Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, triskell edizioni

Recensione in anteprima “Per una parola di troppo” – Antonella Pellegrino

Antonella Pellegrino

Titolo: Per una parola di troppo
Autore: Antonella Pellegrino
Serie: Per una scommessa #4
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 4,49€
Link all’acquisto: Per una parola di troppo

SINOSSI

Alla soglia dei trent’anni, James Morris non ha alcuna intenzione di “sistemarsi”. Con la sindrome di Peter Pan e un odio profondo per i cambiamenti, le catene di una relazione seria non fanno per lui. Ora che il suo migliore amico è sposato e ha dei figli, è spaventato dai cambiamenti inevitabili che lo circondano. Come se non bastasse, un segreto che si porta dietro fin dall’adolescenza rischia di venire a galla a causa di Ryan Walker, il nuovo barista del Bulls.
Ryan è bello, sexy, divertente e carismatico. Fa rinascere in James sensazioni e impulsi che, dopo una terribile esperienza vissuta durante l’adolescenza, ha sempre combattuto con fermezza. Il rapporto di amicizia che si crea in modo quasi naturale tra i due non aiuta James a ignorare l’attrazione irrefrenabile che prova per il barista. Quando Ryan dà prova che il suo interesse è ricambiato, James si rende conto che non può più fingere, e cedere al desiderio di fare sesso con quell’uomo grosso e muscoloso dallo stile hipster sembra la cosa più giusta da fare. Il problema nasce quando quel desiderio non si spegne neanche dopo averlo fatto. Ma, in fondo, non è poi così una cattiva idea iniziare una relazione da scopa-amici, giusto?
La vita di James, però, subirà una rivoluzione che gli farà capire che l’amore non è così terribile come crede, e che non tutti i cambiamenti sono negativi.

Evelyne2

Dopo aver letto l’intera serie di Antonella Pellegrino, aspettavo con ansia la storia di James. Ero davvero curiosa di scoprire come l’autrice avrebbe caratterizzato questo personaggio e quale potesse essere la sua storia.
Malgrado il terzo volume, “Scommessa vincente“, non mi avesse soddisfatta a pieno, stavolta devo fare i miei complimenti all’autrice. Nonostante alcuni piccoli aspetti, devo dire di aver apprezzato la sua storia molto più di quanto avessi fatto precedentemente.
In “Per una parola di troppo” ho notato un miglioramento nel suo stile e nella cura della caratterizzazione dei personaggi, aspetto che considero sempre molto.
Il sesso è sempre molto presente, ma in questo caso sono riuscita a vederlo sotto un’ottica del tutto diversa, essendo James un personaggio impostato sin dal primo libro con un carattere espansivo e molto fisico. Malgrado le scene di sesso sia molte, stavolta èun aspetto che ho apprezzato. Un altro tratto del suo carattere, che però avrei enfatizzato meno, è l’uso eccessivo di parolacce. Sicuramente adatte al personaggio, ma che, se utilizzate senza freni, rischiano di rendere volgari scene che altrimenti non lo sarebbero affatto.
Il lato eccessivamente dolce che avevo notato precedentemente, qui risulta smorzato quel tanto che basta per vedere i due protagonisti con molta più obiettività. Proprio quello che ho sempre ricercato.
Ho riscontrato un atteggiamento a tratti adolescenziale nel comportamento di James. Mi sarebbe piaciuto moltissimo se l’autrice avesse puntato maggiormente sul suo passato e, di conseguenza, sulle sue esperienze, anziché portare avanti la storia spostando l’attenzione su altre problematiche.
Ho dato maggiore attenzione a questo aspetto, perché ritengo ci fossero davvero tante potenzialità. Non che queste non vengano mostrate all’interno della storia, ma sono convinta avrebbe potuto dare ancora di più.

«Grazie,» dice poi.
«Di cosa?» gli chiedo accarezzandogli la barba.
«Per esserti fidato di me,» risponde con un sorriso caldo. Il mio cuore smette di battere, non riesco a dire una parola, così mi limito a sorridere.

Per la prima volta ho amato un protagonista a pieno. Ryan è uno di quei personaggi che non puoi non apprezzare. Fisicamente, emotivamente… in ogni modo possibile. È bello, simpatico, dolce, determinato, sincero… sarebbe davvero impossibile non notarlo tra la folla. Questa attrazione magnetica che lega immediatamente James a Ryan ha messo in luce la bravura di Antonella Pellegrino nel mostrare la creazione dei suoi personaggi. In alcuni momenti avrei preferito fossero meno evidenziati i pensieri di James, non ripetendo più volte lo stesso concetto, poiché l’autrice attraverso i dialoghi è perfettamente in grado di rappresentare i loro ragionamenti.
Ho trovato originali entrambi i protagonisti, unici nonostante il gruppo di amici inizi ormai a comprendere numerose persone. Ognuno di loro si distingue con facilità e questo dipende certamente dalla capacità dell’autrice.
Tra i due, come avrete capito, il mio preferito è il barista sexy del Bulls, ma anche James, con i suoi modi diretti ed il suo sorriso, mi ha affascinata.
Spero di leggere ancora le sue storie e vedere di nuovo questa maturità nella sua scrittura.
Ne consiglio la lettura, in particolar modo agli amanti della serie.

4


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: recensioni, triskell edizioni

Recensione “Perfetti come il numero tre” – Antonella Pellegrino

cover500-8

Titolo: Perfetti come il numero tre
Autore: Antonella Pellegrino
Serie: Siamo sempre stati io e te #2
Genere: Contemporaneo, Festività
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: Gratis
Link all’acquisto: Perfetti come il numero tre

SINOSSI

Sono trascorsi tre anni da quando Drew e Tyler, finalmente sereni dopo il dolore che hanno dovuto affrontare, hanno coronato il loro sogno d’amore. C’è solo un’ultima cosa che ancora sognano: avere un bambino. Una telefonata in anticipo e un viaggio improvviso daranno a Drew l’occasione per pensare agli ultimi anni trascorsi con l’unica persona che abbia mai amato e donerà a lui e a suo marito il più bel regalo di Natale che abbiano mai ricevuto.

Evelyne2

Dopo aver conosciuto Drew e Tyler di “Siamo sempre stati io e te” (qui la nostra recensione), Antonella Pellegrino ci presenta i suoi protagonisti in un piccolo extra, acquistabile esclusivamente sulla piattaforma della Triskell Edizioni e gratis.
In queste poche pagine vediamo quanto il legame che li univa si sia consolidato ancor di più. Alle prese con uno dei momenti più importanti della loro vita, Ty e Drew ci mostrano quanto sia importante sostenersi e affidarsi alla persona che amiamo. Seppur siano entrambi molto ansiosi, esternano le loro emozioni in modi totalmente differenti.

«Non sei nervoso solo perché Sophie ha rotto le acque due settimane prima, vero?» mi chiede ancora. Io scuoto la testa «Lo sono anch’io.»
«Si? Non si direbbe.»
«Perché so come non mostrarlo, Drew, non voglio innervosirti ancora di più,» risponde. «Ho paura,» aggiunge con un mezzo sorriso.
«Lo so,» dico guardandolo.

Non mi aspettavo di poter leggere ancora di loro, mi ha fatto molto piacere.
Per chi come me ha apprezzato molto lo stand alone, non può certo lasciarsi scappare questo extra.

4

Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, triskell edizioni

Recensione in anteprima “Scommessa vincente” – Antonella Pellegrino

cover500

Titolo: Scommessa vincente
Autore: Antonella Pellegrino
Serie: Per una scommessa #3
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Scommessa vincente

SINOSSI

Nonostante sia iniziata solo grazie a una scommessa, la relazione tra Dylan e Nick prosegue a gonfie vele. Ma è veramente così o è solo apparenza? Con il matrimonio da organizzare e il progetto di creare una famiglia, Dylan è felice, seppure ci sia sempre una nota amara a turbarlo, qualcosa che tiene per sé per non ferire il suo compagno. Almeno, fino a quando riesce a resistere. Il passato di Nick è ancora una presenza continua e ciò metterà a dura prova la loro relazione. Non solo, il dolore di aver avuto un padre violento è ancora lì, sepolto dentro di lui, non del tutto dimenticato, e diventare genitori non è poi così facile come avevano creduto.
Nonostante ciò, il desiderio di vivere il resto della sua vita con l’uomo che ama e di avere un figlio insieme è comunque più forte di qualsiasi paura e incertezza e soprattutto di qualsiasi ostacolo si presenterà sul loro cammino. Il loro amore è indistruttibile e, se affronteranno insieme ogni difficoltà, non avranno nulla da temere.

Evelyne2

“Non sono propriamente nervoso,” replico. “Solo… non me l’aspettavo. Non solo la proposta, Nick, non mi aspettavo che un giorno sarei stato così felice. Capisci cosa intendo?”

Scommessa vincente” di Antonella Pellegrino, terzo volume della serie “Per una scommessa“, è una di quelle poche letture che mi ha lasciato l’amaro in bocca. Avete presente quei casi in cui apprezzate il libro e la sua storia, ma ci sono quelle piccole cose che vi fanno storcere il naso? Piccole cose che andando avanti diventano molto più grandi e che vi confondono? Ecco, questo è stato il mio problema fin da quando ho iniziato questo libro.
Ho letto tutta la serie e se in un primo momento avevo apprezzato la storia di Nick e Dylan in “Per una scommessa” (qui la nostra recensione), nel secondo ho sempre pensato che la Pellegrino avesse fatto un salto di qualità.
La storia di Ethan e Danny in “Per una macchia di caffè” (qui la nostra recensione) mi aveva piacevolmente colpita. La dolcezza, sempre presente in ogni libro di questa autrice aveva reso in un modo del tutto originale una situazione molto complessa.
Leggendo il terzo volume, però, devo ammettere di aver percepito un certo calo. Ci sono stati molti particolari che mi hanno infastidita. Primi tra tutti la presenza di numerosissime scene di sesso e l’eccessiva dolcezza. Le scene sono molto eccitanti e anche ben descritte, ma per chi preferisce dare più credito alla storia in sé che al sesso, diviene un punto a sfavore. Per non parlare di ognuno dei momenti dolci, in ogni capitolo i protagonisti o i loro amici si scambiano baci, abbracci, effusioni di qualsiasi tipo. Sempre parole dolci e gesti romantici.
Inoltre, ogni persona, fatta eccezione del padre di Dylan, accetta ogni aspetto della loro vita. Le famiglie di James e Nick corrispondono perfettamente agli stereotipi delle famiglie ideali per un ragazzo gay. È un’immagine utopica, a mio parere. È bello poter leggere di situazioni di questo tipo, ma la dolcezza intrisa in ogni sorriso, bacio, abbraccio, carezza… mi ha fatto storcere il naso.
La narrazione, dal punto di vista di Dy, mi è sembrata squilibrata in alcuni momenti. Si nota molto la propensione da parte dell’autrice per questo personaggio e purtroppo quando si sceglie di presentare solo uno dei punti di vista, fatta eccezione per un piccolo capitolo, si rischia sempre di incorrere in problematiche di questo tipo.
Alcune scene e pensieri mi hanno ricordato libri famosi, dello stesso genere.
Dopo aver attraversato un momento difficile della loro vita, Dy e Nick prendono una decisione importante. Il modo in cui l’autrice descrive cosa i due protagonisti fanno, come, quando, perché… mi è sembrato a volte un po’ eccessivo, quasi come se lei volesse riversare la sua esperienza all’interno della storia. Cosa non del tutto sbagliata, sia chiaro, ma si rischia di incorrere in un eccesso non richiesto di informazioni. Utili generalmente, ma non adatte al caso.
Nonostante tutto però, non posso certo dire di non aver per nulla apprezzato la storia di Dy e Nick. La proposta di matrimonio di quest’ultimo e la presa di coscienza di Dy mi ha emozionata. Il modo in cui i due si avvicinano, per poi dover affrontare gli ostacoli della vita, uno dopo l’altro, mi ha commossa. Il loro desiderio di voler creare una propria famiglia, l’amore per i futuri figli e l’amicizia sono aspetti che l’autrice è riuscita pienamente a rappresentare.
Più di tutto devo ammettere che un momento in particolare mi ha stupita. Ho visto moltissimo l’attenzione con cui l’autrice si è informata sui luoghi che Dylan ha visitato nel suo viaggio. I paesaggi, così come le modalità e le intemperie, sono stati molto realistici.
I personaggi sono sempre ben caratterizzati, con un’attenzione particolare per Dy e per i due nuovi arrivati che entreranno a far parte della loro grande famiglia.
In generale, è una di quelle letture che posso considerare sufficiente, anche se con qualche difficoltà in alcuni momenti.
Non per questo non leggerò il quarto volume della serie. Ho notato i diversi riferimenti al futuro protagonista e non vedo l’ora di poter scoprire cosa l’autrice ha deciso di creare per un personaggio inizialmente etero.

3


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicato in: recensioni, triskell edizioni

Recensione “Per una macchia di caffè” – Antonella Pellegrino

Titolo: Per una macchia di caffè
Autore: Antonella Pellegrino
Serie: Per una scommessa #2
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 6,99€
Link all’acquisto: Per una macchia di caffè

SINOSSI

Danny è un sognatore romantico e non desidera altro che trovare il vero amore. Sfortunatamente, però, si ritrova sempre con il cuore spezzato.
Dopo l’ultima storia finita male, promette a se stesso di prendersi una pausa dalle relazioni serie. Almeno, fin quando alla Hills Company non arriva Ethan Coase, per il quale Danny si prende una cotta pazzesca.
Peccato che Ethan, il ragazzo più asociale che abbia mai conosciuto, sembri non voler avere niente a che fare con lui, né con nessun altro.
Ethan si ritiene un ragazzo spento, rotto. Dopo essere stato vittima di un’aggressione omofoba è totalmente cambiato: se prima era espansivo e allegro ora è timido, insicuro e introverso.
Quando inizia a lavorare alla Hills Company, Ethan conosce Danny, un ragazzo solare, simpatico e dal sorriso smagliante. Il trauma che si porta dietro da due anni, però, non gli dà il coraggio di farsi avanti o dirgli almeno “ciao”.
Fin quando i due si scontrano nel corridoio dell’azienda e il caffè di Ethan macchia la maglia di Danny.
Da quel giorno la vita di Ethan prende una svolta inaspettata e Danny non riesce a mantenere la sua promessa.

Evelyne2

Dopo aver conosciuto Dylan e Nick, Antonella Pellegrino ci presenta la storia di Danny in “Per una macchia di caffè”. Danny è già stato presentato nel primo volume della serie, “Per una scommessa” (qui la nostra recensione), ed è stato un personaggio fondamentale per gli sviluppi della storia e soprattutto della relazione tra Dylan e Nick.
I temi principali di questa lettura sono sicuramente l’amore e l’amicizia. Ho visto un netto miglioramento nella scrittura dell’autrice. Se nel primo volume della serie lo stile semplice e leggero si sentiva molto, in questo secondo libro è bilanciata molto di più con temi particolari e descrizioni più dettagliate e precise. Partendo dalle scene di sesso, più numerose e descritte. È evidente una crescita stilistica, che mi ha soddisfatta molto.
Gli amici sono una costante nell’intera serie. Anche questa volta Matt, Lily, James e Lexis ruotano intorno ai protagonisti. Dylan e Nick, che hanno già avuto il loro momento di gloria, ritornano e danno una sfumatura più leggera e romantica al tutto.
Sia Danny che Ethan sono dei personaggi ben strutturati e caratterizzati. A differenza del personaggio di Nick, che nel primo non era stato presentato al meglio, qui entrambi sono delineati e centrali. Danny è un personaggio che sin da subito trasmette allegria. Lo conoscevamo già, ma vederlo secondo una nuova prospettiva cambia le carte in tavola e se prima lo avevamo apprezzato, adesso non possiamo far altro che amarlo. Mi è piaciuto molto, la sua costanza e determinazione mi hanno fatto pensare un po’ a Nick. Le delusioni dovute alle sue precedenti relazioni lo spingono a prestare ancora più attenzioni ad Ethan, rendendo così ancora più unico il loro rapporto.
Ethan, invece, mi ha fatto pensare molto a Dylan. Le sue insicurezze, il suo continuo bisogno di avere qualcuno che gli ricordi i suoi progressi e la sincerità. Tra i due, Danny è sicuramente quello con cui sono entrata subito in sintonia, ma Ethan ha una personalità davvero particolare. Anche se non immediatamente, è impossibile non apprezzare un personaggio come lui, con un evento alle spalle che lo ha segnato, le continue difficoltà per affrontare anche le minime cose della vita.

“Ti sono cresciuti davvero tanto,“ mi dice in un sussurro.
“Ho pensato di tagliarli,” rispondo io.
“Davvero? Come mai?” mi chiede sorpreso.
“Perché non ho più bisogno di nascondermi.”

Ho molte aspettative per il terzo volume della serie. Sono curiosa di scoprire come l’autrice introdurrà nuovamente il personaggio di Nick e le differenze che si noteranno con il primo libro.

4.5

Pubblicato in: recensioni, triskell edizioni

Recensione “Per una scommessa” – Antonella Pellegrino

Titolo: Per una scommessa
Autore: Antonella Pellegrino
Serie: Per una scommessa #1
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 3,99€
Link all’acquisto: Per una scommessa

SINOSSI

Dylan è un giovane giornalista sportivo con un passato non proprio facile alle spalle. Grazie all’amore per lo sport e al sostegno dei suoi più cari amici, è riuscito ugualmente a diventare una persona determinata e sicura di sé.
Le cose, però, cambiano radicalmente quando gli viene la brillante idea di far innamorare Nick, un cantante ex del suo amico Danny, per poi spezzargli il cuore! E nonostante sia etero, Dylan è sicuro di vincere.
Non ha fatto però i conti con Nick e con quelle strane sensazioni che prova in fondo allo stomaco ogni volta che lo incontra.
Dylan non si riconosce più, non sa più chi è, ma di una cosa è certo: Nick gli piace, più delle tante ragazze con cui è andato a letto. Quando poi un terribile ricordo gli torna alla mente, Dylan capisce che la sua vita è stata solo una bugia e sa che, per essere davvero felice con Nick, dovrà affrontare il suo passato.

Evelyne2

Per una scommessa” è il primo libro della serie omonima di Antonella Pellegrino, edito Triskell Edizioni.
Conosciamo Dylan, Danny, Matt, James, Lily e Lexis, amici inseparabili dai tempi del college. Il legame che li unisce è più forte di ogni cosa e sin dal primo capitolo l’autrice mette in evidenza il loro affiatamento e la loro complicità. Dylan, protagonista di questo volume, inizia una relazione con Nick. Come annuncia il titolo stesso, tutto avviene a causa di una scommessa, proposta da Dylan per vendicare Danny, lasciato precedentemente da Nick quando la relazione iniziava a diventare seria.

«Lo farò innamorare di me!» esclamo entusiasta. Perché mi guardano tutti come se avessi due teste? E perché ora stanno ridendo? «Dico sul serio!» insisto a voce più alta. «Lo farò innamorare di me.»
«Dylan, è un maschio ricordi? E tu sei etero,» mi dice Lexis.
«Appunto! Gli spezzerò il cuore!» insisto io.

Antonella Pellegrino ci presenta direttamente i due protagonisti. Pone subito l’attenzione sulla scelta impulsiva di Dylan di spezzare il cuore al cantante degli Skulls, dando così una panoramica di quella che sarà la ragione che legherà i due.
La scrittura è caratterizzata da uno stile semplice, a tratti infantile, che dà una luce molto dolce e romantica all’intera storia.
I numerosi personaggi, alcuni accennati e altri ben introdotti, rendono vivace e colorita la storia. Mai statica e noiosa è sicuramente una lettura delicata, dolce e leggera.
Dylan è un bel personaggio, divertente ed estroverso, ma il suo comportamento immaturo e indeciso lo fa apparire quasi fosse un bambino in alcuni momenti. Molto bella l’idea legata al suo passato, a Will e alla figura del padre.

Ma non posso esserlo. Non posso permettermi di essere gay. Cosa penserebbe di me mio padre?

Nick è sicuramente il personaggio che più ho apprezzato. Mi dispiace che sia passato in secondo piano in molte occasioni, perché ritengo sia un personaggio molto intrigante e affascinante. È sicuramente più maturo e coscienzioso di Dylan. Il ricordo di Sonny, il suo amore per la musica e la determinazione con cui affronta una nuova grande sfida mi hanno commosso.
Sono davvero curiosa di scoprire come si evolverà la loro storia e cosa farà ora Danny.

3.5

Pubblicato in: dietro le quinte con..., recensioni, triskell edizioni

Recensione “Siamo sempre stati io e te” – Antonella Pellegrino + Dietro le quinte

cover500Titolo: Siamo sempre stati io e te
Autore: Antonella Pellegrino
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: €5,99
Link all’acquisto: Siamo sempre stati io e te

SINOSSI

Drew e Tyler sono diversi come il giorno e la notte: Drew è riservato, insicuro, tende a sproloquiare ed è dedito alla monogamia. Tyler è egocentrico, impulsivo, spavaldo, gli piace flirtare e non ha idea di cosa sia una relazione. Drew è mingherlino, Tyler è muscoloso. Drew ha i capelli rossi, la pelle diafana e un sacco di lentiggini. Ty ha i capelli neri e la pelle color caramello. Eppure, sono migliori amici da dieci anni. E segretamente innamorati uno dell’altro. Ma per quanto tempo si possono nascondere i propri sentimenti?
Quando Drew scopre il suo compagno a letto con un altro uomo, Tyler convince il suo migliore amico ad assaporare un po’ di libertà e a diventare l’unico protagonista della sua vita, visto che negli ultimi dieci anni Drew non è quasi mai stato single. Trascorrere del tempo insieme senza nessun fidanzato di mezzo, porterà a galla sentimenti nascosti troppo a lungo. Il loro è un rapporto troppo speciale per metterlo in pericolo, ma l’amore non è un sentimento che può essere ignorato. L’amore è più forte di ogni dubbio, insicurezza e paura. Più forte di un ex fidanzato geloso, ossessivo e violento che, proprio quando finalmente possono essere sinceri e amarsi alla luce del sole, metterà a rischio la loro felicità.

EVELYNE

Oggi vi parlo di una lettura davvero speciale.
Siamo sempre stati io e te” è l’ultimo libro di Antonella Pellegrino pubblicato dalla Triskell Edizioni.
Ero molto curiosa di scoprire cosa avesse in serbo per noi l’autrice. Ho amato la serie “Per una scommessa” e non vedevo l’ora di poter conoscere Drew e Tyler, i due protagonisti di questa dolcissima storia.
Drew è un ragazzo introverso e insicuro. Negli ultimi dieci anni ha affrontato numerose relazioni alla ricerca dell’uomo con cui poter trascorrere la sua vita. Quando torna a casa e scopre il suo ragazzo, Zack, a letto con uno sconosciuto, le sue insicurezze prendono il sopravvento.
L’unico a poterlo sostenere è Tyler, il suo migliore amico. Nonostante le loro personalità siano l’una l’opposto dell’altra, sono inseparabili. Tyler è sempre stato al suo fianco e lo ha sempre difeso, sin dal loro primo incontro anni prima.

Torno sul divano – la sola idea di stendermi sul letto mi fa venire la nausea – cercando di capire perché sono più preoccupato per Ty che incazzato per Zack. Probabilmente perché Zack ha fatto parte della mia vita per tre anni, Ty più o meno da quando ho iniziato a vivere davvero.

Quando Ty vede la persona più importante della sua vita distrutta da quel tradimento, il bisogno di proteggerla e allontanarla da chiunque possa fargli del male è molto forte. La sua impulsività rischia di incasinare le cose più di una volta, ma non permetterebbe mai ad un ex geloso e violento di averla vinta. Specialmente se a subirne le conseguenze sarà l’unica persona per cui lui abbia mai provato dei sentimenti.
Entrambi sono stati molto bravi a nascondere le loro emozioni, ma con un po’ di coraggio riusciranno ad aprire il loro cuore e a mettersi in gioco.
L’amore li ha sempre aiutati a superare ogni difficoltà, ma ci sono cose che non possono essere previste, né evitate.

«Non toccarla,» sussurro, chiudendo gli occhi e stringendo forte il lenzuolo tra i pugni. Ty, però, non mi ascolta e continua ad accarezzarla. «Ty.»
«È parte di te,» ribatte lui con tono deciso, gli occhi incatenati ai miei «E io amo ogni singola parte di te.»

Ho amato dal primo momento l’affetto profondo che unisce Drew e Tyler. Malgrado siano inconsapevoli dei loro veri sentimenti, non rinuncerebbero mai alla loro amicizia. Tyler è determinato e spavaldo, ma davanti alla possibilità di perdere Drew il suo autocontrollo svanisce. Farebbe ogni cosa per lui, se questo significa poter rimanere al suo fianco, anche continuare a incontrare i fidanzati del suo migliore amico.
La personalità di Drew, in netta contrapposizione con quella di Tyler, mostra sfumature imprevedibili. Vedere il suo amico insicuro e in conflitto con se stesso è talmente inaspettato da mandarlo in confusione. Tyler è sempre stato il suo punto di riferimento, l’unico in grado di completarlo e sostenerlo. Ora, però, la possibilità che qualcosa possa intaccare il loro rapporto lo fa riflettere su quanto abbia messo in gioco se stesso.

«Credo che non siamo mai stati solo amici»

Lo stile di Antonella, semplice e coinvolgente, è perfetto per descrivere al meglio una storia come questa. In cui la dolcezza e l’amore sono le basi di una relazione duratura e invincibile. Le difficoltà della vita la mettono a dura prova, come accade ogni giorno, ma quando il sentimento è vero e consolidato da molti anni, è pressoché impossibile riuscire a scalfirlo. Drew e Tyler si troveranno a dover fare i conti con ostacoli che non avevano mai preso in considerazione e che, molto probabilmente, è proprio ciò di cui hanno bisogno per poter comprendere l’importanza delle loro azioni.
Quando ho letto dell’affetto di Drew per il suo nipotino mi sono chiesta quanto in questo libro ci sia dell’autrice. Chi la segue sui social sa quanto sia affezionata ai suoi due nipoti e può facilmente coglierne il riferimento.
Se conoscete le storie di Antonella, non perdetevi questo romanzo autoconclusivo.
Se non le conoscete e avete bisogno di un’ulteriore ragione per leggerlo… che ne dite di un bel pompiere in divisa, spavaldo e molto sexy?

No, non è assolutamente facile. Ma devo conviverci. Tutta la famiglia deve convivere con questa paura, perché è ciò che Tyler ha sempre desiderato fare e noi dobbiamo stargli accanto e dargli la forza di andare avanti quando si vede crollare il mondo addosso perché non è riuscito a salvare una vita.

MOLTO BELLO

arrow-1981154_960_720

DIETRO LE QUINTE CON… ANTONELLA PELLEGRINO

 

UN ANEDDOTO DA…

Raccontaci un aneddoto che sta dietro a uno dei tuoi libri

46137490_250205635673692_7866770092011290624_nÈ uscito da poco “Siamo sempre stati io e te“, eppure l’ho scritto prima di “Per una macchia di caffè“! Ero ai capitoli finali quando Ethan si è fatto lentamente strada nella mia testa. Mi sono sentita anche un po’ in colpa, ma all’epoca ho messo in pausa “Siamo sempre stati io e te” per scrivere di Danny e Ethan. È anche per questo che ero decisamente più ansiosa per questa pubblicazione. Nel mio profondo sapevo di dover dare una possibilità a questa storia, che Drew e Tyler meritassero il meglio, ma se non fosse stato per una mia cara amica, che lo ha letto in anteprima e che mi ha dato coraggio, non sarebbe mai uscito da quel fantomatico cassetto.

DUE CHIACCHIERE CON ANTONELLA

Hai da poco concluso la stesura dell’ultimo capitolo di “Per una scommessa”. Quanto è stato difficile dire addio a questi personaggi?
Ha fatto davvero male. È stato come dire addio ai miei più cari amici, e non nascondo che durante la stesura dell’epilogo ho pianto. L’ultima parte è stata difficile da scrivere. Dylan e i suoi amici sono nati nel 2015 e anche se “Per una scommessa” è nato come stand alone, non mi hanno mai abbandonata. È per questo che successivamente ho iniziato “Per una macchia di caffè“. Anche dopo, continuavo a pensare a loro, nella mia mente erano sempre presenti, ed ecco che sono nati “Scommessa vincente” e “Per una parola di troppo“, per il quale devo ringraziare anche le mie lettrici più affezionate che mi chiedevo abbastanza insistentemente un libro dedicato interamente a James. Continuerò a scrivere di loro, questo è indubbio, magari con dei prompt, proprio perché sono diventati parte di me e lo saranno sempre.

Nei tuoi romanzi, oltre alla storia d’amore, è molto presente il tema dell’amicizia. Quanto è importante per te questo tipo di legame?
L’amicizia è sempre stato un aspetto fondamentale nella mia vita e credo, dopo una dolorosa delusione, di averlo idealizzato molto. È qualcosa che nei miei romanzi non mancherà mai, così come spero che un giorno io possa tornare a credere che l’amicizia che vivono i miei personaggi esista davvero.

A quale delle tue storie e/o personaggi sei più legata e perché?
Senza dubbio Dylan, lui è il mio bambino. Forse non dovrei averne uno preferito, ma Dylan è speciale, non è il primo personaggio nato nella mia mente, ma è il primo che mi rispecchia di più. La sua storia, il suo passato, la sua amicizia con James e tutto ciò che poi si leggerà in “Scommessa vincente“. Mi sento un po’ in colpa verso gli altri miei ragazzi, ma non posso farci nulla: Dylan è Dylan. Ho una medaglietta che porto sempre al collo con inciso “Dylan&Nick”!

Chi ti segue, sa che sei una grandissima amante della serie “Adrien English” di Josh Lanyon. Hai mai pensato di scrivere una fan fiction a riguardo?
Ci ho pensato, sì, perché ne ho scritte di fanfiction in passato. Non l’ho mai fatto, però, perché la storia di Andrien “con la e” e Jake è già perfetta così com’è. Proprio come mi ha risposto Josh quando, un po’ di tempo fa, le chiesi se avesse mai pensato di scrivere un racconto dal punto di vista di Jake.

Raccontaci Antonella in cinque parole!
Questa domanda mi mette sempre ansia! Vediamo…  schietta (questo aspetto spesso mi porta seri problemi!) “maschiaccio”, vivace, introversa, ansiosa.

CHI È ANTONELLA

Antonella Pellegrino ama la sua città, il calcio, viaggiare e leggere. La sua passione più grande, e spesso anche cura contro la tristezza, è la scrittura. Ha scritto il suo primo racconto a undici anni e da allora non ha più smesso. La sua testa è quotidianamente occupata da ragazzi un po’ folli che le tengono sempre compagnia e, a volte, la fanno impazzire.

I LIBRI DI ANTONELLA

  • Per una scommessa” (Triskell Edizioni)
  • Per una macchia di caffè” (Triskell Edizioni)
  • Siamo sempre stati io e te” (Triskell Edizioni)

CONTATTI

Sito Web – Pagina Facebook – Profilo Facebook – Instagram – Twitter