Pubblicato in: Recensioni, Recensioni in anteprima, triskell edizioni

Recensione in anteprima “Il Natale del Texas” – R. J. Scott

R J Scott

Titolo: Il Natale del Texas
Autore: R. J. Scott
Serie: Texas #5
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Il Natale del Texas

SINOSSI

Perseguitato da un passato che non sembra intenzionato a lasciarlo, Liam trova finalmente un porto sicuro al Double D. Lavorando con i cavalli di Jack, sotto la guida sicura di Robbie, Liam cerca di sfuggire a ricordi talmente dolorosi da lasciare il segno… ma quando Marcus piomba nella sua vita, tutto sembra ribaltarsi, e Liam scopre che la strada verso la felicità passa anche attraverso l’imprevedibile.
Intanto, la famiglia di Jack e Riley si allarga: tra crisi adolescenziali, pannolini, tate e gli sforzi della coppia per adottare il piccolo Max, si dimostra più unita che mai, mentre l’amore tra il cowboy e il petroliere diventa ogni giorno sempre più profondo, nonostante le difficoltà.

Lady Marmelade2

Jack e Riley sono tornati con tutta la loro numerosa famiglia, fatta di legami di sangue e acquisita, che non ha intenzione si smettere di crescere, in fondo:

A volte, un uomo non desiderava altro che un po’ di pace, un senso e uno scopo nella sua vita.

Nessuno come i due uomini ha preso più alla lettera queste parole; si danno il cambio per accudire i gemelli, la non più piccola Hayley, ormai alla soglia dell’adolescenza, e non vedono l’ora che il piccolo Max entri a far parte ufficialmente della famiglia.
Nuovi personaggi fanno capolino anche in questo volume: la nuova tata Carol, dolce, comprensiva e materna, e due vecchie conoscenze del volume precedente, Marcus il ragazzo che ha “permesso” Jack e Riley di avere i gemelli, e il taciturno Liam, l’ultimo acquisto del D.
Liam è un ragazzo schivo e silenzioso; ha un talento naturale nell’accudire e capire i cavalli, come se sussurrasse loro direttamente al cuore. Liam sta scappando dal suo passato, ha conosciuto già troppa sofferenza nella sua breve vita, ma al D si sente finalmente al sicuro.
Liam è tanto bello quanto timido, non vuole risaltare e cerca in tutti i modi di non attirare l’attenzione, ma è impossibile non notarlo, così alto, magro con vestiti troppo grandi e consumati per la sua fisicità:

«Hai tutta la vita davanti. Comportati da giovane, divertiti, lascia che gli uomini ti fissino tutta la notte.»
«Non voglio che la gente mi guardi,» rispose lui, la voce rotta.

Marcus ha notato da subito il ragazzo, ma non sa come fare per avvicinarlo; non vuole spaventarlo, farlo scappare, le sue intenzioni sono serie, ma hanno quasi nove anni di differenza e non sa da cosa stia scappando il ragazzo. I suoi tentativi di invito a cena sono dolcissimi e tra poco andranno a segno:

Aveva scorto il dolore nell’espressione di Liam, la fiamma della rabbia in quei suoi bellissimi occhi grigi, e voleva saperne di più…
«Abbastanza da sapere che potresti fargli bene. A Liam piace come lo stuzzichi. Lo fai sorridere, anche se non lo lascia intendere, e tollera la tua insistenza. Devi mostrargli come si vive senza paura, proprio come Eli ha fatto con me.»

Adoro le serie lunghe sugli stessi personaggi, vedere la loro crescita di volume in volume, cosa faranno, come sapranno mantenere vivo il loro rapporto; certo il rischio di allungare il brodo c’è, ma devo dire che questa serie non corre rischio. Aver messo accanto ai protagonisti di tutta la serie altri personaggi, che trovano la loro via e amore, arricchisce la trama e annulla il rischio di essere ripetitivi.
Jack e Riley sono sempre più belli, più maturi e completi; si ritagliano focose sessioni di sesso e si supportano l’un l’altro; sono bellissimi soprattutto quando mettono a nudo i loro sentimenti:

«Non puoi farmi del male,» ripeté sottovoce. «Solo amarmi.»
«È proprio così,» borbottò Jack, assonato. «Sempre.»

Anche Robbie e Eli sono presenti nel libro, e anche su di loro scopriamo dei tasselli in più; la Scott non abbandona davvero mai i suoi ragazzi!
Robbie e Liam sono molto simili, si capiscono al volo e Robbie ha capito subito che quando sarà pronto il ragazzo si aprirà con loro.
Il nuovo progetto di Jack, aprire il D ai ragazzi con disabilità per aiutarli con la pet terapy, è lo step naturale visti i frutti che Liam e Max stanno traendo dal lavoro con i cavalli.
Marcus mi è stato da subito simpatico, è davvero cotto del riservato Liam, e nonostante Liam continui a dargli il ben servito, non demorde perché mai in vita sua aveva sentito così forte il bisogno di prendersi cura di qualcuno:

Voleva guardare dentro il ragazzo. Voleva più baci. Voleva che Liam sorridesse tutto il tempo. Niente di difficile. Giusto?
Nessuno s’innamorava a prima vista. Ciò che provava per il ragazzo si poteva riassumere in un senso di responsabilità, affetto, passione e un misto malsano di rabbia e odio verso chiunque gli avesse fatto del male.

Liam è molto più forte di quello che crede, sta ricominciando a vivere e a fidarsi degli altri, quello che gli serviva era solo sentirsi amato e accettato, e poi è impossibile resistere a quel piccoletto che continua a ronzargli intorno:

«Provi qualcosa per me, qua dentro? Parlo solo di attrazione. O forse vuoi semplicemente divertirti? O magari potremmo essere amici? A me va bene tutto.»
Liam annuì. Appoggiò la mano su quella dell’uomo. «Attrazione. Bisogno. Amicizia. Ma quello che non posso sopportare è la pietà sul tuo volto. Promettimi che non proverai mai pietà per me.»

Il passato tornerà a tormentarlo ma stavolta c’è qualcuna dalla sua parte: il clan Campbell-Hayes!
Non aspettatevi un vero e proprio romanzo a tema natalizio, a discapito del titolo, ma una storia che ci traghetta verso il Natale, che ci mostra che i regali più belli non sono quelli più costosi, ma quelli fatti col cuore come quello che sta preparando Jack a Riley. Cosa ci può regalar a chi ha già tutto? Non vi resta che leggere il libro per saperlo!

4


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...