Pubblicato in: Recensioni, self publishing

Recensione “Coinvolgimento personale” – Silvia Violet

Silvia Violet

Titolo: Coinvolgimento personale
Autore: Silvia Violet
Serie: Thorne & Dash #2
Genere: Contemporaneo, Gap Generazionale, lieve BDSM
Casa Editrice: Self Publisher
Prezzo: 4,30€
Link all’acquisto: Coinvolgimento personale

SINOSSI

Parecchi mesi prima, Thorne ha assunto Riley in qualità di escort. Poi si sono follemente innamorati l’uno dell’altro e, alla fine, hanno reso la loro relazione più personale che professionale. Ogni momento che passano a letto è pura estasi, ma può il buon sesso risolvere tutti i loro problemi, mentre faticano a far funzionare le cose tra loro? Thorne convince Riley a trasferirsi da lui, ma la differenza d’età e di entrate pesa molto di più su Riley, una volta che si trovano a condividere la casa.
Se quello non fosse abbastanza, la scuola di cucina si sta trasformando per Riley in una delusione, più che un sogno che diviene realtà, e sta considerando la prospettiva intimorente di mettersi in affari per conto proprio. Thorne vuole intromettersi a forza e sistemare tutto, ma Riley continua a rifiutare il suo denaro o il suo consiglio, perché si sente come se stesse perdendo il controllo della propria vita.
Thorne e Riley dovranno basarsi sull’amore reciproco per riuscire a trovare il giusto bilanciamento tra indipendenza e coinvolgimento.

Slanif2

Avevamo lasciato Thorne e Dash finalmente felici e consapevoli di voler stare insieme. Tuttavia, come si suol dire, “non è tutto oro quel che luccica”. Infatti, nonostante il sentimento e la passione reciproca siano grandi, ci sono molte cose su cui entrambi devono lavorare e molte cose su cui scendere a compromessi.
Thorne, abituato a comandare tutto e tutti a bacchetta e a fare di testa sua, ha difficoltà ad accettare il fatto che Riley non sia disposto a farsi fare regali costosi da lui. La sua intenzione non è di comprarlo, né di pagarlo affinché faccia ancora sesso con lui. Quello era prima e per Thorne, da quando c’è di mezzo l’amore, appartiene tutto al passato. Ma come farlo capire a Dash che vuole, semplicemente, prendersi cura di lui e farlo felice con tutti i (tanti) mezzi che ha a disposizione?
Di certo non è semplice, soprattutto perché Riley è fortemente orgoglioso e desideroso di crearsi una sua indipendenza. Insieme a questo, è probabilmente sopraffatto da quanto velocemente si stia muovendo la sua vita tra la relazione con l’uomo, la scuola di cucina e il mettersi in proprio con la sua amica Susan. Vorrebbe accettare l’amore di Thorne così come l’uomo è capace di dimostrarlo, ma non è facile non sentirsi ancora l’escort di questi, quando di mezzo ci sono così tanti soldi.
Saranno proprio questi temi il filo conduttore del romanzo che vedrà entrambi crescere e smussare molti dei loro spigoli tra una sessione di sesso bollente e l’altra.
Infatti, anche in questo secondo volume, di certo la parte erotica non manca. Ammetto di non amare mai i romanzi con più di un paio di scene di sesso, e questo mi ha un po’ rallentato nella lettura. Per quanto sia stuzzicante il modo in cui si interfacciano l’un l’altro tra le lenzuola, ammetto che a un certo punto tutto quel sesso mi era venuto a noia.
Per fortuna non ho notate una prevaricazione circa gli eventi a favore dell’eros, anche se un po’ mi ha snervata vedere che non sapevano comunicare tra di loro e che cercavano di risolvere tutto solo usando i loro corpi. Soprattutto da Thorne mi sarei aspettata un po’ di maturità in più.
La strada per arrivare a vederli finalmente confrontarsi è lunga e piena di stress per loro e per il lettore, ma il finale è molto romantico e mi è piaciuto che finalmente parlino tra loro, anche se, così come l’innamoramento fulmineo in “Distacco professionale”, non mi ha convinta la velocità con cui è stata presa da entrambi la scelta finale, soprattutto in vista di tutti i litigi e incomprensioni che hanno avuto fino a cinque minuti prima.
Nel complesso un romanzo piacevole, ma sul genere Gap Generazionale ammetto di aver letto cose che, a mio avviso, affrontano meglio la differenza di età e di disponibilità economiche tra i due, nonostante anche qui sia trattato in maniera adeguata.

3.5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...