Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Cross Fire” – F. N. Fiorescato

Titolo: Cross Fire
Autore: F. N. Fiorescato
Serie: Through the Flames #5
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 2,99€
Link all’acquisto: Cross Fire

SINOSSI

Zeero Fisher ha commesso un errore sparando alla persona sbagliata. La sua carriera come poliziotto è appesa a un filo e, schiacciato dalla prospettiva di perdere l’unica cosa buona della sua vita, viene costretto a lavorare a un caso difficile insieme a un agente speciale dell’Intelligence Israeliana. Una serie di omicidi riportano a galla vecchi scenari rimasti irrisolti, nuove minacce e un’indagine che sembra avere più domande che risposte. Il senso di colpa, l’istinto innato di trovare un colpevole e la sua dipendenza da alcool, però, non sono il vero problema. La sua spina nel fianco è il nuovo partner che sembra essere intenzionato a farlo impazzire.
Phoenix Train, agente del Mossad, è abituato a indossare panni e identità diverse a ogni nuova missione. Ormai da qualche mese sulle tracce dei responsabili di un gravissimo attacco alle truppe americane in Afghanistan, viene affiancato a Zeero Fisher, poliziotto alcolizzato, probabilmente omofobo. La cooperazione sembra impossibile, entrambi travolti dalle rispettive dipendenze e da un passato che non vuole lasciarli andare. Eppure, nonostante le differenze, Zeero e Nix hanno più cose in comune di quanto si potrebbe vedere in superficie. La soluzione del caso sembra impossibile e non sanno che potrebbero essere vittime inconsapevoli di un fuoco incrociato.

Evelyne2

Dopo aver letto “Line of Fire” sapevo che questo prossimo libro mi sarebbe piaciuto meno. È stata una sensazione istintiva, ma sentivo che difficilmente sarei riuscita ad amare questa storia tanto come le altre. Purtroppo sono stata molto combattuta riguardo questa serie, perché dove c’era un libro che mi lasciava dubbiosa, ce n’era poi un altro che adoravo infinitamente. È stata una serie altalenante fino all’ultimo. Ho continuato ad apprezzare lo stile delle autrici, pur riscontrando sempre qualche piccolo errore che avrebbe potuto rendere molto più curata la storia se eliminato.
Nel complesso però, chi ha letto le mie recensione sa che anche quando ho iniziato la lettura con indecisione, al termine ho sempre amato qualcosa della storia. Anche questa volta, ovviamente, le due autrici sono riuscite a trasmettermi qualcosa.
Rispetto ai volumi precedenti, i protagonisti sono forse i più distaccati dalle altre storie. Il tutto si svolge separatamente e in un modo del tutto diverso dai precedenti. Zeero e Phoenix sono due poliziotti, per cui potete immaginare quanto la loro relazione sarà diversa.
Trovo le autrici abbiano osato troppo. L’idea era molto buona, i personaggi ben strutturati, ma nel complesso ho ricevuto una continua confusione da parte della storia. Mi è sembrato come se lo stile, in questo unico libro, fosse cambiato. Probabilmente ciò è dovuto alle due personalità di Zeero e Phoenix e alla situazione del tutto diversa dalle precedenti. Alcune vicende sono state affrontate velocemente, mentre altre con più attenzione.
I protagonisti sono uomini forti, belli sotto alcuni punti di vista, ma che avrebbero potuto essere ancora più belli a mio parere. Non sono entrata in sintonia con nessuno dei due, ma ho comunque apprezzato la psicologia dietro due personaggi per nulla facili.

“Gli anni, le missioni, le vite che aveva perso e quelle che aveva preso, tutto si confondeva in un caleidoscopio di grigio e nero.”

Nonostante il risultato appena sufficiente, mi è piaciuto vedere le autrici osare di più, leggere di cambi di POV più repentini, dialoghi più complessi. È una storia più oscura, forse secondo alcuni aspetti più vera.
Le indagini sono ben strutturate, molto veritiere e organizzate. Su questo aspetto non posso far altro che congratularmi con le autrici.
Ne consiglio la lettura, stavolta credo sia molto più semplice leggerlo anche per chi non conosce i protagonisti precedenti.

3.5

Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Line of Fire” – F. N. Fiorescato

Titolo: Line of Fire
Autore: F. N. Fiorescato
Serie: Through the Flames #4
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 3,99€
Link all’acquisto: Line of Fire

SINOSSI

Cosa si è disposti a fare per essere il migliore? Nathan Steeven non ha mai dovuto lavorare troppo per raggiungere i suoi obiettivi. Fin da bambino è stato “progettato” per essere un chirurgo. Nate non può permettersi di sbagliare e, quando il suo biglietto di sola andata verso l’olimpo delle leggende della medicina si presenta al suo ospedale, non può fare a meno di provare a convincerlo a farsi operare. Il suo paziente, però, non ha nessuna intenzione di accontentarlo.
Trevor O’Brian non credeva di tornare a casa così presto. La guerra lo ha piegato e nemmeno tutte le incitazioni, che ha ascoltato nel tempo dai suoi superiori, sono riuscite a farlo stare di nuovo in piedi. Ormai ex Navy Seal, è costretto su una sedia a rotelle e tale condizione lo mette sul cammino del dottor Steeven. Ma Trevor non vuole essere un mezzo, il caso clinico per aumentare l’ego smisurato di Nate.
Entrambi iniziano un gioco di attacco e resistenza, uno scambio sempre più aspro in cui nessuno dei due è disposto a far vincere l’altro. Solo che, a un certo punto, non è più un gioco e qualcosa di diverso inizia ad affiorare in superficie. Gli occhi di Trevor nascondono milioni di segreti e Nate è intenzionato a svelarli tutti. L’animo di Nathan è come una roccaforte e il soldato è intenzionato a espugnarla.
Nathan riuscirà a essere il migliore per Trevor? E il marine riuscirà a far scendere quel velo di accettazione che sembra ormai far parte della sua nuova condizione?

Evelyne2

Dopo aver letto per la prima volta di Trevor non vedevo l’ora di poter leggere la sua storia. “Line of Fire” è sicuramente uno dei libri dell’intera serie che ho amato di più. Nate e Trevor sono due personaggi interessanti e originali, che mi hanno incuriosita sin dall’inizio. Ho divorato la loro storia in un solo giorno e ho apprezzato un po’ di più il personaggio di Travis, che al contrario del suo gemello, non mi aveva preso così tanto.

“Tu lo vedi come un caso umano. Come qualcosa di rotto che devi aggiustare a tutti i costi. Se ti interessa mio fratello perché è un tuo paziente e ti serve per far carriera, allora ti conviene rinunciare.”

Trevor è un ex marine, costretto sulla sedia a rotelle dopo la sua ultima missione. Nonostante la sofferenza, il suo carattere si rafforza sempre di più, fino a metterlo sulla strada di Nathan Steeven, chirurgo interessato esclusivamente al suo stato. L’operazione di Trevor potrebbe essere il punto di svolta per la sua carriera, ma l’ex Navy Seal non ha intenzione di sottoporsi ad un’operazione che potrebbe lasciarlo in una situazione ancora peggiore di quella in cui si trova.
Mi è piaciuto molto come le due autrici sono riuscire a caratterizzare i due protagonisti e renderli completamente diversi tra loro, eppure così perfetti insieme. Sicuramente, tra i due, Trevor è il primo con cui il lettore entra in sintonia. Chi potrebbe non amare un ex marine segnato nell’animo ma così forte da proseguire per la propria vita, accettando le difficoltà e rimanendo fermo nei propri pensieri? È l’unico, tra i protagonisti della serie, ad essermi piaciuto tanto quanto Jared, protagonista di “Foolish Fire”. Devo ammettere però che Nate è stato un osso duro sotto diversi punti di vista. Se da un lato ho avuto qualche indecisione su di lui in un primo momento, la sua personalità mi ha catturata completamente, tanto quasi da eguagliare il mio amore per Trevor, cosa non facile. È un personaggio sicuramente difficile, complesso, ma ha un animo buono, anche se perennemente nascosto dietro la sua faccia da schiaffi e il suo tono presuntuoso.
È stato bello rivedere i personaggi precedenti, ma sono contenta del fatto che le autrici abbiano lasciato loro poco spazio, perché Nate e Trevor meritavano momenti solo loro e di nessun altro.
La loro è forse una delle relazioni che mi è parsa più naturale, cosa che prima non avrei mai sospettato. La loro conoscenza è graduale e, soprattutto, sincera. Nate, nonostante la sua ossessione riguardo l’operazione di Trevor e il dimostrarsi il miglior chirurgo, non approfitta del suo amore ne mente a Trevor. È corretto fino all’ultimo e forse è questa sua caratteristica che sono sicura molte lettrici apprezzeranno (anche se prima proveranno sicuramente una forte antipatia nei suoi confronti).
Se non fosse per qualche svista che ritorna spesso nel testo, avrei dato il massimo. La storia di Trevor e Nathan mi è piaciuta davvero molto, tanto che sicuramente dopo aver terminato questa recensione tornerò a rileggerla ancora una volta.
Lo consiglio certamente, ma solo a chi ha già letto i libri precedenti. Potreste sì leggerli separatamente, ma non apprezzereste tanti dettagli che le autrici hanno inserito con molta cura.

4.5

Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Let it Snow” – F. N. Fiorescato

Titolo: Let it Snow
Autore: F. N. Fiorescato
Serie: Through the Flames #3.5
Genere: Contemporaneo, Festività
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: Gratis
Link all’acquisto: Let it Snow

SINOSSI

Le feste di Natale, si sa, sono il momento in cui le famiglie si riuniscono.
Jared, Andrew, Evan, Trey, Rebecca, Santiago, Travis e Jace passeranno delle memorabili vacanze nella terra di Santa Claus. Tra gite sulla slitta, nomi improponibili alle renne, bambini urlanti e aurore boreali, i nostri protagonisti sperano di strapparvi un sorriso e coccolarvi in queste fredde giornate invernali, magari in compagnia di una cioccolata calda e un camino scoppiettande.
Tanti auguri!

Evelyne2

In questa seconda novella della serie “Through the Flames” rivediamo i protagonisti dei precedenti volumi. Una lettura simpatica e a tema natalizio. Un ottimo modo per tornare a leggere di loro, specialmente se considerate che avete la possibilità di acquistarlo gratuitamente.
I punti di vista sono diversi, in modo tale che si possa avere una visione d’insieme più completa possibile della loro vacanza in Lapponia. Chi li conosce già può facilmente immaginare le due ragioni principali per cui i nostri protagonisti potrebbero visitare la terra di Babbo Natale: Rebecca e Santiago.
Ognuno nel suo “mondo”, i personaggi tornano a mostrarsi con trasparenza. Alle prese con i propri pensieri, si mostrano ancora innamorati come la prima volta. Le autrici sono state davvero molto brave nel presentare ognuno di loro nel modo adeguato, riprendendo alla perfezione le loro personalità, senza sbavature.
Stavolta ho apprezzato maggiormente la coppia Trey-Evan, che in passato non mi aveva convinto totalmente. Così come Travis e Jace, dei quali però conoscevo già le potenzialità. Andrew e Jared continuano ad essere la mia coppia preferita.
Sicuramente una lettura che consiglio agli amanti della serie.
Vi suggerisco però di leggere “Lei it Snow” solo dopo aver già conosciuto Andrew e Jared, Trey ed Evan, Travis e Jace, altrimenti avrete qualche difficoltà a comprendere le loro conversazioni, per gli ovvi riferimenti ai volumi precedenti e alle loro storie.

4

Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Spark of Fire” – F. N. Fiorescato

Titolo: Spark of Fire
Autore: F. N. Fiorescato
Serie: Through the Flames #3
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 2,99€
Link all’acquisto: Spark of Fire

SINOSSI

Travis O’Brian è da poco diventato detective in uno dei distretti di New York. La sua è un’esistenza piuttosto semplice: gli piace il lavoro, ama fare sesso e la sua passione più grande è l’universo di Star Wars. Vive d’istinti, di passioni e convive ogni giorno con un oscuro passato che tenta a tutti i costi di sotterrare sotto strati di finta superficialità e battute lascive. Nulla pare poter minare la sua vita, ma un giorno un personaggio inaspettato fa capolino nell’ufficio del capitano della stazione di polizia in cui lavora.
Jace Campbell è un giovane restauratore che si diverte a servire cocktail e a rimorchiare ragazzi. Prima di partire per un viaggio in Italia si ritrova a fare i conti con una realtà che fino a quel momento aveva ignorato e che lo porta a denunciare il suo ex ragazzo. Mai avrebbe pensato che, tra tutti i poliziotti di New York, si sarebbe imbattuto proprio in Travis, il migliore amico di suo fratello Jared. Lo sbirro è un perfetto idiota che lo chiama con il nome di battesimo (nome che lui stesso ha ripudiato) e lo costringe a una convivenza forzata per tenerlo al sicuro.
Un viaggio in Texas, la terra in cui è nato Travis – detto Elvis -, li costringerà a far riemergere vecchi spettri dal passato e a togliersi tutti gli strati di protezione che continuano a indossare per ragioni completamente diverse. Tra di loro è nata una scintilla, ma basterà a far bruciare il fuoco per sempre?

Evelyne2

Spark of Fire” è il primo libro della serie “Through the Flames” che mi ha lasciata dubbiosa su alcuni punti. Mi aveva incuriosito molto la scelta delle autrici di inserire un compagno violento e drogato per Julian. Pensavo sarebbe stato più rilevante ai fini della storia, specialmente poi la scelta di accompagnare il protagonista con Travis, poliziotto che lo conosce da molto tempo. La scelta di non far sapere nulla a Jared, fratello di Julian e amico di Travis, mi ha lasciata perplessa. Mi è sembrato quasi si sia sottovalutata la vera gravità degli eventi, comportamento che non mi sarei aspettata da un poliziotto.
Nonostante io abbia ammirato il lavoro delle autrici nel creare sempre personaggi particolari e originali, stavolta mi è sembrato di tornare al primo volume. Con l’unica differenza che, mentre in quel caso erano caratterizzati con meno attenzione, ma pur sempre con un ottimo risultato, qui mi sono sembrati quasi confusi in alcuni momenti. Non sono riuscita ad inquadrarli quanto avrei voluto e mi dispiace molto, perché sia Julian che, soprattutto, Travis sono interessanti.
Al contrario di quanto immaginato all’inizio, mi sono ritrovata una storia più leggera, non tanto quanto il primo volume, ma pur sempre in maniera minore rispetto alla mia idea inziale. Una volta compreso su quale linea sarebbero andati a finire i due protagonisti, sono riuscita ad andare oltre la mia prima impressione. La storia è incentrata principalmente sulla relazione tra Travis e Julian, molto diversi tra loro, con due personalità alquanto difficili da unire.
Mi è piaciuto il modo in cui il loro amore nasce e si evolve con gradualità. Da una situazione simile, in cui i due sono spesso a contatto, ci si aspetterebbe una storia molto più incentrata sul sesso e sul loro amore improvviso. Julian e Travis, invece, nonostante si conoscano da anni, scoprono sempre nuovi particolari di loro stessi e iniziano ad amarsi volta per volta.

“Non importa quante spine ci saranno, possiamo oltrepassarle insieme, perché siamo abbastanza forti da farlo.”

Nel complesso è una buona storia, articolata quanto basta da suscitare interesse in un lettore che cerca qualcosa in più in ogni lettura. Sicuramente chi come me segue la serie dalla prima uscita, non può certo perdersi la storia di Travis e Julian, perché ritroverà più avanti i protagonisti e vale assolutamente la pena conoscere le vicissitudini di tutti i personaggi che si incontreranno.

3.5

Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Fireworks” – F. N. Fiorescato

Titolo: Fireworks
Autore: F. N. Fiorescato
Serie: Through the Flames #2.8
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 1,99€
Link all’acquisto: Fireworks

SINOSSI

Andrew e Jared hanno superato tanti problemi, sono tornati insieme dopo anni di spigolose incomprensioni. Hanno rinnovato le promesse di matrimonio e ora vivono felici e contenti, tra amici e parenti che li supportano e sopportano (soprattutto nel caso di Drew). Sembra non esserci nulla che possa minare la felicità così faticosamente conquistata, eppure Jared vuole qualcosa di più. Si sente in bilico tra realizzare i propri desideri e proteggere il cuore del compagno. Andrew, con la sua immensa gioia di vivere, non sa come abbattere il muro di protezione che ha innalzato quando suo fratello Robbie è venuto a mancare. Entrambi vogliono una famiglia, vogliono essere felici e superare tutte le difficoltà che, in un modo o nell’altro, torneranno a bussare alla porta.
Mai avrebbero immaginato che tutti i loro desideri si nascondessero nel silenzio di un bambino di nome Axel…

Evelyne2

Quando ho iniziato “Fireworks” mi aspettavo una novella leggera e simpatica, un po’ come le altre appartenenti alla stessa serie. Invece sono rimasta impressionata, perché da un avvenimento che sembrava veloce e “di poco conto”, per quanto possa esserlo, le autrici hanno tirato fuori una storia da colpo al cuore.
Non avevo letto tutta la trama per non rischiare di spoilerarmi qualche dettaglio interessante, ma quando ho visto Axel per la prima volta… me lo sentivo. Ho tifato per Jared per tutto il tempo, sapevo sarebbe riuscito a spingere Drew verso la giusta direzione!
Ammetto di avere un debole per Andrew, come molte delle lettrici di questa serie, perché è un personaggio unico, ma stavolta Jared mi ha fatto forse ancora più tenerezza. Vederlo sempre sicuro di sé e determinato, non mi ha abituata ad una sua immagine così sfumata. Un Jared insicuro e innamorato è un connubio perfetto con un Andrew alle prese con l’assenza di Robbie per un colpo al cuore assicurato.
Mi sono piaciuti molti dei volumi della serie “Through the flames“, ma questa novella… ha qualcosa in più. È divertente, rilassante e commovente. Rivediamo tutti i personaggi  anche se alcuni solo nominati, e leggiamo di quegli avvenimenti che erano stati raccontati velocemente.
Riguardo Axel, in un momento mi era sembrata una scelta un po’ troppo utopica, come successo con Trevor, ma in una storia simile era giusto dare speranza e gioia a dei personaggi che hanno già sofferto molto. Quindi appoggio pienamente la scelta delle autrici.
Se conoscete la serie e vi siete innamorati di Drew e Jar, questa è una di quelle storie che non potete lasciare indietro. Ne vale la pena.

5
Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Under my Skin” – F. N. Fiorescato

Titolo: Under my Skin
Autore: F. N. Fiorescato
Serie: Through the Flames #2.5
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: Gratis
Link all’acquisto: Under my Skin

SINOSSI

Ritroviamo Andrew alle prese con un problema esistenziale: cosa regalare a Jared per il suo compleanno? Chiedere l’aiuto di Jace e Travis sempre la scelta più ovvia. O forse no. Dopo una serie improponibile di gag divertenti e al limite della follia, un pranzo italiano e un giro al mercatino riuscirà Drew a stupire suo marito?

Evelyne2

Chi ha già conosciuto i protagonisti non avrà alcun problema a comprendere le motivazioni che spingono Andrew a cercare qualcosa che possa stupire Jared (impresa non da poco), né a capire perché Trey ed Evan siano proprio gli uomini da cui lui desidera un aiuto.
Essendo “Ink Man” il protagonista principale di questa novella, potete immaginare quanto siano caotici alcuni pensieri. L’inizio è quindi un po’ confuso, ma sicuramente adatto al personaggio, dolce e fuori di testa.
È stato bello poter leggere di nuovo di Jared e Andrew, rivedere la loro complicità e l’amore che condividono è emozionante. Evan e Trey appaiono, anche se rimangono in secondo piano. Ci mostrano però quanto si è evoluta la loro relazione e come Trey sia finalmente cambiato nei confronti del “per sempre” che poco prima lo ossessionava e spaventava così tanto.
È una lettura veloce, che ci aiuta a ripercorrere le vicende già narrate, dando qualcosa in più alla loro storia. Piccoli dettagli di cui avevamo bisogno, e anche, se in alcuni momenti risultano forse un po’ troppo esagerati, resta comunque una lettura piacevole, perfetta per chi non vuole ancora lasciar andare Andrew, Jared, Trey ed Evan. Inoltre avete la possibilità di leggerla gratuitamente, quindi cosa aspettate?
Come accennato dalle stesse autrici, è consigliabile leggere questa novella dopo gli avvenimenti di “Catch the Fire” e “Foolish Fire”, poiché incontrerete i protagonisti di entrambe le storie e alcuni riferimenti ai più importanti eventi accaduti precedentemente.

4

Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Foolish Fire” – F. N. Fiorescato

Titolo: Foolish Fire
Autore: F. N. Fiorescato
Serie: Through the Flames #2
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 2,99€
Link all’acquisto: Foolish Fire

SINOSSI

Jared Campbell è un affascinante avvocato di successo, un uomo estremamente preciso, analitico e maniaco del controllo. Appena uscito dalla storia con Evan, ritorna a Bloomfield per prendere possesso dello studio legale del padre. Apparentemente la sua vita sembra normale, ma dentro di lui si annidano rabbia e sofferenza che non riesce a districare in nessun modo. L’unico uomo in grado di capirlo e di farlo sorridere davvero torna dal passato a incasinargli di nuovo la vita.
Andrew Mitchell è un sexy e tatuato insegnante di nuoto con un fratello disabile. Il forte legame con Robbie, suo fratello, lo ha portato ad adottare un atteggiamento spigliato che rasenta la stupidità. Robbie è l’unica famiglia che gli sia rimasta e Drew continua a lottare con le sue sole forze per superare le difficoltà che continuano cadergli addosso. L’essere un pagliaccio è un modo per non dover affrontare il fatto che non riesce a trovare un angolo di pace nella sua vita incasinata. E con la ricomparsa di Jared non è solo il futuro a essere incerto, ma anche il passato.
Cosa succederà quando la maschera di perfezione di Jared si scontrerà nuovamente con l’apparente spensieratezza di Drew? E cosa c’è nel loro passato che li ha resi quelli di oggi?

Evelyne2

Dopo aver letto il primo volume della serie, “Catch the Fire”, ho aspettato di poter leggere la storia di Jared, perché sospettavo sarebbe stato interessante. Potete immaginare la mia felicità quando leggendo “Foolish Fire” ho finalmente visto le potenzialità delle due autrici mostrarmi quanto fossero in grado di creare una storia che mi coinvolgesse sin dal primo momento. Rispetto al primo volume, la relazione tra Jared e Andrew è molto singolare. La singolarità del personaggio di Andrew, legato a suo fratello Robbie, mi ha emozionata, non mi sarei aspettata un protagonista con una personalità così articolata e originale. Da che mi ricordi sono pochi i protagonisti di cui ho letto ad essere così incisivi e particolari.

Alcune persone erano come acqua ed olio; altre, come loro due, erano benzina ed ossigeno, non potevano stare troppo a contatto senza generare un incendio”.

Rivedere Trey ed Evan e poterli mettere a confronto con loro mi ha mostrato definitivamente quanto la seconda coppia sia più in linea con i miei gusti. Ho trovato però un piccolo miglioramento nel modo di rapportarsi dei protagonisti del primo libro. Sembrano finalmente aver superato la fase iniziale e aver iniziato a mostrare la loro vera personalità e non solo un fantasma di quest’ultima. Non mi è dispiaciuto per nulla dover leggere ancora di loro, specialmente se le autrici continueranno ad intrecciare le loro storie con attenzione. Senza però eccedere nel volerli far diventare amici a tutti i costi. Per quanto diversi e “giusti” nelle loro attuali coppie, Jared ed Evan hanno pur sempre avuto una relazione.
Come già detto, Jared e Andrew sono molto più complessi. Hanno entrambi un passato particolare e sono già stati insieme. Riuscire a risanare una relazione finita da tempo è molto più difficile, specialmente se ad influire sono stati anche personaggi esterni. Mi ha commosso leggere la storia di Robbie e immaginarmi un giovane Jared disposto a tutto pur di far felice il fratello dell’uomo che ama. Ho apprezzato moltissimo l’inserimento dei riferimenti al loro passato insieme, perché senza questi non sarei riuscita a comprendere molte cose.

“Cristo, quanto aveva amato Andrew. Era stato così facile innamorarsi di lui e decidere di volerlo per sempre nella propria vita. Ed era stato altrettanto facile distruggere tutto.”

Sicuramente, tra tutti, questo è il volume che mi è piaciuto maggiormente. Il testo è più curato, le descrizioni sono perfettamente bilanciate con i personaggi. Stavolta non ho avuto affatto problemi nell’entrare in sintonia con i due protagonisti. Anche se è stato difficile inquadrare Andrew e la sua situazione familiare, questo mi ha fatto solo comprendere ancor di più quanto il suo personaggio fosse complesso rispetto a Trey ed Evan.
Le Fiorescato sono riuscite anche questa volta ad incuriosirmi verso il protagonista del prossimo libro.

4.5

Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Catch the Fire” – F. N. Fiorescato

Titolo: Catch the Fire
Autore: F. N. Fiorescato
Serie: Through the Flames #1
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: Gratis
Link all’acquisto: Catch the Fire

SINOSSI

Evan, promettente studente di veterinaria, è un ragazzo riflessivo, pacato e gentile. É il classico bravo ragazzo, cresciuto in una famiglia amorevole che ha accettato senza problemi la sua omosessualità. All’apparenza la vita sembrerebbe perfetta, se non fosse per il suo migliore amico.
Trey, annoiato studente di giurisprudenza, è un ragazzo sfacciato, arrogante e promiscuo. É il classico cattivo ragazzo, cresciuto in una famiglia ottusa e perbenista che non ha mai accettato la sua bisessualità. All’apparenza la vita sarebbe un casino, se non fosse per il suo migliore amico.
Si conoscono fin dall’infanzia e sono i poli opposti di una calamita. Non hanno nessun sogno in comune, sono come l’acqua e il fuoco.
Trey è uno spirito libero, non vuole legami e non vuole appartenere a nessuna etichetta, si diverte andando a letto con chiunque, in attesa di trovare la donna giusta con cui avere una famiglia. Evan, invece, vuole essere quella famiglia che Trey cerca da sempre. La calma e la dolcezza di Evan, così simili all’acqua, potranno mai catturare il fuoco che da sempre brucia dentro Trey?

Evelyne2

“Quale scelta aveva se non quella di restargli accanto nonostante il male che sentiva? Perché il dolore lo sentiva eccome. Ogni volta che Trey ricambiava lo sguardo di un uomo o di una donna che lo puntavano come una preda, sentiva lo stesso fuoco di quando lo aveva conosciuto, solo che questo faceva un male cane.”

Primo volume della serie “Through The Flames”, “Catch the Fire” è il libro d’esordio di F. N. Fiorescato. Ho imparato ad amare lo stile di queste due autrici e le loro storie. Questa serie ha un inizio leggero, vicende semplici e non troppo travagliate, ma che ci mostrano le personalità dei personaggi in tutte le loro sfaccettature.
Vediamo Trey ed Evan alle prese con un amore non ricambiato, un sentimento che lega i due amici da anni e che in qualche modo dovrà mutare. Costretto a vedere il suo amore in compagnia di altri, Evan tenta di superare la sua cotta e andare avanti. Trey è invece uno spirito libero; le attenzioni di Evan, per quanto piacevoli, lo spaventano e allontanarsi dall’uomo che suscita in lui così tante emozioni inspiegabili sembra l’unica scelta possibile. Come potrete immaginare, vedere Evan crearsi una nuova relazione lo lascia in una situazione di stallo, che non potrà mai cambiare fino a quando non agirà e metterà le cose in chiaro.
Di per sé la trama è molto semplice, seguiamo i due personaggi con facilità e possiamo farci un’idea di cosa accadrà. Credo che come inizio per una serie, che si prospetta piuttosto lunga, le due autrici abbiamo fatto centro. Non ho amato particolarmente Trey ed Evan, poiché in alcuni momenti i loro pensieri mi sono sembrati un po’ troppo fuorvianti, quasi angosciosi. Mi è piaciuto però come la loro caratterizzazione permetta di mostrare ogni loro sfumatura, senza nascondere pregi e difetti.

“Non era uno stupido, non si era mai ritenuto tale. Sapeva cosa provava il suo migliore amico per lui, lo aveva sempre saputo, e non aveva mai fatto o detto nulla in proposito.”

Ho apprezzato invece il personaggio di Jared, anche se solo abbozzato in questo primo libro. Il suo inserimento ha portato ad una svolta ed è riuscito a dimostrare con facilità quanto in realtà le personalità di Trey ed Evan siano complementari e quanto la sua e quella di Evan non siano invece per nulla compatibili. Credevo inizialmente avrei provato antipatia per il suo personaggio, essendo colui che in qualche modo separa i protagonisti. Invece mi ha permesso di osservare con un’ottica del tutto diversa i due.
Nonostante ci siano delle imperfezioni, questo primo volume mi è piaciuto molto. Un buon inizio per una serie che si prospetta essere interessante.

4

Pubblicato in: articoli, brè edizioni, fazi editore, garzanti, lux lab, recensioni, recensioni in anteprima, self publishing, triskell edizioni

Must Read 2020: le migliori letture del blog

Per concludere l’anno in bellezza, abbiamo pensato di chiamare a raccolta tutto lo staff e creare per ognuna delle nostre ragazze, una top 3 dei migliori libri recensiti per il blog quest’anno; quelli che ci sono rimasti nel cuore in modo speciale e che ci hanno emozionato profondamente, a volte fino alle lacrime.
Queste sono le nostre classifiche.
Anche voi ne avete amato qualcuno di questi? Fateci sapere nei commenti!

FRANCESCA

LADY MARMELADE

EVELYNE

SLANIF

ADELESH

HIKARU

TFPEEL

All’anno prossimo con le nuove letture e le nostre recensioni.
Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Pagina FacebookInstagramTwitter e ovviamente Goodreads!

Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Ossimoro” – F. N. Fiorescato

F N Fiorescao (8)

Titolo: Ossimoro
Autore: F. N. Fiorescato
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 2,99€
Link all’acquisto: Ossimoro

SINOSSI

Ciò che rende felice Tyler Ortega è far bene il suo lavoro da giardiniere e vivere nel caos che genera la sua famiglia. Cosa manca? Una casa in cui essere se stesso, ma l’interior designer che il compagno ha scelto non sembra essere d’accordo con lui.
La vita di Cameron Clark è un susseguirsi di successi, i suoi progetti sono sinonimo di calma, eleganza e minimalismo. La ristrutturazione di una nuova abitazione a Miami lo riempie di entusiasmo, che viene subito smorzato dalle idee bislacche del proprietario.
Due mondi, due realtà, due modi diversi di vivere che non potranno mai avvicinarsi. Ty e Cam collidono, sono all’apparenza un ossimoro stridente che, però, potrebbe funzionare alla perfezione.

Tfpeel2

Il duo di autrici già note al pubblico per saghe fantasy e contemporanee, pubblica questa volta un romanzo autoconclusivo, davvero delizioso.
Cameron è un uomo sulla trentina che da sempre è abituato a dare il meglio e avere il meglio per se stesso, non esistono storie o legami, quello che conta è solo il lavoro ed essere il migliore interior designer. Grazie al suo mentore Daniel, da giovane ha fatto una buona gavetta e ha imparato tutti i trucchi del mestiere, tanto da diventare in breve tempo un nome che significa successo e prestigio. Quando un ex cliente gli propone un lavoro e carta bianca, Cameron è riluttante, ricorda Adam Pennington, come un uomo irritante, fastidioso e talmente pieno di se che ha sempre cercato di portarselo a letto oltre a proporgli cose a tre, non esattamente il genere che Cameron apprezza.
Convinto sul buon affare in arrivo, scopre ben presto che il carta bianca prevede un proprietario che ha le idee proprie e che non si lascia convincere facilmente nonché l’ultima conquista di Adam. Tyler è un uomo testardo, orgoglioso delle sue origini latine, un bell’uomo dai caldi occhi nocciola e un sorriso che incanta ma Cam non vuole cedere, l’esperto è lui e solo lui dovrebbe decidere come arredare la casa è stato pagato per quello. Quando tra i due sembra non esserci un punto di incontro il designer è pronto a cambiare aria ma inaspettatamente conoscere e farsi coinvolgere dalla chiassora, caotica e calorosa famiglia di Tyler ribalta il suo mondo arrivando ad un compromesso, il primo della sua vita di uomo di successo. Mentre i lavori procedono e l’intesa con Cameron si fa più forte, Tyler si convince a lasciare l’uomo egoista che lo tratta sempre con sufficenza deciso a far capitolare il bell’architetto.

Cam si fermò un secondo a pensare e dovee riconoscere che quell’elericità che avverva proveniva dal contao tra i loro corpi. Era come se delle parcelle trasparen stessero vorcando intorno a loro, accarezzandoli, pungolandoli e spingendoli l’uno verso l’altro. Lo voleva? È un cliente! La sua coscienza traditrice innalzò quello scomodo cartello abbastanza in alto perché tuo il suo essere potesse leggerlo. Merda! Cliente uguale lavoro e il lavoro doveva essere ben distante dal sesso. Giusto. Eppure non poté impedirsi di spingere in avan il viso, guidato solo dalla carezza calda del respiro di Tyler. Quando l’avver contro le labbra, rabbrividì e si sporse ulteriormente. Sarebbe bastato un semplice contao a far divampare un incendio, ne era cosciente perché poteva senr sfrigolare l’aria come se questa si stesse caricando man mano che le distanze si assogliavano. Socchiuse le labbra e la luce si accese facendogli sbaere le palpebre e raddrizzare di colpo. Cosa stava facendo?

L’ossimoro è una figura retorica che consiste nell’accostamento di due termini di senso contrario o in forte antitesi tra loro. Ed è la descrizione perfetta dei due protagonisti. Presi singolarmente sono come il giorno e la notte, non crederesti mai e poi mai che insieme potrebbero funzionare e invece funzionano alla grande. Cameron ha un atteggiamento molto diffidente e poco avvezzo alle relazioni ma come scopriamo nel libro c’è un motivo per il quale non vuole impegnarsi, una ferita aperta su un passato che non si è mai rimarginata e che lo porta sempre a rifuggire qualsiasi legame non vada oltre l’intesa fisica.
Tyler è un uomo buono, un gran lavoratore e una persona schietta, dolce e sensibile ma con un carattere testardo e orgoglioso. Ho amato il modo in cui lentamente e con pazienza decide di volere proprio Cameron nella sua vita mandando al diavolo un uomo meschino come Adam. In fondo sapeva che la sua storia era al capolinea già prima che Cameron irrompesse nella sua vita, era solo troppo spaventato dal prendere una decisione di un taglio netto. Quanto ho odiato Adam voi non potete capire, un pallone gonfiato ricco e vuoto di sentimenti, un essere spregevole che prende e lascia gli uomini quando dice lui, vendicativo e odioso, l’avrei preso a schiaffoni ogni volta.
Come non citare l’allegra famiglia Ortega, dalla sorella Tori ai nipoti, all’amato nonno, impossibile non amare il loro mondo imperfetto ma ricco di amore e complicità. Lo stesso Cam ne rimane colpito, sono tutto quello che lui non è e che la sua famiglia non è e non sarà mai. Non ha avuto una brutta infanzia, tutt’altro, ma i suoi genitori sono persone altolocate che ci tengono all’apparenza, anche se l’hanno sempre appoggiato nelle sue scelte affettive e lavorative. Cam ha un buon rapporto con i suoi genitori, specie la madre che si è dimostrata una donna intuitiva e comprensiva più di quello che uno penserebbe visto il loro prestigio sociale.
Tirando le somme un bel libro, ricco di personaggi ben delineati, non solo i due protagonisti, anche i vari comprimari come Daniel il mentore di Cameron e la sorella e il nonno di Tyler. Una storia profonda, ricca di sentimenti e di riscatto per due personaggi che meritano di meglio, due opposti che insieme fanno un’unione perfetta.

4.5


La copia ARC è stata fornita dalle Autrici