Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Il migliore amico di mio padre” – D. J. Jamison

Titolo: Il migliore amico di mio padre
Autore: D. J. Jamison
Serie: Thrust into Love #1
Genere: Contemporaneo, Scolastico, Gap Generazionale, BDSM, Kink
Casa Editrice: Self Publiser
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Il migliore amico di mio padre

SINOSSI

In apparenza, non prendo le cose troppo sul serio.
Non i miei voti bassi, non le compagnie che frequento, non la mia incapacità di trovare il mio scopo nella vita.
Ma questo era prima.
Prima che il Daddy dei miei sogni erotici entrasse nel quadro.
Prima che si rivelasse essere il migliore amico di mio padre.
Prima che lo convincessi a concedersi una notte di piacere senza vincoli.
Non pensavo a quanto sarebbe stato magico.
Non sapevo che quando mi sculacciava e mi offriva parole di lode, la mia anima le avrebbe assorbite.
Non mi rendevo conto di quanto sarebbe stato piacevole quel daddy kink.
Una notte non avrebbe mai potuto essere abbastanza.
Perché ci tengo. Troppo.
E quando la vita mi manda in una spirale emotiva, Trace si fa avanti per supportarmi, dimostrandomi che anche lui ci tiene.
Tutto è diventato molto reale molto in fretta.
Ma siamo pronti per affrontare le conseguenze?
Non posso permettere a nessuno, nemmeno a mio padre, di mettersi tra me e Trace.
Ho finalmente trovato il mio Daddy e lotterò per tenermelo.

Evelyne2

Primo volume della serie “Thrust into Love” di D. J. Jamison, “Il migliore amico di mio padre” ci racconta la storia d’amore tra Cooper e Trace.
Trace è un perfetto Daddy, dolce e sempre attento, che mette i bisogni del suo ragazzo prima dei propri. Il suo personaggio mi ha incuriosita sin da subito, perché aveva molte delle caratteristiche che ricerco in un buon protagonista. Oltre ad essere un bell’uomo è amorevole e sicuro di sé, sa cosa vuole e cosa può ottenere. Cooper è molto diverso da Trace, è ancora un ragazzo che non conosce se stesso abbastanza bene da poter interagire con sicurezza e determinazione. Il suo personaggio rimane incerto in alcuni momenti e deciso in altri, un’altalena di emozioni e azioni che sicuramente lo distingue dal suo Daddy e che lo rende adatto a ricevere attenzioni da qualcuno che sente il bisogno di tenerlo in riga.
È ben chiaro quanto l’autrice spinga su di lui per formare la coppia e riappacificare i due amici. Cooper è nel mezzo, tra il suo Daddy, molto più grande di lui, e suo padre, miglior amico di Trace.
Non sono abituata a leggere storie kink con Daddy e monelli e non avevo idea di cosa mi sarei trovata davanti. La dinamica che lega Trace e Cooper è davvero molto particolare e interessante. Il continuo utilizzo dei vezzeggiativi non mi ha entusiasmata molto, lo ammetto, ma il modo in cui i due si completano è perfetto. Trace ha bisogno di donare amore e prendersi cura di qualcuno e Cooper è il ragazzo giusto per lui. L’autrice è stata molto brava a mettere in evidenza le caratteristiche della loro relazione, tanto da renderla una relazione equilibrata e originale.
Il rapporto tra Trace e il padre di Cooper, al contrario, l’ho trovato poco credibile. Se all’inizio c’era la possibilità che si evolvesse, andando avanti è diventata sempre meno realistica, fino ad arrivare a sembrare solo una bozza di ciò di cui la storia aveva bisogno. Anche se la storia tra Trace e Cooper è al centro, il motivo per cui Trace si riavvicina è fondamentale e la figura del suo migliore amico e padre di Cooper ha un’importanza non indifferente. Immaginate che il vostro amico di una vita con cui state cercando di riallacciare i rapporti, e che già in precedenza pensavate vi avesse tradito, va a letto con vostro figlio mentre voi state facendo di tutto per riavvicinarvi e dimostrare che siete intenzionati a ricreare quel legame che vi è mancato per molto tempo. Il modo in cui il tutto viene trattato è superficiale ed è un vero peccato, perché ciò influenza la relazione tra Trace e Cooper e le attribuisce una banalità che invece non avrebbe mai avuto se si fosse trattato meglio il tema. Se i personaggi secondari fossero stati più presenti e ben caratterizzati, credo che anche la storia d’amore ne avrebbe giovato molto.
Nel complesso è una storia che ho letto con curiosità perché tratta tematiche particolari, ma avrebbe potuto convincermi maggiormente se solo si fosse data attenzione ai particolari e ai sentimenti di tutti i personaggi.
Continuerò a leggere questa serie perché sono curiosa di scoprire chi comparirà, ma spero che l’autrice si concentri di più sulla storia e non solo sui due protagonisti.

3.5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...