Pubblicato in: quixote edizioni, recensioni, recensioni in anteprima

Recensione in anteprima “Come una filastrocca” – Mathias P. Sagan

Mathias P Sagan

Titolo: Come una filastrocca
Autore: Mathias P. Sagan
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Quixote Edizioni
Prezzo: 4,10€
Link all’acquisto: Come una filastrocca

SINOSSI

A trent’anni, Corentin scappa dalla vita che si è costruito. Le domande che ha cominciato a porsi gli fanno abbandonare il compagno con cui ha vissuto per sette anni e un lavoro che gli piace.
Corentin non è felice. Pensa di aver sbagliato tutto nella sua vita.
Ritorna a vivere con sua madre, nella stessa casa dove è cresciuto, luogo in cui non mette piede da quindici anni e ritrova David, il suo migliore amico d’infanzia. Oltre a sua madre, ritrova anche Corinne, la madre di David, e la sorella di lui, Charlotte, con il figlio quattordicenne.
Nel corso degli anni, Corentin è diventato po’ arrogante, ha un ego smisurato e ha sviluppato un forte pregiudizio riguardo le persone modeste, tanto che per gli altri il suo comportamento è al limite del detestabile.
Nonostante ciò, cerca di adattarsi alla nuova vita. Non si dice forse che la felicità si trova nei luoghi più impensabili?

Francesca2

Come una filastrocca” è il primo libro di Mathias P. Sagan che leggo. Ero un po’ titubante, all’inizio, perché sono una persona che da molto peso al titolo di un libro e questo, sono sincera, non mi ispirava particolarmente. Mi immaginavo una storia romantica, dolce e fin troppo zuccherosa, di quelle che ti fanno venire gli occhi a cuore ma che poi, almeno a me, mi vengono a noia. E invece. Complimenti. Ma tanti tanti tanti.
Come una filastrocca” si inserisce prepotentemente tra i più bei libri letti nell’ultimo periodo. E sì, ne avevo davvero bisogno.
La storia di Corentin e David mi ha preso si dall’inizio. La narrazione in prima persona mi ha conquistata subito e lo stile, il ritmo e la personalità di Corentin mi hanno stregata. Incatenata alle pagine fino alla fine.
Corentin è un ragazzo di trent’anni che, dopo una storia durata 7 anni, decide di tornare a casa da sua mamma. È una decisione difficile per un uomo abituato alla propria indipendenza ma dopo ben quindici anni di assenza, Corentin sente di doverlo fare. Tornare a casa. In un paesino della Normandia, dove tutti conoscono tutti e le porte delle case non vengono chiuse a chiave.
Il ritorno, però, nasconde non pochi imprevisti. Primo fra tutti l’incontro con David, amico di infanzia, che si è trasformato in un uomo affascinante e… arrabbiato! Sì, perché Corentin, andandosene via, ha fatto soffrire moltissime persone e non si è mai guardato indietro. Ora è tornato per restare? O per creare scompiglio nell’equilibrio che si è creato dopo la sua partenza, tanti anni prima? Il bello è che neanche Corentin, o TinTin, lo sa davvero.
Da qui, inizia un bellissimo viaggio. Un viaggio nel ritorno alle origini, nella scoperta di una nuova famiglia allargata, nell’amore e nel calore degli abbracci, nella dolcezza che si nasconde nelle piccole cose. Cose di cui presto, Corentin, non potrà più fare a meno.
È bellissimo, vedere il cambiamenti di questo protagonista. Cambiamento nelle abitudini, nelle idee e nelle opinioni e nei… sentimenti. L’amicizia con David sembra non poter tornare ad essere quella di un tempo ma la connessione che c’è tra loro è magica e troppo forte. Forse, nonostante i tanti anni passati e i numerosi errori, la corda che li tiene uniti non si è mai spezzata. E se anche l’amore ci mettesse lo zampino?
La storia di Corentin e David mi ha davvero ipnotizzata. Un ritmo narrativo incalzante, mai noioso e una trama ricca di colpi di scena (alcuni forse un po’ forzati) che rendono la lettura divertente a tratti un po’ rocambolesca e molto appassionante.
Scene d’amore, a mio avviso, superlative. Un amore che nasce piano, su basi solide, che sboccia nel cuore dei protagonisti e li avvicina gradualmente sempre di più fino a renderli indivisibili.
Come una filastrocca” è una storia d’amore. Ma è anche una storia d’amicizia, di ritorno alle origini, di riscoperta di se stessi e dei valori della famiglia. È una storia adatta per gli animi romantici ma senza essere stucchevole.
Un plauso particolare all’ambientazione evocativa e ben descritta.
Bravissimo l’autore, ottima la traduzione e l’editing. Leggerò sicuramente altro di Mathias P. Sagan!

5


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...