Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, triskell edizioni

Recensione in anteprima “Dio, come ti amo” – Alex Sander

Titolo: Dio, come ti amo
Autore: Alex Sander
Genere: Contemporaneo, Sportivo
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 3,99€
Link all’acquisto: Dio, come ti amo

SINOSSI

Rufo, occhi verdi come il mare e determinazione da vendere, ha una sola grande passione nella vita, la danza. Il suo mondo va in pezzi quando, un pomeriggio, finita la lezione in Accademia scopre di avere un problema di vista.
Marek, un promettente tuffatore polacco, giunge in Italia con la ferma intenzione di vincere i Campionati Europei di Torino, ma un’infezione agli occhi lo obbliga a un ricovero immediato.
I due ragazzi si ritrovano nella stessa stanza di ospedale e quello che poteva sembrare uno scontro fortuito si rivela un incontro voluto dal destino. Tra Rufo e Marek scatta un’attrazione irrefrenabile che in un lampo divampa nella passione.
Ben presto però la degenza si conclude, la vita li reclama a gran voce, e Rufo e Marek sono costretti a separarsi. Tutto sembra congiurare perché non possano riunirsi mai più. Nessuno dei due però è in grado di dimenticarsi dell’altro. Possibile che quell’attrazione carnale sia già diventata un legame più prezioso, per cui vivere e lottare?

Lady Marmelade2

In una stanza d’ospedale le vite di due giovani stanno per cambiare per l’ennesima volta nel corso della loro breve esistenza.
Sono due bellissimi ragazzi, in forma, nel pieno delle loro forze ma entrambi hanno paura di non poter più fare quello che amano di più al mondo: per uno sono i tuffi, per l’altro la danza; entrambi per colpa di un problema a gli occhi.
Marek è un ragazzo dal fisico statuario, sguardo di ghiaccio e capelli a spazzola che è venuto in Italia per curarsi, ma anche per gareggiare nel suo sport: i tuffi dal trampolino.
Rufo invece è un impertinente ragazzo snello e aggraziato, con una folta capigliatura ramata, ma il cui colore degli occhi la momento non è noto, visto che è reduce da un’operazione. Il ragazzo è un promettente ballerino, che ha sempre amato la danza, ma che ha avuto un paio di battute d’arresto. Solo di recente ha capito cosa vuole fare nella vita e lotterà per tornare a ballare!
I due ragazzi non potrebbero essere più diversi per educazione ricevuta, famiglia, nazionalità, ma in comune hanno l’amore per quello che fanno e farebbero di tutto per ritornare l’uno a gareggiare, l’altro a ballare.
Sono giovani e belli, ma quello che li attrae uno verso l’altro non si ferma all’aspetto fisico.
Per Marek non è facile seguire il suo cuore e mostrare al mondo che si sta innamorando del vulcanico Rufo, molto fisico nelle sue dimostrazioni d’affetto, mentre per quest’ultimo dichiarare ad amici e parenti di essere innamorato perso di Marek è naturale come respirare.
Hanno entrambi avuto delusioni in amore in precedenza, ma anche queste del tutto diverse, perché se Rufo è stato rifiutato, Marek invece ha perso il suo primo amore in maniera tragica e improvvisa. Rufo è una ventata d’aria fresca e pura per lui, la seconda possibilità per essere felice, se avrà il coraggio e la forza di uscire allo scoperto:

“Finalmente quella sensazione di tristezza mista a rassegnazione in cui era sprofondato dopo la morte di Jacob stava cominciando a svanire.”

Rufo ha avuto la fortuna di crescere in una famiglia dove la madre lo ha sempre amato per quello che era, idem la sua migliore amica, invadente, impicciona ma tanto simpatica e pronta a farsi in quattro per il migliore amico! Un personaggio secondario molto accattivante, ma anche un classico del genere romance.
Anche Rufo ha dovuto lottare per convincere la madre a lasciarlo ballare; lei avrebbe voluto una carriera del tutto diversa dal figlio, forse perché:

“L’idea che la danza è solo per le bambine, per le donne in genere, è difficile da sradicare nella mente della gente”

La donna non è cattiva, anzi, aiuta il figlio da sempre, ma non sempre quello che vogliono i genitori è quello che vogliono i figli.
Sono amante dei balletti ma del tutto negata nella danza, mentre me la cavo molto bene in acqua: adoro tuffarmi, anche se non ho le basi per compiere le acrobazie che fa Marek!
I due protagonisti mi sono piaciuti molto; il romanzo si sviluppa in maniera molto veloce e dinamica, quasi troppo, tra i vicoli di una bellissima Roma, che offre i suoi luoghi più romantici come sfondo ai due giovani, come pure le fugaci gite dei due su una vespa gialla alla ricerca di un posto dove essere se stessi.
Le scene hot tra i due ragazzi sono contestualizzate bene: sono giovani, impacciati ma anche molto fisici e curiosi, quindi le ho trovate pertinenti alla storia.
L’ambientazione è curata, forse perché conosco molto bene i luoghi che l’autore ha descritto, ma la storia è un po’ prevedibile: l’autore ha usato molti cliché e il risultato è un romanzo godibile ma un pizzico scontato.
Marek e Rufo sono giovani, spavaldi, fragili e forti allo stesso tempo; due persone che hanno faticato tanto per affermarsi in quello che amano fare, ma sono anche due giovani innamorati che lottano per poter vivere alla luce del giorno quello che dovrebbe essere la normalità per tutti:

“«Dove hai messo la mia lacrima?» sussurrò Rufo staccandosi dalle sue labbra… Marek sorrise commosso, lo baciò sulla nuca e poi prese ad accarezzare le sue ciocche rosse. «L’ho ingoiata, senza pensarci. È mia per sempre, quella lacrima…»”

Un romanzo fresco con qualche sprazzo di dramma; una storia romantica e contemporanea che ci riporta a pensare al nostro primo amore, perché tutti ne abbiamo voluto uno e tutti avrebbero voluto che durasse per sempre, anche se a volte è difficile trovare la persona giusta al momento giusto…

3.5

La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...