Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, self publishing

Recensione in anteprima “Mano gentile” – Nora Phoenix

Titolo: Mano gentile
Autore: Nora Phoenix
Serie: Mani perfette #2
Genere: Contemporaneo, Gap Generazionale, Kink, BDSM
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 4,49€
Link all’acquisto: Mano gentile

SINOSSI

Raf non si era mai reso conto di aver bisogno di un Daddy finché non incontrò Daddy Brendan…

La vita da adulto è dura per Raf. Dopo una gioventù nient’affatto ideale, sperava di trovare dove appartenere. Ma nonostante abbia provato diverse cose nel locale che frequenta il suo migliore amico, nulla sembra fare al caso suo.
Finché non conosce Daddy Brendan, l’uomo perfetto, un orso dalla voce gentile, dai teneri abbracci, e dotato di un’appendice da cui Raf è piuttosto attratto.
Daddy Brendan si vuole prendere cura di Raf in ogni modo possibile, e Raf presto scoprirà che adora essere il bambino di Daddy Brendan. Finalmente ha trovato un luogo in cui si sente di appartenere. Se solo potesse dimenticare il suo passato ed essere veramente felice…

Mano Gentile è un romanzo MM, con relazioni di tipo Daddy-boy, ageplay e infantilismo parafiliaco (AB/DL). Si avvisa il lettore della presenza di riferimenti a lieve omofobia, maltrattamento genitoriale e depressione. È il secondo libro della serie Mani Perfette ma può essere letto come romanzo autonomo.

Lady Marmelade2

Dopo aver letto la storia d Rhys nel volume precedente, sapevo che il prossimo libro avrebbe avuto come protagonista il suo migliore amico Raf.
Sinceramente non ero molto convinta di volerlo leggere, vista la tematica trattata.
Non amo molto l’ageplay, soprattutto Daddy/Boy, ma ero anche curiosa di vedere come l’autrice avrebbe trattato l’argomento.
Nel volume precedente aveva trattato con tatto e sensibilità il tema della perdita di qualcuno a cui si è voluto molto bene e il lungo percorso di riabilitazione fisica e psichica post incidente, quindi le premesse erano buone.
Devo dire che l’ho trovata una lettura piacevole e scorrevole.
Personalmente non riesco a capire fino in fondo una persona che ha questo tipo di kink, ma la vita è bella perché varia quindi finché c’è consensualità lungi da me giudicare cosa fanno due persone nella loro intimità e come decidono di vivere la loro vita di coppia.
Raf mi ha fatto molta tenerezza, con le sue insicurezze, la voglia di trovare qualcuno fatto apposta per lui e il bellissimo rapporto che lo lega a Rhys trascende l’amicizia: perché i due sono più che amici, sono praticamente fratelli che si sono scelti.
Raf insieme a Rhys frequenta i locali a tema BDSM dove cerca disperatamente un uomo che possa dargli quello che cerca disperatamente, ma non sembra aver avuto fortuna. Questa è l’ultima volta che ci prova e per sua fortuna si imbatte in Brendan, un uomo maturo, forte e barbuto, ma dagli occhi gentili:

“Per la prima volta, Raf si rese conto che quell’uomo temeva un rifiuto… non si era mai sentito così al sicuro e protetto in vita sua. Tanto da essersi addormentato in braccio ad uno sconosciuto nel bel mezzo di un locale… Qualcuno aveva danneggiato la sua fiducia in sé stesso e la sua capacità di fidarsi degli altri. Brendan avrebbe scommesso che ero colpa di uno o entrambi i genitori.”

Raf non è insicuro solo nelle relazioni con gli uomini, è insicuro di natura e a causa dell’infanzia che ha passato con i genitori: il padre lo bullizzava e pretendeva che fosse un macho, trascurandolo affettivamente, dicendogli di non piangere perché solo le femminucce piangono; la madre ha sempre lasciato che il marito facesse il bello e il brutto tempo con il figlio…
Raf inoltre soffre di un disturbo da deficit dell’attenzione, è in cura da anni, e se dimentica di prendere le sue medicine, o se è particolarmente sotto stress, il povero ragazzo va in tilt!
Raf ha tanto bisogno di amore, comprensione, affetto e coccole, e Brendan ha deciso che vuole farlo felice:

“Voglio che giochi con i trenini, piccolo. Tutto qui, nient’altro.”
“Ma tu cosa ci guadagni? Non capisco come questo possa essere gratificante per te.”
Il suo ragazzino era apprensivo… Il ragazzo era stato ferito e respinto, quello era evidente, e oh, il cuore di Brendan soffriva per lui…
Era facile quando gli veniva detto che cosa fare. Gli dava un senso di serenità, perché così sapeva quali erano le aspettative e non doveva tirare a indovinare o ricordarselo da solo.”

Non è facile capire il tipo di rapporto che Brendan e Raf stanno costruendo; anche Brendan ha delle ferite emotive che gli ha causato il sue ex; ora ha paura di rimettere il suo cuore in gioco, ma Raf ha troppo bisogno di lui, e non si tira indietro:

“Era stato ferito, offeso e si era sentito incredibilmente stupido per non essersene reso conto.”

Il personaggio che anche stavolta mi è piaciuto più di tutti e Rhys: quasi troppo maturo per la sua giovane età, sempre pronto a prendersi cura di Raf, del suo compagno e ora anche di Brendan, perché è l’unico che può far felice il suo amico:

“Rhys è l’unico amico che ho, e ho paura che se faccio questo, se abbraccio questa cosa, diventerò ancora più un emarginato. Non voglio essere diverso… “Grazie per essere stato mio amico in tutti questi anni. Non sarei mai sopravvissuto senza di te.”

Raf dopo aver provato tutto quello che c’era nel club, ha trovato un Daddy tutto suo a cui affidarsi senza paura, perché sa che Daddy Brendan ci sarà sempre.
Sempre personalmente non so se potrei mai affidare la mia vita, felicità, futuro completamente nelle mani di qualcun altro, ma ripeto, se per Raf e Brendan funziona, va bene così.
Non sapevo davvero che votazione mettere a questo libro: pur non condividendo la loro dinamica di coppia, devo dire che il libro è scritto bene e che da una visione psicologica dei personaggi e della loro relazione esaustiva e precisa. Per questo il mio voto oscilla dal tre e mezzo e il quattro: tre e mezzo perché appunto non è il mio genere preferito e quattro perché ho trovato ben caratterizzato l’argomento.

4

La copia ARC è stata fornita dall’Autrice

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...