Pubblicato in: recensioni, triskell edizioni

Recensione “Bob il distruttore di guinzagli” – Sue Brown

Titolo: Bob il distruttore di guinzagli
Autore: Sue Brown
Serie: Lyon Roads Vets #2
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: Attualmente non disponibile
Link all’acquisto: Attualmente non disponibile

SINOSSI

Bob è un beagle con un gran brutto carattere. Mangia ogni guinzaglio acquistato dal suo disperato padrone, Will Duffy. Un attimo prima gli sta passeggiando accanto e l’attimo dopo sta correndo libero e trionfante lungo la strada, con Will che lo rincorre.
Questo è solo un gioco per Bob fino al giorno in cui, strappando il decimo guinzaglio, viene investito dall’auto di Lawrence Taylor. Lo scontro gli fa perdere conoscenza e lo lascia con la zampa posteriore rotta. Will deve chiedere a Lawrence un passaggio dal veterinario e sopportare che l’uomo lo rimproveri fino a destinazione. E cosa ancora peggiore, Will scopre che Lawrence è un addestratore di cani!
Bob viene ingessato ed è costretto a indossare il cono della vergogna. Naturalmente, Lawrence pensa che tutto ciò di cui Will e Bob necessitano siano alcune ore di addestramento, se non fosse che Bob non ha ancora incontrato un addestratore che non è riuscito a fare desistere. Lawrence ce la farà a portare a termine il lavoro? 

Slanif2

Will sta passeggiando col suo fedele amico, il beagle Bob, che però si dimostra per l’ennesima volta l’indisciplinato cane che è quando riesce a rompere il guinzaglio e scappare via, finendo… sotto la macchina di Lawrence, un addestratore di cani!
I nostri protagonisti si incontrano così, in un rocambolesco girotondo causato da quel monello di Bob, che finisce dapprima per vederli coinvolti in una debole amicizia e poi in qualcosa di più.
La concretizzazione del loro sentimento (nonostante Lawrence renda palese sin da subito il suo interesse) è rallentata da Will e dai dolori che lo accompagnano sin dal passato, segnandone la capacità di provare fiducia nel prossimo e, in generale, di vederlo nascosto dietro un muro di paure piuttosto insormontabile.
Lawrence, per fortuna, è piuttosto deciso e non si lascia abbattere dalle reticenze di Will, quindi alla fine l’amore trionferà.
Nonostante le difficoltà presentate, il lasso di tempo in cui si svolge il tutto è piuttosto breve e questo è, probabilmente, uno dei punti a sfavore di questo romanzo, che avrebbe dovuto essere dipanato (a mio avviso) in tempistiche meno veloci e più posate.
Carine le comparsate di Peter e Evan, i protagonisti del primo volume, “Il posto di Harry Quattrozampe”, che vediamo più innamorati che mai e che fanno da consiglieri a questi due giovani innamorati confusi.
Un romanzo carino, sui livelli del primo, che però anche stavolta manca di intensità e realismo.

3
Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...