Pubblicato in: quixote edizioni, recensioni, recensioni in anteprima

Recensione in anteprima “Clay” – T. A. McKay

T A McKay

Titolo: Clay
Autore: T. A. Mckay
Serie: Undercover #3
Genere: Contemporaneo, Suspence
Casa Editrice: Quixote Edizioni
Prezzo: 4,10€
Link all’acquisto: Clay

SINOSSI

Clay Wilson è nato per proteggere, e di quell’istinto ne ha fatto un lavoro. Sa leggere la gente meglio di chiunque e, con il corpo da soldato, tutti pensano che sia più che capace di badare a loro. La brava gente va da lui per farsi aiutare e i cattivi fuggono spaventati. Nessuno è coraggioso abbastanza da tenergli testa… tranne Sam.
Samuel Leighton è uno degli esperti informatici più ricercati del paese. È un fantasma che porta a termine il proprio lavoro, non importa quanto difficile sembri. Quando uno dei suoi pochi amici ha bisogno di una mano, lui non ci pensa due volte, ma non si aspetta di ritrovarsi coinvolto in un piano per far del male ad altre persone. Ora sta combattendo una sfida d’astuzia con una voce anonima attraverso il telefono e quella voce gli fa battere forte il cuore.
Quando si incontrano, capiscono che l’avversione reciproca nasconde qualcosa di più, qualcosa che Clay non è disposto ad ammettere. È una parte di sé che ha nascosto per tutta la vita, e non è sicuro di poterla mai mostrare.

Puoi davvero vivere una vita intera nascondendo la metà di te?

Evelyne2

“Porca merda. Non sapevo che uomini come lui esistessero nella vita reale. […]
Questo è un uomo che non chiede di essere rispettato, lo esige.”

Aspettavo con ansia la storia di Clay e Sam. Dopo aver conosciuto Drake e Ryden in “Sotto Copertura” e Niko, Corey e Grant in “Insospettabile”, i loro personaggi mi avevano intrigato molto. Come sospettavo, questo terzo volume della serie “Undercover” è sicuramente quello che ho apprezzato di più.
Clay mi ha sorpresa molto. La sua storia, anche se semplice rispetto a quella di molti dei personaggi della serie, mi ha stretto il cuore e fatto amare il suo personaggio sin dal momento in cui ha deciso di tatuarsi una piuma. Un piccolo dettagli impossibile da dimenticare.
La sessualità di Clay è uno dei temi principali. Il suo particolare approccio a Sam ed i suoi sfoghi con il suo migliore amico, Gabe, mostrano un uomo ancora in crisi con se stesso. Ho apprezzato moltissimo il modo i cui è stato presentato il suo personaggio nei volumi precedenti e successivamente in questo volume.

“Allora forse il problema non è la sessualità, forse il problema è Sam?”

Sam si è rivelato un personaggio interessante, forse più di quanto avrei immaginato. Divertente, intelligente e con un carattere alquanto difficile, è  sicuramente il personaggio che ho preferito insieme a Grant. Devo ammettere di aver apprezzato maggiormente questo volume anche a causa della presenza di Grant, che diviene fondamentale in un determinato momento.
Il trio Niko, Corey e Grant torna per spiegare molti dei retroscena accaduti durante il secondo volume, ma che non avevamo mai avuto l’occasione di chiarire. Mi è piaciuto molto l’inserimento di Niko e Gabe. L’amicizia e l’affetto incondizionato che li lega a Clay è unico e mostra quanto il suo personaggio sia i grado di stupirci.
Nonostante la suspense riguardante le indagini accompagni l’intera storia, la sessualità di Clay e la sua nuova cotta per l’hacker informatico sono al centro dell’attenzione. Il modo in cui i due interagiscono, specialmente durante il loro primo “incontro ravvicinato”, è davvero molto intrigante. Sin dalle prime telefonate tra i due avevo immaginato avrebbero fatto scintille insieme.

“Tutta questa faccenda dovrebbe preoccuparmi perché non avevo mai desiderato stare con un ragazzo, ma, a quanto sembra, Sam ha cambiato ogni cosa.”

Mi sono chiesta spesso se ci fosse un ulteriore volume, considerando le numerose citazioni in riferimento alla relazione tra Gabe e Rhys e le problematiche che Clay ha dovuto affrontare per aiutarli. Avrei voluto sapere di più  e non percepire la loro storia solo come un tramite per spiegare la figura di Clay.
Un altro particolare che ho apprezzato meno è stata la poca attenzione rivolta alla relazione tra i due nella seconda parte del volume. Allo stesso tempo, però, mi è piaciuto moltissimo il modo in cui è stato presentato Sam ed il suo lavoro. I dettagli sono sicuramente una delle ragioni che mi hanno fatto apprezzare questo volume ed il suo personaggio. È evidente l’attenzione con cui è stato costruito.
Se avete letto i primi due volumi della serie, non potete certo evitare di conoscere Sam e Clay.

4.5


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...