come atti sessuali che devono trascorrere il più velocemente possibile.
Il fatto poi che il personaggio con cui Ray parla di più è proprio Nicholas, un nuovo alpha con cui lui non ha mai avuto a che fare prima d’ora, è sconcertante. È una lettura squilibrata, in cui il protagonista è il sesso e le conversazioni, i dialoghi tra i protagonisti sono praticamente inesistenti.
L’unico motivo per cui non mi sento di bocciare del tutto questo libro è la presenza dei cinque alpha, che mi hanno sempre catturata e intrigata. Se solo fosse dato più spazio ai loro personaggi e non solo a quello che accade di nascosto nelle loro camere, sarebbe sicuramente un incentivo per apprezzare maggiormente l’intera storia.

3


La copia ARC è stata fornita dall’Autore

Pubblicato in: quixote edizioni, recensioni, recensioni in anteprima

Recensione in anteprima “Calore in vendita” – Blake Moreno

Titolo: Calore in vendita
Autore: Blake Moreno
Genere: Omegaverse, Mpreg, Fantasy, Gap Generazionale
Casa Editrice: Quixote Edizioni
Prezzo: 4,49€
Link all’acquisto: Calore in vendita

SINOSSI

In un mondo dove gli omega vendono i loro calori in cambio di soldi, Adrien è uno studente universitario che ha bisogno di fondi. Senza una famiglia su cui contare, dà il riluttante permesso al selezionatore dell’università di offrire il suo calore vergine nell’asta online. Ansioso, ma consapevole che quella è la realtà della vita per tutti gli omega, Adrien spera che chiunque vinca il suo calore sia gentile.
Heath, un alfa ricco e più vecchio, viene colpito dalla somiglianza di quel giovane uomo con il suo amante morto, Nathan. Quando scopre che Adrien è il figlio perduto di Nathan, concepito durante il suo primo calore, anni prima che loro due si incontrassero, diventa ossessionato all’idea di reclamare un pezzo del suo vecchio amore.
Heath compra il calore di Adrien per un solo motivo: metterlo incinto, ottenere il bambino e andare avanti con la propria vita. Ma la loro innegabile passione lo sconvolge. Adrien non sa che fare con lo sconosciuto attraente e misterioso a cui ha dato in pegno il proprio corpo, ma presto viene soverchiato dagli effetti del calore e si arrende totalmente a Heath.
Una volta che Adrien resta incinto, Heath lo rinchiude nella sua immensa casa isolata. Man mano che il parto si avvicina, impara ad amarlo per l’uomo che è, non solo per il suo legame con Nathan. Ignaro del passato di Heath con il suo genitore omega e giunto a dipendere da lui anima e corpo, anche Adrien comincia a innamorarsi.
Ma mentre il loro amore sboccia, l’ombra di Nathan incombe. Riuscirà Heath a tenere con sé il suo nuovo amore e il bambino che hanno avuto, una volta che Adrien scoprirà i suoi segreti? 

Calore in vendita è un MM erotico e standalone scritto da Leta Blake, sotto lo pseudonimo di Blake Moreno.

Slanif2

Quando Adrien, ventenne studente d’arte all’università, riceve la chiamata da uno dei selezionatori circa il suo primo calore, non ha idea di come comportarsi. Non avendo mai conosciuto il suo padre omega ed essendo morto il padre alfa anni prima, non ha nessuno con cui confrontarsi e a cui chiedere consiglio a riguardo.
Perciò, quando il selezionatore lo convince a mettere all’asta il suo primo calore, con annesso concepimento, il ragazzo in realtà non sa bene in cosa si sta infilando e a cosa va incontro, fidandosi delle parole dell’uomo che sembra voler fare il suo interesse e permettergli un futuro senza più problemi di soldi.
Lo scoprirà però presto, quando vedrà uomini sconosciuti fare offerte sempre più alte per comprarlo e quando, alla fine dell’asta, verrà venduto a uno sconosciuto che si ritroverà a incontrare da solo, in mezzo ai boschi, di fronte a una capanna di legno dall’aspetto tutt’altro che rassicurante.
Quell’uomo si chiama Heath ed è colui che l’ha vinto all’asta, aggiudicandosi il suo primo calore e la sua prima gravidanza, la più fertile. L’uomo, infatti, più vecchio di lui, ha sempre desiderato un figlio, senza mai riuscire a ottenerlo.
Ma non è solo per questo che ha sborsato quella cifra scandalosa per avere Adrien tutto per sé.
Il ragazzo, infatti, è il figlio di Nathan, il suo amante morto tanti anni prima, e la cui scomparsa ha sempre rimpianto. Come poteva farsi sfuggire l’occasione di avere quel giovane uomo tutto per lui, con la possibilità che possa regalargli la gioia della paternità e, indirettamente, un pezzo di Nathan?

Heath poteva riempirlo con un figlio? Lo attraversò un fremito di eccitazione. Quel figlio sarebbe stato un pezzo genetico di Nathan da tenere per sé, da amare. Poteva mettere incinto questo omega, Adrien, e avere tutto ciò che aveva sempre desiderato.

Partiamo subito col dire una cosa: quando si inizia a leggere questo libro, si deve tener presente che non è un contemporaneo e che alcuni atteggiamenti possano sembrare strani ed estremi, da persone che non si trasformano anche in lupi, ma che è appunto una società basata su Alpha, Omega e Beta, e tanto basta come spiegazione.
Non ci troviamo di fronte a un romanzo “tradizionale”, anche se a prima vista possa sembrarlo. Dovete leggerlo tenendo presente un punto di vista molto più “primordiale”, rozzo, crudo e forse discutibile per certi versi, ma alternativo.
Io stessa me lo sono dovuto ricordare più volte, perché a volte alcuni loro comportamenti mi hanno lasciata basita, facendomi domandare perché si comportassero a quel modo. Ma, appunto, è un Omegaverse, e come tale va letto.
Ciò non toglie che, nel suo modo così diverso rispetto a quanto letto prima, e con una struttura sociale che sembra più un “mercato della carne” per i poveri Omega, questo romanzo è stata una lettura piacevole. Fuori dagli schemi.

«Essere un omega? Comprende molta nudità e, francamente, arrenderti alla tua sgualdrina interiore.»

Il romanzo è diviso in tre parti, e ho apprezzato molto le prime due, che mi sono parse ben gestite e approfondite. Un po’ meno gradevole la terza, che soprattutto nel finale mi è parsa frettolosa e poco esaustiva per il mio animo angst. Avrei preferito maggiore tormento e una reazione più sentita da parte di entrambi, invece di risolvere i sentimenti che accompagnano la scoperta del mistero in quattro e quattr’otto. Dopo quasi duecento pagine di sotterfugi e silenzi, avrei gradito qualche pagina in più di sconvolgimento emotivo da parte di entrambi.
I personaggi, d’altro canto, sono molto coerenti dall’inizio alla fine, una cosa che non smetto mai di apprezzare. Sono uno l’opposto dell’altro. Per quanto Adrien sia gentile e sottomesso, dolce; c’è Heath che a volte risulta brusco, offensivo e, diciamocelo, un po’ una primadonna.
Mai come Nathan, che già solo dai racconti di chi lo ha conosciuto, mi è risultato così antipatico che credo entrerà nella Top 10 dei personaggi più odiati dei libri che ho letto. Una persona meschina, crudele, egoista e priva di scrupoli, che si è approfittata del cuore bisognoso d’amore di Heath, finendo solo per indurirglielo e renderlo l’uomo privo di speranze che è adesso.

In sua presenza, si sentiva completo: un alfa, un uomo, un amante. Si nutriva di ciò che Adrien gli dava senza alcuno sforzo, qualcosa di inestimabile che concedeva come se fosse semplice come respirare. Un dono che Nathan non gli aveva mai accordato: la fiducia.

Per concludere, nonostante ci siano state parti che ho trovato difficili da “digerire”, nel complesso l’ho trovata una lettura piacere, e di sicuro diversa dal solito. Era la prima volta che leggevo un romanzo a tema, nonostante io abbia letto qualche Manhwa a riguardo, e spero ne arrivino altri in Italia, perché mi ha messo proprio la curiosità addosso di leggerne ancora!

4


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Omega, fuori fa freddo” – Coyote Starr

Titolo: Omega, fuori fa freddo
Autore: Coyote Starr
Genere: Contemporaneo, Mutaforma, Threesome, Mpreg
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 4,49€
Link all’acquisto: Omega, fuori fa freddo

SINOSSI

Il loro amore lo salverà dal freddo

Un Omega in fuga

Da tutta la vita, il mutaforma lince omega Noah Kimbrough sa quale sia il suo ruolo: essere ingravidato dall’alfa dominante che controlla il branco di New York. Ma quando giunge il momento di adempiere il suo obbligo, Noah non riesce a sopportare il pensiero di una vita senza amore. Perciò scappa.
Ora è in fuga e l’intero branco di New York è sulle sue tracce, l’ha seguito fino in Pennsylvania. Noah sa che lo cattureranno e quando lo faranno, la sua punizione sarà severa. Ma poi capita per caso in una cittadina e, meraviglia delle meraviglie, il suo vecchio branco la evita e passa oltre.

Due Alfa che hanno bisogno di un Terzo

Gli alfa Kord Harmon ed Elijah Baker amano la loro vita insieme ma entrambi pensano che sarebbe ancora meglio con un terzo, e l’opportunità di costruire una famiglia. Perciò, quando Noah piomba nelle loro vite, colgono al balzo l’occasione di aiutarlo a fuggire dal suo vecchio branco. Con loro, Noah ha finalmente la possibilità di rifarsi dal gelo della sua vita infelice e di godersi il calore del vero amore.
Ma la vita di Noah è stata traumatica, e Kord ed Elijah non sono affatto sicuri di avere quel che ci vuole a fargli superare il passato. Insieme, dovranno capire se l’amore di due alfa buoni e la magia di una piccola cittadina possano guarire le ferite di Naoh… e se riusciranno mai a costruire la famiglia che tanto desiderano.

Evelyne2

La valle ha un’energia strana che la anima, e tende a diventare ciò di cui ognuno ha bisogno, al momento giusto.

Noah, Elijah e Kord son i protagonisti di “Omega, fuori fa freddo” di Coyote Starr.
Noah, omega costretto a diventare il nuovo compagno di letto del suo alfa, fugge dalla colonia di linci e raggiunge la magica Vale Valley. In un luogo apparentemente protetto da un incantesimo sconosciuto, Noah è finalmente al sicuro.  Quando due alfa si prendono cura di lui e lo accolgono nella loro casa, tutto sembra andare al posto giusto. Impiegherà del tempo per riuscire ad accettare la sua nuova libertà e l’affetto dei due.
Quando Elijah incontra un giovane omega per strada, il suo primo pensiero è in riferimento alla magia della sua valle, che ancora una volta gli ha mostrato un possibile futuro ricco di amore e gioia.  Dopo aver presentato Noah al suo amante, riconoscerlo come il loro atteso omega è un passo davvero breve.
Le paure del ragazzo lo seguono sin lì e chissà se riuscirà a superare il suo passato e lasciare spazio al suo futuro.

No. Fermarmi lì era troppo allettante. E non potevo sopportare il pensiero di stare a guardare quei due così felici insieme e rimanere a bocca asciutta. Meglio muoversi, andare da qualche parte dove forse un giorno troverò un compagno tutto per me. Sarei rimasto soltanto finché non avessi recuperato le forze che avevo perso scappando da Darius.

Kord, Elijah e Noah sono personaggi davvero singolari. Con poche pagine l’autore è stato in grado di presentarli egregiamente, anche se mi sarebbero piaciute più descrizioni fisiche, per poter immagine con più facilità anche i due alfa.
L’atmosfera magica e suggestiva di Vale Valley aleggia intorno a loro e li accompagna fino alla fine. Mi è piaciuto molto questo lato magico della storia. Le loro anime si riconoscono e si accettano, il loro passato si intreccia e persino i loro desideri si uniscono in un unico essere.

Sapevo che era da folli. Ogni persona con un briciolo di logica avrebbe ragionato. Ma noi non seguiamo la logica. Viviamo a Vale Valley e la magia della Valle mi sussurra che lui ci appartiene.

È una storia davvero piacevole, breve e coinvolgente. Un M-preg singolare, che mette in evidenza il desiderio di due uomini di diventare padri e di un giovane alla ricerca di se stesso e della libertà che gli è sempre stata negata.

4


La copia ARC è stata fornita dalla Traduttrice

Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, self publishing

Recensione in anteprima “Più semplice del previsto” – N. J. Lysk

Titolo: Più semplice del previsto
Autore: N. J. Lysk
Serie: Le Stelle del Branco #2
Genere: Mutaforma, Mpreg, Multipartner
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 2,99€
Link all’acquisto: Più semplice del previsto

SINOSSI

Sergi ha smesso di mentire a se stesso: da un po’ ha una cotta per un ragazzo.

Le cose sembrano prendere una piega positiva quando il tizio si rivela essere un omega e accetta di prendere Sergi come proprio compagno. Ma non è così semplice come ‘un alpha incontra un omega e vivono per sempre felici e contenti’.
Per prima cosa, Ray ha altri quattro alpha. Inoltre, uno di loro pare deciso a ignorare ognuna delle norme che gli alpha dovrebbero seguire. Sergi dovrebbe essere incazzato e di certo è preoccupato, però più Iesu oltrepassa i limiti, più si avvicina alla persona che Sergi ha sempre temuto essere.

Sergi sarà abbastanza coraggioso da affrontare se stesso? E Iesu avrà la pazienza di aspettarlo?

Evelyne2

Più semplice del previsto” di N. J. Lysk è un piccolo racconto ambientato in contemporanea con il primo volume della serie “Le Stelle del Branco”, “Un Omega per il Branco” (qui la nostra recensione).
Qui conosciamo meglio due degli Alpha di Ray, Sergei e Iesu. Sin dalla lettura precedente, l’autrice ci aveva mostrato un forte affiatamento tra questi due uomini, ma non avevamo alcuna idea di come si fosse evoluta la loro relazione e come fosse nata.
Mentre nel primo le vicende erano narrate secondo il punto di vista di Ray, in questo interludio conosciamo l’iniziale infatuazione di Sergei e la reazione di Iesu. Il loro legame è rafforzato ancor di più dalla presenza e dall’attrazione che provano per il loro omega. Una semplice complicità diviene un sentimento sconosciuto. Tra due Alpha non possono instaurarsi relazioni, nonostante ciò i due uomini non riescono a stare lontani l’uno dall’altro. Dipendesse solo dal loro lato umano, sarebbe possibile sopprimere quest’attrazione e far finta di nulla, ma i loro lupi hanno ormai mostrato quali siano le loro intenzioni e nulla potrà ostacolarli, neanche le tradizioni del loro stesso Branco.

I suoi occhi si abbassarono sulle labbra di Iesu e li spostò più veloce che poté. Ma, ovviamente, Iesu aveva visto. Difficilmente avrebbe potuto non notarlo, dato il modo in cui lo stava fissando, così intenso che sembrava quasi come se stesse cercando di leggergli la mente.

Mi dispiace sia stato difficile distinguere le azioni di uno o dell’altro protagonista. In alcune occasioni mi sono confusa ed ho dovuto rileggere il paragrafo per comprendere chi dei due stesse parlando o chi avesse fatto questo o quello. Avere la possibilità di conoscere solo le emozioni di Sergei e solo alcuni scorci dei sentimenti di Iesu non ha affatto aiutato.
È un peccato, perché il primo mi era piaciuto molto. Spero il secondo sia all’altezza delle aspettative, sono curiosa di scoprire come l’autrice ci presenterà gli altri protagonisti e quale evoluzione affronterà Ray.

3.5


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, self publishing

Recensione in anteprima “Un Omega per il Branco” – N. J. Lysk

Titolo: Un Omega per il Branco
Autore: N. J. Lysk
Serie: Le Stelle del Branco #1
Genere: Mutaforma, Mpreg, Multipartner
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 3,99€
Link all’acquisto: Un Omega per il Branco

SINOSSI

Cinque alpha. 
Un omega.
Il destino del loro branco è nelle loro mani.
Ma che dire del destino dei loro cuori?

Quando Ray si rivela un omega invece che un alpha, la sua vita cambia per sempre. In quanto maschio omega, ci si aspetta da lui che si accoppi con un gruppo selezionato di alpha e che dia inizio a un proprio branco.
I cinque uomini selezionati per lui sono tanto diversi quanto interessati. E uno di loro è il suo migliore amico, Josh, che Ray era sicuro non avrebbe mai ricambiato i suoi sentimenti. Ma ora dovranno avere tutti a che fare con l’istinto dell’accoppiamento e con il potere che la Luna suscita in loro; e dopo quello… Ray avrà problemi più grandi di una cotta.

Ray può diventare l’omega sottomesso che il suo branco ha bisogno che sia? Gli alpha capiranno quant’è difficile per lui, o pretenderanno di più di quello che può dare?
Se vi piacciono i dark romance, amerete ‘Un omega per il branco’ di N.J Lysk.
Sesso di gruppo, istinto all’accoppiamento, nodi, morsi, fecondazione e una sana dose di angst!

Evelyne2

Ray sapeva quello che dicevano gli Alpha: era un tale peccato lasciare che un maschio adulto venisse sprecato per essere fecondato da un singolo Alpha.

Questo è quello che Ray è costretto ad accettare, quando si rivela essere un Omega anziché un Alpha. Per tutta la vita ha immaginato di creare il proprio branco, ma mai avrebbe pensato di doverlo fare come Omega e mettere al mondo i figli dei suoi cinque Alpha. Josh, Iesu, Gabriel, Alec e Sergei vengono scelti dal Primo Alpha per divenire i membri del nuovo branco, come compagni di Ray. Alcuni gli sono sempre stati vicini, altri non ha idea di che persone siano. Dover essere costretto a vivere una vita che non ha mai voluto prima lo destabilizza, tanto da avere problemi a mettersi nelle loro mani. Nonostante tra loro ci sia Josh, il suo migliore amico, che lo ha sempre capito, la situazione non va che peggiorando.
L’eccessiva attenzione con cui lo trattano e i loro bisogni lo soffocano. Ray non vuole doversi aprire con loro, non li sente ancora parte di un qualcosa di più grande, eppure il suo lupo è felice e soddisfatto di avere accanto a sé i cinque Alpha. È difficile per lui convivere con loro e ancor di più con il suo lato animale.

Non aveva scelta e non poteva andarsene. Benissimo. Ma non avrebbe tremato e non si sarebbe ritirato come un mollusco. Non importava cosa gli avrebbero fatto, non potevano cambiare ciò che era.

Un omega per il branco” di N. J. Lysk , edito Quixote Translation, è una lettura molto particolare. L’Mpreg e il sesso di gruppo sono i due aspetti più importanti, su cui è basata l’intera storia. Ray, Omega rivelatosi da poco, è costretto dal suo Alpha, ma soprattutto dal suo lupo, a sottostare a cinque Alpha, belli e così diversi tra loro che ha molta difficoltà ad instaurare un vero legame.
Questa loro diversità mi è piaciuta molto. Mi sono domandata spesso, prima di poter leggere il libro, come avrebbe fatto l’autrice a presentarci così tanti personaggi senza confonderli tra loro. Specialmente quando si presentano scene di sesso molto affollate, la situazione diventa complessa. Sono rimasta sorpresa dalla semplicità con cui tutto è presentato, sicuramente è merito anche della traduzione, molto scrupolosa.
Gabriel e Josh sono gli unici ad avere un legame con Ray da prima che questo si manifestasse Omega, tuttavia a questi ultimi viene data la stessa importanza degli altri. Sono messi tutti sullo stesso piano. Non solo sulla narrazione, quanto nella storia stessa. Il lupo di Ray, il suo lato animale e più presente, è legato ai suoi Alpha e li desidera più di quanto faccia la sua parte umana.
Leggere di Ray, costretto ad una vita che non avrebbe voluto e alla quale non può ribellarsi in alcun modo, obbligato a combattere con la sua stessa fiera per prendere il comando… rende molto l’idea di cosa abbia dovuto provare, in particolare durante la luna piena.

Nessuno aveva nemmeno considerato come l’avrebbe fatto sentire dover fronteggiare quegli uomini, tutti in una volta, sapendo che gli apparteneva.

In alcuni momenti mi sono trovata in disaccordo con il protagonista, che pur facendo molta resistenza prova delle emozioni vicino ai suoi Alpha. Questa sua reticenza, giustificata, a volte è un po’ troppo marcata, tanto da non voler conoscere niente dei cinque Alpha. Mi sarebbe piaciuto molto sapere qualcosa riguardo loro.
Josh e Alec sono quelli che mi hanno più intrigata. Tra i cinque sono forse quelli più diversi tra loro: Josh conosce Ray sin da piccolo e si allontana da lui quando non riesce più ad avere un legame con lui; Alec non ha mai visto Ray prima di quel momento, offre tutto se stesso senza remore ed è una presenza silenziosa, rilassante, ma sempre ferma. Il duo Iesu e Sergei non me lo sarei mai aspettata, ma è stato molto bello leggere della loro complicità.
Se vi piacciono gli Mpreg e le storie in cui abbiamo più di due protagonisti, questo è il libro che fa per voi, specialmente se come me amate i mutaforma.

4


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice