Pubblicato in: Recensioni, Recensioni in anteprima, self publishing

Recensione in anteprima “Tornare a casa” – Isobel Starling

tornare a casa - cover

Titolo: Tornare a casa
Autore: Isobel Starling
Genere: Contemporaneo, Festività
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 3,99€
Link all’acquisto: Tornare a casa

SINOSSI

Un racconto natalizio stupendo, toccante e perverso di Isobel Starling, autrice pluripremiata.

Tornato in Scozia dopo cinque anni passati in Australia per lavoro, Kier Campbell si ritrova bloccato su una strada delle Highlands scozzesi la vigilia di Natale. Deve raggiungere in fretta il primo villaggio a cui riuscirà ad arrivare o rischia di morire di freddo dentro la sua auto a noleggio. Mentre cammina lungo la strada ghiacciata, Kier ripensa alla vita da cui era scappato, e l’amore che aveva abbandonato in Scozia.
Quando una bufera di neve inizia ad avvicinarsi, un automobilista di passaggio lo vede e si offre di farlo salire in auto. Kier rimane sorpreso di riconoscere l’autista. Mano a mano che il tempo peggiora si rende conto che non c’è modo di raggiungere la fattoria dei suoi genitori, perciò rimarrà bloccato con il suo salvatore per le vacanze.
L’unico desiderio di Natale di Kier è quello di rimediare agli errori commessi tutti quegli anni prima, ma, curiosamente, scopre di avere un rivale inaspettato per l’affetto del suo amante…

Tornare a Casa: Questa è una storia d’amore sulle “seconde possibilità”, contiene scene di sesso omosessuale e Puppy Play (Woof!)

Lady Marmelade2

Nella vita esistono le seconde occasioni: possono riguardare diversi campi, da quello lavorativo all’amore, ma non tutti sono così fortunati da averle o, quando ce le hanno davanti agli occhi, sono talmente ciechi da non riconoscerle.
L’uomo per natura tende sempre a cercare il meglio: tende a non accontentarsi mai, e questa ricerca spasmodica dell’avere sempre di più lo rende incapace di vedere al di là del suo stesso naso.
Chi ha la fortuna di vivere un grande amore da giovane spesso lo da per scontato; la gioventù ci da alla testa, ci fa credere di essere invincibili, di avere tutto il tempo del mondo per innamorarci e spesso il desiderio di viaggiare per il mondo e di realizzarsi lavorativamente ci fa trascurare gli affetti. Ma se si ha la gran botta di fortuna di trovare la propria anima gemella non si dovrebbe mai rinunciare ad essa.
Per paura di dichiararsi alla famiglia Kier ha preferito scappare dal suo primo amore e viaggiare per il mondo… Ora che ha visto tutti i posti che voleva vedere e che si è fatto una posizione in Australia come allevatore di pecore, è giunto il momento di tornare a casa per festeggiare il Natale con la famiglia e conoscere l’ultimo arrivato: il suo nipotino.
Un pensiero gli è rimasto in testa in questi ultimi anni, il suo più grande rimpianto: l’amore per il il suo Douglas, il suo migliore amico nonché primo e unico amore.

Nel corso degli anni, c’erano stati momenti in cui Kier aveva anelato a Douglas. Aveva sentito un dolore fisico, forte tanto quanto il sollievo che pensava avrebbero trovato l’uno tra le braccia dell’altro.

Il romantico paesaggio scozzese, interamente ricoperto da una bufera di neve, fa da sfondo alla riscoperta del primo amore tra Kier e Douglas.
Anche se i due ragazzi si erano lasciati nessuno dei due aveva mai dimenticato l’altro, tanto che Kier non era riuscito a trovare nessuno che lo coinvolgesse come Douglas e lui nemmeno.
L’ennesima dimostrazione che quando è vero amore né il tempo, né altre persone sono in grado di mettersi in mezzo a due innamorati:

La vicinanza aveva tirato tutti i fili che legavano il suo cuore a Douglas, ricordandogli gli anni che avevano condiviso… Avevano avuto quel tipo di legame intenso che lui non riusciva a spiegare. Era primordiale e intuitivo. Douglas era stato il suo universo privato, e i ricordi a lungo ignorati gli facevano dolere il cuore.

Ma ora nella vita di Douglas c’è qualcuno, qualcuno di nome Mac che non ha intenzione di rinunciare a lui, e Kier non è mai stato il tipo che condivide, anche se gli “esperimenti” sessuali che i due ragazzi hanno fatto in passato li hanno spinti a provare anche scene BDSM: più che altro a loro piacciono i giochi di ruolo, e Kier non è sicuro che Mac sia d’accordo…
La bufera di neve che sta imperversando nella Highlands è quello che serviva a questi due ragazzi per scoprirsi da sempre innamorati l’uno dell’altro e per far passare loro un’indimenticabile Vigilia di Natale:

«Non tutti trovano ciò che avevamo noi. Ho capito quanto fosse raro connettersi con un’altra persona nel modo in cui lo abbiamo fatto noi, nel modo in cui lo facciamo. Nessun altro mi ha mai sentire così come…» si fermò per trovare le parole giuste nel miscuglio dei pensieri, «…come un milione di fuochi d’artificio che mi esplodono nel petto quando mi guardi.

Personalmente mi piacciono molto i racconti i cui i due protagonisti già si conoscono e hanno qualcosa da risolvere del loro passato, “Tornare a casa” ne è un esempio da manuale.
Non ci sono drammi, ma c’è la riscoperta di quello che avrebbe potuto essere, di come le cose avrebbero potuto andare, perché Dovevano assolutamente andare così!
Un racconto ambientato a Natale molto carino e intrigante, con una sola scena di sesso molto sexy, passionale e anche divertente, che dimostra ancora una volta che i gusti in materia di sesso sono i più variegati, che non definiscono chi li pratica e che ognuno in camera da letto fa quel che vuole, sempre con il consenso del proprio partner!

4


La copia ARC è stata fornita dall’Autrice

Pubblicato in: Recensioni, Recensioni in anteprima, self publishing

Recensione in anteprima “Il cappello a cilindro” – Isobel Starling

Isobel Starling

Titolo: Il cappello a cilindro
Autore: Isobel Starling
Serie: Shatterproof Bond #0.5
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 2,99€
Link all’acquisto: Il cappello a cilindro

SINOSSI

Un racconto della serie Shatterproof Bond (Prequel di Sam Aiken)

Il ragazzo prodigio Sam Aiken è il più giovane studente di Linguistica dell’università di Oxford.
Avendo solo diciassette anni, è frustrato dal non poter partecipare alla vita da studente di cui godono i suoi colleghi più adulti.
È ossessionato dallo studio e gli mancano pochi mesi per laurearsi, ma quando il professore Alfred Moxley, il suo anziano mentore, muore all’improvviso, Sam trova che l’insegnante scelto per accompagnare lui e i suoi compagni negli ultimi mesi del corso sia una distrazione troppo grande.
Il dottor Alexander Deveraux diventa la nuova ossessione di Sam, che dal giovane e brillante professore dalla sessualità misteriosa vuole imparare qualcosa di più che la sola Linguistica!

Lady Marmelade2

Durante la lettura della serie principale mi sono chiesta spesso che tipo di passato potesse avere Sam.
Che fosse un ragazzo prodigio era stato chiaro fin dall’inizio, che non fosse l’unico al mondo anche, ma vederlo da ragazzino così serio, dedito allo studio e impacciato nei rapporti umani, me lo ha fatto apprezzare ancora di più.
Troppo intelligente per i ragazzi della sua età, ma con sempre un pizzico di malizia sulla punta della lingua, ora che qualcuno ha stimolato il suo interesse, soprattutto dal punto di vista fisico:

Era come se il suo corpo vivesse per la prima volta, e lui non desiderava altro che esplorare ciò che avrebbe potuto fare, cosa poteva percepire e come avrebbe potuto far sentire l’altro uomo. Stava iniziando un glorioso esperimento scientifico e non vedeva l’ora di prepararsi e darci dentro.

L’oggetto del suo desiderio è il suo nuovo professore di linguistica, un affascinante ragazzo prodigio come lui, fin troppo giovane per essere già un professore universitario, visto che ha appena ventisei anni:

A conti fatti Alex era solamente un ragazzo nerd molto carino, e solo perché era sicuro di sé quando si trattava del mondo accademico, non significava che lo fosse automaticamente anche in tutte le altre aree della sua vita.

Chi ha letto la serie sa benissimo che Sam alla fine non rimarrà con Alex, quindi vi consiglio di prendere questo racconto come una sorta di primo amore/risveglio dei sensi di Sam; una storia carina, che ci da qualche informazione in più sul rapporto del ragazzo con il padre e delle difficoltà che entrambi i protagonisti hanno dovuto affrontare essendo più intelligenti della media della popolazione, tanto che Alex è come se vedesse se stesso in Sam:

Era stato uno di quei bambini che avevano sempre saputo troppo e fatto troppe domande. «Dio, vedo così tanto di me in te.»

Un racconto sexy che ci fa vedere un Sam un po’ più umano, meno spia e più facile da ferire, con una passione sfrenata per la pole dance: ecco perché il ragazzo è così agile, sinuoso e flessibile!
Riuscirà il ragazzo a conquistare il suo sexy professore?

3.5


La copia ARC è stata fornita dall’Autrice

Pubblicato in: quixote edizioni, Recensioni

Recensione “Silken” – Isobel Starling

Titolo: Silken
Autore: Isobel Starling
Genere: BDSM, Contemporaneo, Erotico
Casa Editrice: Quixote Edizioni
Prezzo: 3,49€
Link all’acquisto: Silken

SINOSSI

Matthew Fisher adorava essere un ballerino, ma la sua carriera lunga dieci anni è giunta a una brusca fine a causa di un infortunio al ginocchio. Ha dovuto cercare un nuovo modo per mantenersi e, per fortuna, sua sorella è amica di Annabelle Ramsay-Aiken, l’unica figlia del magnate immobiliare Sir James Aiken. Gli ha procurato un colloquio e, dopo sei mesi di addestramento, Matthew diventa agente immobiliare per la Aiken Luxury Lettings. Ora, invece di fare esercizi alla sbarra, passa le sue giornate ispezionando le case vuote londinesi dei loro ricchi e famosi clienti.
Rinunciare alla carriera come ballerino ha lasciato un grosso vuoto nel cuore di Matthew, e per riempirlo ha aperto un blog su Tumblr dedicato al suo fetish sull’indossare biancheria femminile. Volendo dare ai suoi follower l’impressione di vivere una vita incantevole, decide di usare le proprietà della A.L.L. come location per servizi fotografici erotici.
Uno dei suoi follower riesce ad attirarlo in maniera particolare e tra loro si sviluppa una lunga relazione Dom/sub online. Ma quando la relazione passa improvvisamente dalla fantasia alla vita reale… Matthew riuscirà davvero sottomettersi?

Adelesh2

“Silken” è il primo libro che leggo della Starling, e ne sono rimasta piacevolmente sorpresa. Temevo fosse un libro completamente incentrato sul sesso, sulla dominazione e la sottomissione, del tutto privo di sentimenti ed emozioni. Invece mi sono trovata tra le mani una storia ben delineata, con due personaggi in grado di colpire subito il lettore per la loro genuinità.
La vita di Matthew è stata ribaltata completamente per colpa di un infortunio che ha stroncato la sua carriera di ballerino, costringendolo a rimboccarsi le maniche e trovarsi un lavoro che gli permettesse di continuare a vivere. Matthew è un uomo che ha saputo prendere il dolore che la vita gli ha causato, e reinventarsi in un agente immobiliare di case di lusso. O, perlomeno, questo è ciò che il mondo intero vede. Perché in realtà Matthew ha un’altra identità che tiene nascosta a tutti: quella di Silken, un uomo sensuale e disinibito che indossa biancheria femminile per i numerosi follower della sua pagina, scegliendo come location le case lussuose di cui si occupa l’agenzia per cui lavora, la Aiken Luxury Lettings.

Gli piaceva dare ai suoi follower l’impressione di vivere una vita affascinante, invece di mostrare che condivideva un piccolo appartamento di due stanze nel sobborgo centrale londinese di Pimlico, pertanto usava le lussuose case della A.L.L. come scenario per foto erotiche che scattava di se stesso per coloro che lo seguivano su Tumblr… e per il suo Dom online, un uomo che aveva incontrato grazie al blog e conosceva solo come Austin82.

Sì, perché Matthew, oltre ad essere un ex ballerino affermato, un agente immobiliare, un amante della biancheria intima che si eccita nel far divertire i suoi follower, è anche un sub in cerca di quella sottomissione che solo un Dom può dargli.
L’altro protagonista è un uomo affascinante, vissuto, ben consapevole di quello che vuole e, soprattutto, di come lo vuole. Non voglio rovinare il libro rivelando troppo su di lui, perché è un personaggio che va scoperto parola dopo parola, ma posso assicurarvi che tra lui e Matthew voleranno scintille, non mancherà l’erotismo e la parola d’ordine sarà: sottomissione.

Si baciarono profondamente e poi Austin sollevò Silken dalle sue ginocchia e lo posizionò in piedi, di fronte a sé. Aggiustò il reggicalze attorno alla vita del ragazzo e vi allacciò le calze, facendo piovere baci sulle sue natiche mentre lo faceva. «Fai un giro su te stesso, voglio vederti.»
Silken si spostò in modo da avere abbastanza spazio, assunse la posizione di partenza e si alzò sulla punta del piede destro, eseguendo una piroetta squisita.

Non posso che fare i complimenti all’autrice per essere stata in grado, in così poche pagine, di scrivere una storia capace di emozionare e di strappare il respiro. Emozionante.

4.5


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: quixote edizioni, Recensioni

Recensione “Luce fra le ombre” – Isobel Starling

Titolo: Luce fra le ombre
Autore: Isobel Starling
Serie: Shatterproof Bond #2
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Quixote Edizioni
Prezzo: 3,99€
Link all’acquisto: Luce fra le ombre

SINOSSI

Un inglese e uno scozzese si innamorano dopo la settimana più incredibile della loro vita, nel Castello di Dunloch, in Scozia, sulle rive del lago di Loch Ness. Declan Ramsay si vede stravolgere la vita quando si innamora dell’affascinante e misterioso Sam Aiken, il figlio del suo capo, un evento che porta con sé grandi cambiamenti e che gli fa infine accettare l’idea di essere bisessuale.
Tuttavia, innamorarsi del figlio del boss non è mai stato un sentiero facile da percorrere, soprattutto se il capo in questione è Sir James Aiken, un multimilionario magnate del settore immobiliare, nonché ex agente dell’MI5.
Sir James prova repulsione nei confronti dell’omosessualità del figlio, perciò la scoperta che Declan Ramsay, l’uomo che ha scelto per gestire gli affitti delle sue proprietà di lusso, ha una relazione con lui, non è un boccone facile da digerire.
I due uomini non possono nascondersi a lungo dalla presenza ingombrante di Sir James Aiken, che presto farà la sua mossa, così Declan scoprirà quanto dovrà mettere alla prova la sua resistenza, pur di stare con Sam, e a quanto dovrà rinunciare, per sentirsi degno del suo amore.

Evelyne2

Nel primo libro della serie “Shatterproof Bond” di Isobel Starling (qui la nostra recensione), abbiamo conosciuto Sam e Declan. Paesaggi scozzesi mozzafiato fanno da sfondo alla loro avventura. Non sanno molto l’uno dell’altro, eppure una settimana è sufficiente per mostrare loro quanto sia speciale il loro legame. Si innamorano e trascorrono il loro tempo libero insieme, consapevoli di dover approfittare di ogni momento a disposizione. Dopo l’allontanamento di Sam a causa del suo lavoro, Declan affronta un periodo difficile. Il ritorno del suo amato, seppur interrompa la sua attesa, pone le basi per un ostacolo ancora più arduo. Sam lavora per suo padre, ex agente dell’IM5, proprietario di un’agenzia sotto copertura, per cui inconsapevolmente lavora anche Declan.

«È… una strana sensazione, desiderare qualcuno così tanto. Non mi sono mai sentito così prima che… lo sai. È come se ti conoscessi da tutta la vita, ma so pochissimo di te.» Declan sentì il petto riempirsi di amore, unito a una punta di paura. Il pensiero di poter perdere di nuovo Sam era talmente doloroso che per qualche istante trovò difficile respirare, e al tempo stesso si chiese come potesse essere così controllato eppure completamente perso.

Luce tra le ombre” riprende il momento più importante per i protagonisti: il loro incontro dopo tre mesi di lontananza. Adesso Declan è a conoscenza della verità sulla L.L.A. (Aiken Luxury Lettings) e niente sarà come prima.
Sir James Aiken è un uomo analitico, dedito esclusivamente al suo lavoro. Niente e nessuno può mettere in discussione le sue scelte, specialmente se a farlo è il figlio gay che ha tentato di mettere in difficoltà in più occasioni.

Era stato tutto per il suo bene, ma alla fine i suoi sforzi non erano stati ripagati; quel ragazzino era davvero un ingrato. Era sopravvissuto a tutte le sfide a cui l’aveva sottoposto, ma sembrava che la piaga dell’omosessualità non l’avrebbe mai abbandonato.

Tra segreti e prove da affrontare, Sam e Declan avranno l’opportunità di intraprendere una vera relazione. È in questo momento che entreranno in gioco i rapporti familiari, perché Sir James non sarà l’unico a giudicarli.
Essendo il secondo volume di una serie, alcuni degli interrogativi posti nel libro precedente ricevono risposta. Altri, al contrario, dovranno aspettare il terzo volume.
Il lavoro di Sam, che fino a poco prima era avvolto dal mistero, prende forma. Le sue abilità linguistiche, unite alla sua capacità interpretativa, mostrano un Sam ancora sconosciuto. Il passato di Declan mostra nuovi lati della sua personalità e ci permette di conoscere meglio un personaggio interessante.
Mi è piaciuto molto come, pagina dopo pagina, l’autrice ci abbia presentato i protagonisti. Nonostante sia il secondo volume, c’è sempre qualcosa da scoprire, svariati colpi di scena e personaggi in grado di sorprenderci (anche se alcuni in negativo).
A differenza dei personaggi, gli eventi in alcuni momenti sono poco realistici, specialmente l’incontro tra James e Declan. Capisco la necessità di mettere in evidenza la “casualità”, ma credo che in questo caso sia portata all’estremo. 

Sapeva che James aveva capito quale fosse la verità, ossia che si era trattato sempre di coincidenze casuali e di pura fortuna.

Come me, molti storceranno il naso davanti le azioni di Oliver e i pensieri di Sir James. Quest’ultimo, in particolare, assume un ruolo fondamentale, poiché influisce non solo sulla loro relazione, ma anche sul corso degli eventi.
I due volumi affrontano temi differenti. I protagonisti si evolvono, tanto da non poter essere messi a paragone con le loro precedenti immagini. Sembrano persone totalmente diverse. L’introspezione è buona, ma ho trovato un distacco troppo evidente con gli eventi del primo volume. Sin dalla rivelazione di Sam avevo compreso che la storia avrebbe preso una strada diversa, ma non fino a questo punto. La dolcezza e la complicità sono ancora presenti, tuttavia il ritmo, gli eventi e gli ostacoli cambiano drasticamente.
In questo, però, ho apprezzato maggiormente la fluidità della storia. Mi sarebbe piaciuto leggere del secondo periodo che Declan trascorre lontano da Sam. Avrebbe potuto essere un’occasione per conoscerlo ancora meglio.
Aspetto il terzo volume per scoprire quale rivelazione attende Sam e Declan.

3.5

Pubblicato in: quixote edizioni, Recensioni

Recensione “Punto e a capo” – Isobel Starling

Titolo: Punto e a capo
Autore: Isobel Starling
Serie: Shatterproof Bond #3
Genere: Contemporaneo, Suspance
Casa Editrice: Quixote Edizioni
Prezzo: 3,99€
Link all’acquisto: Punto e a capo

SINOSSI

Trascinato in un mondo fatto di bugie e segreti da parte dell’uomo che ama, Declan ha visto la propria vita cambiare radicalmente negli otto mesi passati dal suo primo incontro con Sam Aiken, il figlio del capo. Il viaggio intrapreso alla ricerca di se stesso sta per prendere una piega più oscura; per Sam, intanto, il mondo diventa più ingannevole di quanto avesse mai potuto immaginare.
Due agenti sono rimasti dispersi durante una missione di ricognizione nelle Highlands scozzesi, presumibilmente morti. Sir James Aiken decide quindi di mandare suo figlio e Declan sulle loro tracce, per scoprire cosa sia successo.
Dal momento che la missione offre la possibilità di mettere in pratica gli insegnamenti assimilati nel corso per le reclute dell’MI6, Declan è ansioso di cominciare. Tuttavia, quando i due iniziano la missione, Sir James fa in modo che fra loro si insinui il seme della discordia.
Il viaggio nel luogo dell’obiettivo e le scoperte al centro G’wan Adventures mettono in luce quanto Sir James sia stato poco onesto con il figlio. Gli eventi nelle Highlands costringeranno Sam e Declan ad affrontare le loro più grandi paure, e a capire cosa vogliano davvero dalla vita, nonché dall’uno e dall’altro.

Lady Marmelade2

Quando lessi il primo libro di questa serie, “Ai tuoi ordini” (qui la nostra recensione), davvero non avrei potuto immaginare dove sarebbe andata a parare e questo mix di romanticismo e spy story mi ha davvero stupita.
Il Fantastico Sam e Declan, il suo scozzese tutto d’un pezzo, sono tornati più in forma che mai, pronti a mettere ancora una volta alla prova il loro amore e a repentaglio le loro vite!
Declan ormai dovrebbe avere capito che il suo capo non smetterà mai di mettergli il bastone fra le ruote, sia nel lavoro che nella vita amorosa: il vecchio ancora non ha digerito la relazione del suo unico figlio maschio con lo scozzese…
Il tallone d’Achille di Declan rimane l’orgoglio e anche la mancanza di fiducia, o meglio la paura di affidare al sua vita a qualcun altro, anche al suo adorato Sam.
I due sono innamorati persi l’uno dell’altro, ma Declan non riesce ancora a fidarsi fino in fondo di lui; lo crede ancora troppo fedele al padre, troppo ansioso di compiacerlo, di farsi accettare per essendo gay, cosa che per Sir James è l’apoteosi dell’insulto al suo retaggio.

Di solito, chiedeva sempre tutto e assorbiva informazioni come una spugna, ma quando era con Sam, la sua mente si inceppava e si convinceva di non voler sapere niente, a parte il fatto che quella persona fosse la sua persona, e che avrebbe fatto qualunque cosa per essere degno del suo amore. Fino alla morte.

L’ombra di Sir James aleggia ancora sulla coppia e l’aggiunta di una missione da portare a termine a tutti i costi, pena una possibile separazione, è la classica goccia che fa traboccare il vaso e sbroccare il povero Declan!
Sam le prova davvero tutte per rabbonire il suo highlander, prima lo lascia sbollire ma poi cerca di fare di tutto per fargli capire che darebbe la vita per lui, perché è il suo grande amore:

«Non avere paura, Bottondoro,» disse Sam, perso negli occhi del suo uomo. La paura svanì in un istante, e il petto esplose in una sensazione di amore e gratitudine. Alcune persone impiegano tutta la vita a cercare qualcuno che le ami per ciò che sono, e lui era contento di essere stato in grado di amare così tanto, seppure in un tempo così breve.

I due uomini dovranno ingoiare un po’ di rospi, perché se vogliono sopravvivere stavolta non potranno sbagliare, perché i nemico che devono affrontare è davvero una macchina da guerra: un uomo che fa parte del passato del giovane Sam e che sembra discendere direttamente dai guerrieri vichinghi!
Chi sarà mai costui? Sarà stato assoldato da Sir James per metterli alla prova, oppure c’è ancora qualcosa da scoprire sul “simpatico” suocero?
Non tutti i segreti di Sir James vengono a galla in questo terzo volume; altra carne al fuoco si aggiunge, ma una cosa ormai è certa: nessuno può più separare i due innamorati!
A questo punto devo farvi una confessione, ovvero il motivo per cui ho letto questa serie: quando uscì il primo libro la cosa che mi spinse a leggerlo fu il richiamo della sinossi a un film che avrò visto almeno un centinaio di volte: ero innamorata persa del dolcissimo Westley de “La Storia Fantastica“! Lo conosco quasi a memoria e i continui riferimenti a quell’opera mi hanno fatto venire voglia di vederlo ancora una volta!

4


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: quixote edizioni, Recensioni, Recensioni in anteprima

Recensione in anteprima “Ai tuoi ordini” – Isobel Starling

51uwbppxvrlTitolo: Ai tuoi ordini
Autore: Isobel Starling
Editore: Quixote Edizioni
Genere: Contemporaneo
Prezzo: €3,69
Link all’acquisto: Ai tuoi ordini

DATA DI USCITA: 6 OTTOBRE 2017

SINOSSI:

Un matrimonio, due testimoni, una splendida storia d’amore.
Declan Ramsay sarà il testimone alle nozze scozzesi del fratello, e si vede costretto a condividere quel ruolo con Sam, il fratello minore gay della sposa. Non potendo incontrarsi, se non pochi giorni prima del matrimonio, i due testimoni si sono scambiati solo e-mail per un anno intero.
Una volta incontrato Sam Aiken, Declan rimane sorpreso nel vedere che la persona che ha di fronte non è affatto un ragazzino, ma un uomo in tutto e per tutto, biondo, bello, atletico e con uno spiccato senso dell’umorismo. Declan è allarmato dalla travolgente attrazione che prova per Sam e quando capirà che questa è reciproca, gli eventi al Castello di Dunloch cambieranno tutto ciò che Declan aveva creduto di se stesso, fino a quel momento.
Ma Sam Aiken è davvero ciò che sembra?

Recensione

a cura di

Francesca

Ohhh! Ma quanto mi è piaciuto questo libro? Beh, ve lo dico io… tantissimo! “Ai tuoi ordini”, di Isobel Starling, edito da Quixote Edizioni, è stata davvero una sorpresa. Una piacevole sorpresa!

Iniziamo dalla storia. Sam Aiken e Declan Ramsay si incontrano per caso in aeroporto e sembra che tra i due scatti subito un “qualcosa”. Una scintilla? Forse. Anche se inizialmente sembrano non sopportarsi. Si ritrovano per caso seduti accanto in aereo, senza però sapere che la loro destinazione è la stessa, cioè un bellissimo castello scozzese dove il fratello di Declan e la sorella di Sam stanno per sposarsi. E indovinate chi sono i due testimoni designati? Ma Sam e Declan sono solo apparentemente due estranei. Nell’ultimo anno, infatti, i due ragazzi si sono scambiati moltissime e mail nel tentativo di organizzare proprio quel matrimonio a cui stanno per partecipare. Sono amici, ma anche sconosciuti, e sarà davvero un colpo per entrambi scoprire che sono destinati a passare una settimana a stretto contatto nel bellissimo castello. Soprattutto perché sembrano non andare proprio d’amore e d’accordo. Una convivenza forzata, unita a una fortissima attrazione, farà sì che questo piccolo viaggio diventi testimone di ben due nuovi amori.

Allora… da dove parto? Beh, mi sembra ovvio… dall’ambientazione. La Scozia… Dio, c’è qualcosa di più bello e affascinante? Il paesaggio, l’atmosfera, i colori (il kilt)… se ben descritti, questi elementi possono davvero far sognare a occhi aperti. E, ve lo garantisco, l’autrice è stata bravissima. Così brava che, in alcuni momenti, mi sono sentita circondata da quello splendido scenario e non ho potuto far altro che ricordare un altro bellissimo libro, “La straniera” della Gabaldon, ambientato anch’esso nelle campagne scozzesi. Scusatemi la piccola digressione, ma è solo un altro modo per complimentarmi con Isobel Starling e per la sua bravura nel creare la scenografia perfetta per i nostri due protagonisti.

E ora veniamo a loro. Sam e Declan. Un altro punto conquistato dall’autrice. I due personaggi principali sono caratterizzati alla perfezione. Sebbene il libro non sia lunghissimo, il doppio pov in terza persona ci da una panoramica completa dei due ragazzi. Sam è il più giovane, ma solo anagraficamente. Il suo – misterioso – lavoro lo ha portato a viaggiare in tutto il mondo in paesi a volte non proprio ospitali. Se il suo fisico ci racconta di un uomo giovane e in perfetta forma fisica, i suoi occhi ci comunicano tutt’altro. Vivere perennemente in viaggio, spesso in situazioni complesse, lo ha portato a dover soffocare i suoi istinti e ad avere un forte bisogno di essere coccolato, anche solo abbracciato, e ovviamente amato. Simpatico, brillante e spigliato, Samuel Aiken sembra essere tutto ciò che Declan non sarà mai.

Declan, con la sua mania del controllo e la sua ossessione per la pulizia. Lui è un uomo di trentadue anni, che vive da troppo tempo da solo, incapace di portare a termine una relazione che duri più di cinque minuti. Sembra avere un carattere schivo, a volte scostante, ma non è altro che un modo per difendersi e tenere il mondo lontano da sé. La sua vita sembra girare solo ed esclusivamente intorno al lavoro.. un lavoro che ama e che lo gratifica. Volete sapere chi è il suo capo? Il padre di Sam, ovviamente.

La famiglia di Sam sembra essere molto potente, e anche per questo Declan è affascinato da quel bel ragazzo. Così diverso dal padre, così umano, da essere come una calamita per i suoi occhi. Occhi che, però, hanno sempre e solo guardato le donne… e allora questa forte attrazione per un uomo, da dove salta fuori?

Ed eccoci al secondo punto in favore di “Ai tuoi ordini”: l’introspezione. Pensavate fosse un romanzo di quelli leggeri, tutto sole cuore e amore? No, non è così. Di nuovo brava, Isobel, per aver creato due anime così particolari e ricche di sfaccettature e per avercele descritte in modo meraviglioso. I dubbi di Declan, le sue paure e le sue debolezze.. unite al tormento interiore di Sam, un uomo intrappolato in un ruolo che gli impedisce di vivere la sua vita come lui vorrebbe.
La scintilla che scoccherà tra Declan e Sam non lascerà spazio ai dubbi. I due si piacciono, l’attrazione fisica è forte ed elettrica… e a letto faranno faville! Le scene d’amore sono ben descritte, spinte al punto giusto… e considerando che i due ragazzi hanno un tempo limitato da passare insieme, secondo me non sono neanche troppe.
Tutto è molto realistico, in questo libro, cosa che ho apprezzato tantissimo e che, purtroppo, ultimamente è così difficile da trovare nei romance MM.

In conclusione, posso dire che c’è davvero tutto in “Ai tuoi ordini”: ambientazione, caratterizzazione dei personaggi, introspezione, divertimento, sensualità, un pizzico di mistero (che rende tutto più avvincente) e una fine che vi stupirà… E non mancheranno momenti divertenti, perché l’autrice è stata brava anche in questo, e un pizzico, lievissimo, di bondage che metterà un altro po’ di pepe nella faccenda.

Allora, cosa state aspettando? Fidatevi, è davvero un bellissimo libro! E per me, che ne sono rimasta entusiasta, non rimane che aspettare il prossimo… sperando che parli ancora di Sam e Declan perché mi hanno davvero conquistata!

banner4