Pubblicato in: go ware, recensioni

Recensione “Miss Adele Dickinson” – Laura Costantini

Laura Costantini (2)

Titolo: Miss Adele Dickinson
Autore: Laura Costantini
Serie: Diario Vittoriano #3
Genere: Storico
Casa Editrice: GoWare
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Miss Adele Dickinson

SINOSSI

«Per la guerra che credi di voler portare avanti si deve essere soli».

Lord Kiran di Lennox si è dato una missione: salvare i bambini di strada che affollano le strade di Londra, facili vittime delle perversioni degli aristocratici annoiati. Per farlo si avvale dell’aiuto della misteriosa Adele Dickinson, filantropa americana dal volto velato e dalla voce aspra. Ma il giovane lord e la zitella claudicante lottano contro un sistema che schiaccia tutti coloro che rappresentano un ostacolo. E che non esita a colpire lì dove fa più male.
Con questo terzo episodio della serie Diario vittoriano, continua la narrazione del diario di Robert Stuart Moncliff ed entra nel vivo degli anni in cui il ragazzo ombra, ormai cresciuto è pronto a pagare il prezzo più alto sfidando l’Inghilterra vittoriana.

Lady Marmelade2

“La nostra vita è stata fatta di frammenti di luminosa felicità in un mosaico di ipocrisie e menzogna. E oggi che l’ho perso, mi pento di non aver lottato per avere di più. Piango per tutte le volte che avrei voluto sorridergli, sfiorarlo, abbracciarlo e non ho osato farlo.”

La terribile notizia con cui si apre il primo libro della serie viene finalmente svelata in questo terzo capitolo.
Un romanzo ricco di colpi di scena, intrighi e personaggi molto ben caratterizzati appartenenti a tutti i livelli sociali dell’epoca: dalla più pretenziosa nobiltà agli esseri più abbietti e schifosi che trafficano in esseri umani, per l’esattezza bambini. Bambini provenienti dai ceti più poveri, trattarti come merce, destinati al commercio degli schiavi sessuali dell’epoca da una società che in apparenza condanna questa pratica, ma che in realtà, quando viene intrapresa dai membri più “rispettabili” e facoltosi della stessa, volta lo sguardo da un’altra parte…
Molte volte leggendo questi libri considerati di intrattenimento – di serie B rispetto ai blasonati classici-, che parlano di un passato poco lontano dal nostro, parliamo di centocinquanta anni fa, mi rendo conto che gli esseri umani sono cambiati ben poco: chi ha influenza e potere la fa franca, mentre chi muore di fame è disposto a vendere se stesso per un pasto caldo…
Impareremo mai dai nostri errori? Sinceramente non lo so e dire che “Tutto mondo è paese” non mi consola più, forse non mi ha mai convito del tutto.
Kiran ha raggiunto il massimo del suo splendore: il suoi tratti somatici, un mix di pelle ambrata, capelli neri come l’ebano e lisci come la seta, retaggio da parte di padre, e occhi colore dei topazi con lineamenti aristocratici inglesi, da parte di madre, lo rendono una creatura che affascina donne e uomini. Quasi una maledizione la sua bellezza ultraterrena, ma anche un arma spaventosa contro i suoi numerosi nemici.
Kiran non si è mai piegato al suo destino:

“Kiran era un resiliente, orgoglioso di essere libero e fedele a se stesso, ma sapeva anche adattarsi. Così aggirava le stupide regole della buona società come quella, non consentendo al mondo di dimenticare che lui non si assoggettava ciecamente, senza combattere.”

Kiran è sempre sul filo del rasoio e la sua missione di protettore i orfani non ha fatto che ingrossare le fila dei suoi nemici: il suo vecchio aguzzino si è alleato con qualcuno che vorrebbe la sua testa su un piatto d’argento e che ha giurato vendetta nei suoi confronti.
La vita di Kiran è appesa a un filo, ma il giovane Lord non sembra prenderne atto. Solo quando verrà toccato uno dei suoi affetti più cari rischierà di perdere per sempre se stesso.
Robert rimane molto sullo sfondo, continuo a preferire il giovane Lord allo scrittore biondo e di buona famiglia: non riesco a farmelo piacere, troppo titubante e indeciso per i miei gusti Robert è l’anima romantica della storia, crede davvero di farla sotto il naso alla giovane moglie, tanto odiosa e antipatica!
Kiran è su un altro livello, anche se non è l’eroe perfetto. I suoi nemici hanno cercato più volte di spezzarlo e le cicatrici che porta nella sua psiche, oltre che fisiche sul suo copro slanciato ma forte, non fanno altro che renderlo ancora più accattivante.
Robert ne fa una descrizione perfetta:

“Un angelo vendicatore, il conte di Lennox, ma sempre più simile a Lucifero. Il più bello, il più solo. Dannato.”

Forse è per questo che Lord Kiran mi piace tanto!
La resa dei conti è vicina, tutti stanno per scoprire la verità, una verità che potrebbe mettere la parola fine sulle loro esistenze, anche se non era necessario mettere i puntini sulle I:

“«No, Alvena, no. L’amore tra me e Kiran era sotto gli occhi di tutti. Avete voluto vedere quello che non turbava la vostra concezione del mondo. Ma era… è amore. Grande da riempire una vita intera. Pulito…”

Che ne è stato davvero di Lord Kiran? E chi si cela dietro la veletta nera di Miss Adele Dickinson? Davvero non lo avete ancora capito?

«Se tutto il resto perisse e lui restasse», declamò a bassa voce, «io potrei continuare a esistere; ma se tutto il resto durasse e lui fosse annientato, il mondo diverrebbe per me qualcosa di immensamente estraneo.»

Anche in questo volume ho apprezzato i personaggi, lo stile sempre più ricercato dell’autrice, che si evolve di volume in volume, e un’ambientazione talmente curata nei dettagli che rende molto credibile questa travagliata storia d’amore.
Sono davvero curiosa di leggere il finale di questa serie, non pensavo di venire rapita così tanto dalle cupe atmosfere vittoriane, visto che da sempre nutro sentimenti contrastanti per questo periodo storico.
Riuscirà l’autrice a farmi apprezzare questo periodo storico?
Ve lo dirò alla fine del prossimo volume.

4


La copia ARC è stata fornita dall’Autrice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...