Pubblicato in: Emma Books, Recensioni

Recensione “Wolf” – Monica Lombardi

Monica Lombardi

Titolo: Wolf
Autore: Monica Lombardi
Serie: GD Security #2.5
Genere: Contemporaneo, Suspance
Casa Editrice: Emma Books
Prezzo: 1,99€
Link all’acquisto: Wolf

SINOSSI

Poche ore dopo la conclusione della missione che ha messo a rischio la vita di tanti suoi compagni, Chad Jennings, ex Force Recon e ora membro della GD Security, è costretto a partire per Pittsburgh, la sua città natale, e a lasciarsi alle spalle il fragile rapporto appena nato con Lex Warren, Wolf, uno dei geni informatici del Team. Come ignorare però la richiesta di aiuto di sua sorella Allison, che oltre a essere stata quasi annientata da un matrimonio sbagliato ha sofferto per quel fratello che non ha mai voluto scegliere la strada più facile?
Sì, ora Allie ha bisogno di lui, anche se un’indipendenza guadagnata a fatica le vorrebbe far credere il contrario. Ed entrambi hanno forse bisogno dell’aiuto di qualcuno per il quale sistemi di sorveglianza e informazioni in rete non hanno segreti. Qualcuno che non esita ad abbandonare tutto e ad attraversare un oceano, per essere al fianco dell’uomo di cui sta riuscendo finalmente a incrinare la corazza.

Contiene anche l’intervista ai personaggi del team!

Lady Marmelade2

Cominciare da una novella che fa parte di una serie già avviata non è mai facile, ma io vi suggerisco di provare, perché non ve ne pentirete e, qualora non la conosceste, potrete incontrare la signora del suspense italiano: Monica Lombardi.
Nel corso degli anni, bazzicando i vari gruppi facebook, ho avuto l’occasione di leggere i suoi libri e questa signora non ha nulla da invidiare alle penne d’oltre oceano per quando riguarda intrigo, suspense e avventure mozzafiato!
Spesso i lettori italiani sono tacciati di esterofilia, questa è l’occasione buona per dare credito a un’italiana davvero di talento.
Monica Lombardi ha all’attivo tre serie suspense, tutte ancora reperibili, e due sono strettamente collegate; sto parlando della serie “GD Team” da cui è nata la serie GD Security, di cui Wolf rappresenta il traino verso il terzo volume.
Ce n’è voluto di tempo ma Wolf e Fox hanno avuto il loro lieto fine.
Monica Lombardi è una lettrice onnivora, so che da sempre apprezza il genere male to male, quindi quando ho letto del primo incontro tra Wolf e Fox ero sicura che avrebbe dedicato loro il giusto tempo, solo che non spettavo che ci mettesse così tanto tempo!
Una cottura a fuoco lento la sua, facendo solo incontrare di sfuggita i due, per poi alzare la fiamma e togliere la padella dal fuoco e lasciarmi con la bocca asciutta in attesa di ulteriori sviluppi! Certo chi ha penato di più sono stati i diretti interessati, impegnati in questa lunga danza di corteggiamento; ora il loro momento è arrivato:

Interagire con Chad Jennings, uomo d’azione avaro di parole, gli veniva assolutamente naturale. Come se l’avesse sempre fatto. Come se il vero Lex Warren fosse rimasto ibernato a lungo e fosse tornato a vivere.

Chad, nome in codice Fox, è un ex marines, possiamo divenirlo un incursore, che ha preso congedo dopo una missione che lo ha lasciato senza il suo grande amore, perito nella missione, e ha rischiato di portagli via anche una gamba:

Quello che stavano guardando era un ingrandimento… Chad aveva lo sguardo fisso, i lineamenti tirati in una maschera di dolore trattenuto, e l’immagine era talmente nitida che si scorgeva la lacrima che gli rigava il viso.

Una volta rimessosi in sesto ha chiesto il congedo e ora è alle dipendenze di un facoltoso miliardario inglese, il GD del titolo della serie, che ha creato due agenzie di sicurezza che operano a livello internazionale, tutte composte dal fior fiore delle forze speciali provenienti  anche da paesi diversi.
Non posso nominarvi tutti i personaggi della serie, sarebbe impossibile e rischierei di togliere l’attenzione dalla coppia in oggetto di questa novella, ma vi posso solo dire che se anche non avete letto i libri precedenti, qui troverete solo qualche accenno ai menbri dei vari team. Certo se non avete letto i lirbi qualche spoiler potrebbe sfuggirvi, ma io vi consiglio di nuovo di dare una possibilità a questo libro perché è un m/m in piena regola con tutti i crismi del genere!
Chad è da sempre gay, non l’ha mai nascosto alla famiglia, che l’ha sempre supportato, certo nei marines non lo poteva sbandierare, ma non si è mai nascosto per quello che non era.
Per Wolf la sessualità non è mai stata un problema, nel senso che è sempre stato attirato più dalle persone che dal loro genere, ma è stato l’incontro con Chad ad aprirgli gli occhi. In passato ha avuto relazioni, se così si possono definire, solo con donne, non ha mai oltrepassato il confine, a parte un’esperienza in gioventù dovuta più all’alcol che ad altro, almeno così lui credeva.
Wolf non è in conflitto con se stesso perché prova attrazione per Chad, anzi l’ha accettata in pieno e, dopo un bacio scambiato durante un incarico precedente, è giunta finalmente l’ora per vedere come potrebbero andare le cose una volta soli, nello stesso continente e alle prese con lo stalker che sta mettendo in pericolo la sorella di Chad:

Chad era stato attratto da lui da subito, glielo aveva poi confessato… Lui era ancora stupito. E non solo perché la persona con la quale aveva appena scambiato baci da manuale dell’eros aveva la barba ed era alto e muscoloso quanto lui: Lex Warren era stupito di quello che sentiva.

Chad non credeva di poter essere ancora felice dopo aver perso in quell’esplosione il suo amore; non pensava davvero di potersi più innamorare di nessuno. Perdere chi ami è la cosa più straziante al mondo; può essere un figlio, un fratello, l’amore della tua vita, ma la vita va avanti e se sei vivo non puoi che proseguire nel tuo cammino:

«Hai la fortuna di poter amare ancora» gli sussurrò all’orecchio. «Fallo, per carità di Dio, fallo con tutto te stesso come hai sempre fatto tutto il resto. O in quell’esplosione sarai morto anche tu.»

Chad non dimenticherà mai Michael, una parte di lui lo amerà sempre, ma avere Wolf nella sua vita ha riportato la gioia nel suo cuore.
La vita non è sempre giusta, a volte da, spesso toglie, ma quello che conta è espresso bene da Wolf in queste righe e la conseguente risposta di Chad:

«Sai che cos’è importante?» riprese Wolf. «Gli incontri, gli intrecci, quello che qualcuno chiama destino. Sono vivo» gli disse, gli occhi fissi nei suoi. «Noi siamo vivi. E la vita trova le sue vie.»

Un libro coinvolgente, un m/m puro, emozionante, ricco di scene passionali che vanno in crescendo, Chad non forza la mano al suo Lupo, ha aspettato tanto che si aprisse con lui – come noi poveri lettori della serie abbiamo aspettato questa storia- e ora che Wolf è tra le sue braccia, il futuro è già arrivato, perché:

Il Lupo del resto non era un animale solitario: il Lupo viveva in branco. E si sceglieva sempre un compagno, uno soltanto.

Questa era davvero la storia che stavo aspettando di leggere: grazie Monica per avercela raccontata.

5

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...