Pubblicato in: recensioni, triskell edizioni

Recensione “Collisione” – Riley Hart

collisione

Titolo: Collisione
Autore: Riley Hart
Serie: Blackcreek #1
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Collisione

SINOSSI

A dieci anni, Noah Jameson e Cooper Bradshaw entrano in collisione a mezz’aria quando si tuffano sulla palla. Per tre anni sono inseparabili… fino a quando un giorno Noah e i suoi genitori spariscono nel bel mezzo della notte.
Noah e Cooper non hanno mai saputo cos’è successo all’uno o all’altro.
Ora, diciassette anni dopo, dopo aver trovato il proprio ragazzo a letto con un altro uomo, Noah torna a Blackcreek in cerca di un nuovo inizio. E lì ritrova il suo vecchio amico cresciuto e sexy da morire.
Cooper non riesce a credere che Noah – l’unica persona a cui aveva confidato il senso di colpa per la morte dei propri genitori – sia tornato. E che sia gay. O che lui si ritrovi improvvisamente a desiderare di avere un uomo nel letto.
Non c’è modo di negare l’attrazione e i sentimenti che ci sono tra loro, ma riusciranno a sconfiggere i fantasmi del passato e a crearsi un futuro insieme?

Slanif2

Quando Noah Jameson si ritrova con la sua Mustang rotta sul ciglio della strada, è a dir poco l’ultima goccia che fa trabocca il vaso. Non solo il suo ex, David, è stato orribile con lui, ma si sta anche dirigendo a Blackcreek senza sapere perché.
La cittadina del Colorado, infatti, lo ha accolto quando era solo un bambino e per i successivi tre anni, prima che sua madre e suo padre decidessero di spostarsi nuovamente. La famiglia di Noah, infatti, non è mai rimasta molto a lungo nello stesso posto, e Noah ci è sempre stato abituato, ma quella volta non lasciava solo degli amichetti. Lasciava il suo migliore amico di sempre: Cooper Bradshaw, e quel dolore non si è mai rimarginato.
Quindi, è di nuovo a Blackcreek seguendo l’impulso di un momento.
E, in men che non si dica, è anche di fronte a Cooper, nonostante il ritrovarsi di questi due amici d’infanzia sia tutt’altro che roseo, in un primo momento, causa una distrazione di uno e il pick-up dell’altro.
Dopo un primo momento di confusione, i due si ritrovano al punto in cui si erano lasciati, perché non importa quanto tempo siano stati lontani. Il loro legame era incredibilmente forte, e sentono ancora l’un l’altro la stessa energia.
Tuttavia, sono passati quasi vent’anni da allora. Ormai sono trentenni e ne è passata di acqua sotto i ponti! In più, Coop non sa che Noah è gay e questi non è sicuro di quanto il suo etero amico potrà apprezzare la cosa.
Riusciranno a legarsi ancora di più, scoprendo chi sono diventati da grandi, o ci sarà un punto di rottura? E cos’è quella corrente silenziosa che passa tra di loro quando meno se lo aspettano?

«Forse allora non capivo cosa significava, ma anche’io ho sempre preferito stare con te che con chiunque altro, Noah. Sempre. Sei sempre stato la cosa più importante per me. Ome se in seguito avessi ammazzato il tempo in attesa di trovarci di nuovo insieme, in un modo o nell’altro.»

Lessi “Collisione” di Riley Hart moltissimi anni fa. Fu probabilmente una delle mie prime letture di romance male to male, e rileggerlo a distanza di tanti anni mi ha fatto notare cose che non avevo visto prima, ma non per questo l’ho meno apprezzato.
La storia è molto semplice: due amici d’infanzia che si ritrovano dopo tanti anni separati e che si innamorano. Ne abbiamo letti a bizzeffe di trame così, giusto? Eppure, una cosa in cui la Hart è stata brava, è il non dare “tutto subito”. La cosa è graduale, a “cottura lenta”, e come sapete è il mio genere di amore preferito.
Noah è gay, ma ha grossi problemi di fiducia a causa del suo ex, ma soprattutto a causa del comportamento della madre e di conseguenza del padre. Cooper si è sempre considerato etero e questa nuova attrazione lo manda in paranoia. Si vogliono bene, si capiscono meglio di chiunque altro, ma varrà la pena mettere in gioco un legame così speciale e importante per l’impulso di un momento?
È per dare risposta a questa domanda che leggiamo tutto il libro.
Come detto, il rapporto “da amici ad amanti” è graduale e progressivo, e non c’è un immediato “vissero per sempre felici e contenti”, che non risulta mai credibile. La storia è buona, i personaggi ben caratterizzati, quelli di contorno incuriosiscono (come Wes e Braden, di cui non vedo l’ora di leggere il romanzo!) o innervosiscono (come l’antipaticissimo zio Vernon), e nell’insieme la storia funziona.
L’unica pecca che mi sento di segnalare, è il fatto che il “gay for you” non mi convince mai. Nonostante sia ben elaborato e non lasciato al caso come spesso capita, se la Hart avesse messo un qualche tassello del passato (uno sguardo, un’attrazione fugace, una semplice fantasia) a cui appellarsi, forse avrei dato il voto pieno. Ritrovarmi a leggere invece di un uomo in tutto e per tutto etero che si scopre gay (o, forse, a questo punto, bisessuale) perché il suo amico d’infanzia gli scatena uno sfarfallio allo stomaco, mi lascia sempre un po’ insoddisfatta.
Il “gay for you” da una parte è molto bello, perché mostra quanto poco importante sia il sesso di una persona quando ci piace la sua anima e il suo cuore, il suo carattere e ci si sente a casa vicino a essa; ma al contempo penso che l’attrazione fisica sia fondamentale in una coppia, e se non si è mai provato niente per qualcuno del proprio sesso, è difficile poi che accada all’improvviso.
Tolto questo, ribadisco, il romanzo è davvero bello. Apprezzabile, scorrevole, con la giusta drammaticità intervallata da momenti più spensierati e decisamente hot.
Consigliato!

4

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...