Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, triskell edizioni

Recensione in anteprima “Alû” – Aurora R. Corsini

71562263_2453661974703253_899719425727397888_n

Titolo: Alû
Autore: Aurora R. Corsini
Serie: Le Luci dell’Eos #4
Genere: Urban Fantasy, Vampiri
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Alû

SINOSSI

Negli ultimi mesi, Joshua ha scoperto che il mondo non è quello che pensava. Segreti e misteri che aveva sempre creduto mere fantasie si sono rivelati a lui come brutali realtà. L’enigma più grande, però, si nasconde dietro gli occhi verdi di una vampira millenaria che gli ha rubato il cuore.
Leggiadra e spaventosa, Nael si mantiene a distanza, trincerata dietro una gelida indifferenza che Joshua è deciso a infrangere, per capire i propri sconvolgenti desideri e svelare la sua vera natura. Non esisterà più alcuna certezza, quando le loro anime solitarie si incontreranno e le terribili sofferenze di un passato remoto verranno alla luce.
Si avvicina lo scontro finale tra i guerrieri dell’Eos e un nemico sfuggente, più temibile di quanto credessero, eppure il pericolo maggiore potrebbe celarsi nell’amore impossibile tra un umano e la straordinaria creatura che li guida tutti.

Evelyne2

“Non posso essere una donna, nemmeno per te,” mormorò il suo sogno.

Conosciamo già da tempo Nael e Joshua, protagonisti di questa storia. La Signora dei vampiri è ormai entrata a far parte dei miei personaggi preferiti dell’intera serie. Chi come me ha letto “Pardus“, “Macana” e “Volk“, non può non aver notato quanto la sua figura sia fondamentale per l’Eos, ma, soprattutto, quanto sia intrigante e misteriosa. Il suo passato, così come i suoi poteri e la sua natura soprannaturale, sono ignoti a noi lettori e Joshua, che sin dal primo libro ha dimostrato un’attenzione sorprendente verso di lei. Ancor più sorprendente è stato l’affetto che Nael ha sempre dimostrazione nei confronti dell’umano.
Vediamo per la prima volta la storia narrata secondo il punto di vista di Joshua. Questo dona una sfumatura del tutto nuova alla storia e mostra personaggi che fino a questo momento abbiamo visto secondo tutt’altro aspetto. Ho apprezzato molto la scelta dell’autrice di presentare Nael attraverso i suoi occhi, intervallando flashback del suo passato, per immergere il lettore nella lussureggiante foresta che l’ha vista nascere e morire. È una storia, la loro, fuori dagli schemi e sicuramente inaspettata. La naturalezza che nasce da ogni gesto o sguardo, mi ha sorpresa a tal punto da riconsiderare entrambi i personaggi e tornare ad osservarli con occhi nuovi.

“Uomo e donna sono concetti che la gente dà per scontati, hanno paura di tutto quello che non possono inserire in queste due categorie sicure, normali.”  Un fremito distorse la sua espressione tranquilla, trasformandosi lentamente in un piccolo sorriso malinconico. “Spesso ciò che rende una persona differente da questa presunta normalità è dentro di lei, qualcosa che può scegliere di mostrare o nascondere in base a chi ha attorno, ma non è mai stato possibile per me.”

Sebbene Joshua sia un semplice umano, nulla a confronto con una vampira millenaria a capo di un gruppo di guerrieri, l’autrice ci mostra quanto la sua sola presenza sia importante per Nael e i guerrieri, specialmente per Kane. Rivedere Alik, Mathias e Javier, insieme ai loro compagni, rende ancora più incredibile il legame che li unisce. Il passato di Nael, narrato attraverso i flashback, ci dà un’idea abbastanza chiara della sua personalità. In particolare, ho apprezzato un momento del suo racconto, in cui compaiono per la prima volta i mutaforma. Mi è piaciuto davvero molto vedere come il creatore di Nael abbia creato i lupi e li abbia scelti come suoi protettori. Perché in qualche modo, Nael stessa ha scelto il suo capobranco e lo ha messo alla guida di guerrieri forti e leali, che darebbero la vita per lei. Un legame che Aurora Corsini è riuscita a presentare magnificamente e che mi ha fatto amare ancor di più i personaggi che ne fanno parte.

“Ci appartengono,” diceva suo padre, passando una mano nel pelo grigio del loro capo mentre percorrevano insieme i sentieri della foresta, “ma non significa che dobbiamo trattarli come schiavi. Sono nostri figli, così come le persone con cui scegliamo di scambiare il sangue, la loro sopravvivenza è una nostra responsabilità.”

Ho notato sin da subito l’attenzione ai minimi dettagli. L’autrice ha sicuramente affrontato diversi ostacoli per poter descrivere una storia così particolare in un modo tanto fluido. Nael è un personaggio davvero complesso e presentarlo attraverso Joshua deve essere stato ancora più difficile. Ci sono stati colpi di scena che mai mi sarei aspettata. Scene macabre, un po’ violente, ma anche dolci e romantiche. Anche questa volta, sono stata affascinata dal suo racconto, dal suo stile e dalla sua fantasia. Ancora adesso, dopo aver terminato al lettura da giorni, sono stupita da come sia riuscita a creare Nael e a destreggiarsi tra maschile e femminile con una fluidità che hanno reso il suo personaggio ancor più vero.

“No, ero ancora umano.” Era curioso come Nael si riferisse alla propria vita mortale al maschile e passasse in automatico al femminile per quella successiva, trascorsa nelle ombre di innumerevoli notti.

Non posso che assegnare cinque matite a questo quarto volume della serie “Le luci dell’Eos” e consigliarvi assolutamente la lettura. Chi ha letto i precedenti volumi, specialmente il terzo, sa che Nael è speciale e che, in un modo o nell’altro, questo sarà differente da tutte le altre storie.
Spero di poter leggere anche questa volta un’extra dedicato ai nostri protagonisti, sono sempre una piacevole sorpresa.

5


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...