Pubblicato in: recensioni, triskell edizioni

Recensione “La mossa del Diavolo” – Josh Lanyon

Titolo: La mossa del Diavolo
Autore: Josh Lanyon
Serie: The Adrien English Mysteries #3
Genere: Contemporaneo, Poliziesco, Suspance
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 5,99€
Link all’acquisto: La mossa del Diavolo

SINOSSI

Dopo che il commesso della sua libreria sparisce in seguito a delle terrificanti minacce di morte, Adrien English è costretto a vedersela con un misterioso culto satanico, un affascinate professore universitario e la sua traballante relazione col detective Jake Riordan che, pur di non ammettere pubblicamente la propria omosessualità, rischia di compiere un passo senza ritorno.

Hikaru2

Siamo ormai al terzo volume di questa Saga e se qualcuno di voi pensa che Adrien ha capito che non deve mettersi nei guai e deve imparare a non ficcare il naso in situazioni pericolose, beh… Si sbaglia di grosso!
C’è da dire che, come succede spesso ai protagonisti di libri e film, non è lui a cercare i guai, ma bensì sono loro a trovare lui. E considerando il modo in cui finisce a investigare ogni volta, non si può proprio dire che faccia qualcosa per non incappare in cadaveri.
Se vi ricordate, nel primo libro, “Ombre fatali”, il cadavere di turno era il suo amico, nonché aiutante in libreria; nel secondo, “Una cosa pericolosa”, se l’è letteralmente trovato davanti, a chilometri di distanza dalla sua libreria e dalla sua casa. E qui… Beh, qui tutto nasce dal voler aiutare Angus, il nuovo commesso; che è quel ragazzo silenzioso che ha la bruttissima (capitale per quel che mi riguarda) colpa di mettere l’etichetta del prezzo dei libri proprio in mezzo alla copertina. Adrien ha sempre sorvolato sull’abbigliamento, sul modo di fare, su quel ragazzo in generale, che alla fin fine faceva quello per cui era pagato, e quando quest’ultimo si sentirà in pericolo, Adrien cercherà solo di aiutarlo.
Peccato che poi iniziano a spuntar fuori cadaveri… Peccato che poi scoprirà che Angus è immischiato in gruppi strani, non tanto peccato che questo lo porterà a conoscere un bel professore, suddetto Guy Snowden.
Non mi prendete per matta: non mi sono scordata di Jake! E chi mi conosce sa che il terzo incomodo non mi è mai simpatico, ma qui il personaggio ha la sua importanza. Anche perché Jake – dopo un momento iniziale dove sembra che stia accettando, almeno con se stesso, che sono dei sentimenti romantici a legarlo ad Adrien – fugge ancora più lontano. Non vi racconto altro, ma sappiate che ho passato un buon 90% del libro a decidere se entrare nella storia e schiaffeggiarlo oppure aspettare gli sviluppi.
Adrien passerà tutto il libro a indagare e a mettersi in pericolo più di quello che sia lecito fare. E quando non indaga è costretto a passare del tempo con la sua nuova famiglia. Sua madre Lisa, infatti, ha deciso di sposarsi con un uomo importante che ha una famiglia ingombrante. E sembra che Adrien preferisca fare indagini tra gruppi satanisti e demoni richiamati, piuttosto che pensare alla nuova perfetta famiglia felice di cui dovrò fare parte.
Riuscirà Adrien a superare il matrimonio, il Natale, gli omicidi, un rapimento, i gruppi satanisti… Il tutto senza farsi uccidere o arrestare?
E Jake? Che accidenti passa nella testa dell’uomo? Riuscirà a fare chiarezza e a smettere di mentire almeno a se stesso?
A una delle domande abbiamo una risposta in questo libro… Per le altre dovremo aspettare, ci sono altri libri; saranno sufficienti? Chi lo sa. L’unica è leggerli.

4

Un pensiero riguardo “Recensione “La mossa del Diavolo” – Josh Lanyon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...