Pubblicato in: recensioni, self publishing

Recensione “Un posto per ricominciare” – A. A. V. V.

Titolo: Un posto per ricominciare
Autore: Eliana Matania Ruggiero, Ilari C., Francesca Daniele, Annarita Fortini, Sara Canepa, Flamariel, Emma J. Croft, Mary Durante, Melanto Mori, Veronica Reburn, Alice V. Longbow, Lisa A. Ocean, Nuel, Neko H., Federica Soprani e Anna Reale
Genere: Antologia, Contemporaneo, Fantasy
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 3,99€
Link all’acquisto: Un posto per ricominciare

SINOSSI

Diciotto racconti Rainbow, diciotto mondi e viaggi tra il reale o il fantastico, tra il presente o il passato e un libro, ogni volta diverso, per illuminare il percorso fino alle porte di una casa famiglia di accoglienza per persone LGBTQIA+.
Diciotto penne arcobaleno, editor, correttori di bozze e una grafica hanno creato, senza alcun compenso personale, quest’antologia di racconti e, in accordo con Gay Center/Gay Help Line, i proventi saranno interamente devoluti a favore della casa famiglia “Refuge Lgbt” di Roma.

***

1. “Messaggi dal passato” di Eliana Matania Ruggiero
2. “Le stelle conoscono la strada” di Ilari C.
3. “Sogno di un amore immortale” di Francesca Daniele
4. “Palcoscenico” di Annarita Fortini
5. “La paura del buio” di Sara Canepa
6. “La strega e la ninfa” di Flamariel
7. “The show must go on” di Emma J Croft
8. “Un altro finale” di Mary Durante
9. “Anima Mundi” di Melanto Mori
10. “Nanà Satin” di Veronica Reburn
11. “La strada dell’arcobaleno” di Alice V. Longbow
12. “Tauromachia: un racconto dell’Eterna Notte” di Lisa A. Ocean
13. “Come tessere di un puzzle” di Nuel
14. “Per un’ultima volta” di Neko H.
15. “La visita” di Federica Soprani
16. “Du gefällst mir sehr” di Anna Reale
17. “Torte, fiori e nuovi amori” di A. L. Red
18. “Un posto per ricominciare” di F.N. Fiorescato

Slanif2

Le antologie non sono mai tra le mie letture preferite, lo ammetto, perché difficilmente trovo che in poche pagine tutti gli autori presenti sappiano narrare la storia al completo, ma nonostante le mie perplessità, stavolta ho voluto fare un’eccezione e dedicarmi alla lettura di questa antologia LGBTQ+, in quanto la sua nascita si deve a un’azione benefica. Il totale ricavato delle vendite, infatti, andrà a “Refuge LGBT”, una casa famiglia di Roma che ospita ragazzi LGBTQ+ cacciati di casa dalle proprie famiglie dopo il coming out.
Di solito leggiamo di queste storie nei libri, dove poi arriva il Principe Azzurro a risolvere la situazione e tutti alla fine vivono per sempre felici e contenti; ma la realtà è ben più complessa di così e non sempre ha il lieto fine che ci aspettiamo (e che diamo nei scontato) nei Romance. Ecco perché penso che queste iniziative, seppur magari nel loro piccolo, facciano sempre la differenza. Non tanto per il ricavato in sé, che magari non sarà enorme in alcuni casi, ma per il supporto emotivo e la consapevolezza in queste persone in difficoltà che non sono sole, né abbandonate, né dimenticate.
Ecco, dunque, il motivo per cui ho voluto comunque leggere questi diciotto racconti, alcuni vergati da mani che conosco bene, altri da alcun* autor* di cui ho letto poco e altr* ancora completamente nuov*.
Come preannunciato all’inizio, ci sono stati racconti che mi hanno convinta di più e altri di meno, ma nel complesso posso dire che questa è senz’altro una delle antologie meglio bilanciate che mi sia capitato di vedere. C’è il giusto mix di stili, così come di idee e ambientazioni, in un susseguirsi di personaggi che sanno farsi voler bene.
Alcune storie sono semplici, altre più complesse, altre dolci e altre ancora dolorose, ma tutte quante sanno catturare l’attenzione del lettore, tenendolo avvinto e desideroso di proseguire, suscitando curiosità per la storia successiva.
Dunque, un progetto nobile e un risultato ottimo, che consiglio a tutti di supportare e godere. Diamo una mano, seppur nel nostro piccolo, perché come dicevo prima: fa sempre la differenza!

4
Pubblicità

2 pensieri riguardo “Recensione “Un posto per ricominciare” – A. A. V. V.

  1. Oltre all’ebook, ora su Amazon è possibile acquisrare anche la versione cartacea al costo di 12€.
    L’antologia li vale tutti (è veramente un bel libro) e in più ha il pregio di essere un aiuto per chi si trova in grande difficoltà perché è stato rifiutato da chi per primo dovrebbe sostenerlo e proteggerlo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...