Pubblicato in: recensioni, triskell edizioni

Recensione “Una raffinata trasgressione” – K. J. Charles

K J Charles (1)

Titolo: Una raffinata trasgressione
Autore: K. J. Charles
Serie: Consorzio di Gentiluomini #1
Genere: Storico, Politico
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 5,99€
Link all’acquisto: Una raffinata trasgressione

SINOSSI

Quando apprende di essere l’erede di un’inaspettata fortuna, Harry Vane rinnega il suo passato radicale a favore delle riforme governative e decide di corteggiare la graziosa cugina. Il suo cuore viene però catturato dall’uomo più bello ed elegante che abbia mai incontrato: il dandy che ha il compito di istruirlo nelle buone maniere e nello stile che gli consentiranno di fare il suo ingresso in Società. Il nuovo ruolo che si trova a rivestire richiede conformità, ma Harry non desidera altro che assaggiare il paio di labbra sbagliate.
Dopo aver assistito in prima persona agli orrori di Waterloo, Julius Norreys ha cercato rifugio dietro la maschera raffinata dell’alta società. Ora si interessa unicamente del taglio della propria giacca e della qualità dei propri stivali. Tuttavia, il suo pupillo è talmente scevro dal suo cinismo che gli ispira la prima vera scintilla di desiderio da molti anni a quella parte. Julius non può proteggere Harry dalle peggiori intemperanze della società, ma insieme possono sopportare il prezzo della passione.

Slanif2

Siamo nella Londra del 1819 e Harry Vane vive alla giornata.
Figlio di radicali sovversivi morti pochi anni prima a causa del colera, è cresciuto a pane e politica. Perciò, quando i suoi genitori vengono a mancare a Parigi – città in cui sono dovuti fuggire dopo il rischio di un arresto – il ragazzo si vede costretto a tornare indietro e chiedere aiuto e asilo al più grande alleato dei suoi genitori: Silas Vane.
Silasi gli offre un lavoro, una casa, pane in tavola e, a modo suo, appoggio e affetto. Così, Harry aiuta per i sei anni successivi l’uomo a stampare il suo giornale rivoluzionario, quello pieno di inni contro il Governo e il Re, e per questo vive costantemente nella paura e nell’ansia dell’arrivo delle Giubbe Rosse e degli Affari Interni pronti ad arrestarlo.
Quando un uomo elegantemente vestito che si presenta come Richard Vane gli comunica che in realtà suo padre, Alexander, non era uno spiantato ma un nobile e che pertanto suo nonno Gideon vorrebbe che tornasse a casa per riprendere il suo posto in famiglia, Harry coglie l’opportunità al volo e corre a casa Vane, lasciandosi alle spalle la miseria, la paura e i suoi amici.
O, almeno, è quello che immagina.
Ma ci vorrà un po’ di tempo prima che si renda conto che il passato, se non risolto, non può semplicemente restarsene buono.
Prima, tuttavia, sarà distratto da Julius Norreys, di pochi anni più grande, dandy indiscusso dei gentiluomini di Londra, che è stato incaricato dal cugino Richard di istruirlo a essere il miglior damerino possibile, cosicché da rispettare il volere del nonno ed essere pronto non solo per l’inserimento in Società, ma anche per cercare moglie…

Harry emise un piccolo rantolo di piacere, ma continuò a baciarlo piano e con delicatezza, le mani ancora intrecciate davanti ai loro cuori martellanti e i corpi uniti solo dal contatto delle loro labbra. Era sufficiente però. Harry lo baciò in quella notte tiepida e Julius consentì a essere baciato, consentì l’intimità, la vicinanza e la voluttuosità, fino a che non seppe più distinguere dove finisse la sua pelle e dove cominciasse quella del compagno.

Non vi svelo altro dell’intricata trama di questo romanzo, ma sappiate che ci saranno molti intrighi, parecchi personaggi e un contesto politico molto forte.
A tal proposito, non essendo una grande appassionata di storia e comunque non conoscendo a menadito la storia del Regno Unito, alcuni termini più desueti e alcune situazioni, a mio avviso avrebbero visto positivamente l’aiuto di un glossario, o per lo meno di un’introduzione che spiegasse (anche solo in modo generale) qual era la situazione politica e di vita della Londra del 1800.
Sono stata aiutata un po’ nella comprensione del quadro avendo letto la serie “Enlightment” di Joanna Chambers, di cui “Provocazione” è il primo volume, che si svolge nello stesso periodo e che, nonostante non abbia così forte e presente la sfera politica nella narrazione, risulta più chiara e di più facile comprensione.
Togliendo questo, i personaggi, come detto, sono tantissimi. Ricordarsi tutti i nomi è un po’ complicato, ma per fortuna quelli dei Riccardiani (il gruppo di cui Richard è capo e di cui fa parte Julius, e che consiste in un Consorzio di Gentiluomini ben protetto, capace di difendersi l’un l’altro, che hanno tutti l’inclinazione a rapporti omosessuali) sono riuscita a ricordarmeli facilmente, essendo poi i protagonisti dei volumi seguenti.

Harry era libero. Era onesto e non ancora intrappolato nelle maglie della cortesia reciproca per il mero scopo della sopravvivenza. Harry era volgare: volgare e rozzo e vero. non nel viso sorridente che mostrava in Società a chiunque gli rivolgesse la parola, ovviamente, ma quando erano da soli e lui diventava tutto passione rovente e piacere autentico.

Ovviamente, però, più di tutti conosciamo Harry e Julius, anche se onestamente non mi hanno affascinata particolarmente. Mi sono parsi il primo una banderuola senza opinione, non in grado di prendere una posizione e incapace di far valere le proprie idee (che sono di per sé già piuttosto confuse…); mentre il secondo risulta molto freddo e anche se con un passato traumatico che ci viene spiegato solo più avanti nella narrazione, col suo atteggiamento distaccato non mi ha spinta a provare empatia per lui.
In più, tutti gli intrighi politici e personali che accompagnano la storia, a mio avviso hanno un po’ soffocato il rapporto tra i due, relegandolo sullo sfondo e facendo risultare il loro sentimento piuttosto vago agli occhi del lettore.
In sostanza, un primo libro scritto bene che però non mi ha conquistata del tutto a causa dei suoi protagonisti; ma che tuttavia apre la strada a due storie che si prospettano decisamente interessanti e che spero non mi deluderanno!

3.5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...