Pubblicato in: recensioni, recensioni in anteprima, triskell edizioni

Recensione in anteprima “Bones” – Garrett Leigh

cover500

Titolo: Bones
Autore: Garrett Leigh
Serie: Blue Boy #2
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 3,99€
Link all’acquisto: Bones

SINOSSI

Cam è un pornodivo veterano del Blue Boy Studio. Noto come il Signor Bravo Ragazzo, è il top con cui ogni bottom principiante vuole fare coppia.
Ma negli ultimi mesi le sue amate scene hardcore sono state sospese. Invece,si ritrova incastrato in una serie di monotone riprese di preliminari. Esprime la propria frustrazione al suo capo, nonché amante eccentrico, se così si può definire, Jon Kellar, ma questi non cederà. Cam è un bene economico e farà quello che gli viene detto di fare… sotto ogni punto di vista.
L’insoddisfazione di Cam cresce, ma l’incontro casuale con un attraente ciclista di BMX lo distrae. Sasha Tate è bellissimo, affabile e meraviglioso; è tutto ciò che Cam ha sempre desiderato. I due costruiscono un legame basato sui loro interessi comuni e sull’eccitante attrazione reciproca. Cam è entusiasta finché il lavoro che ha scelto non diventa un ostacolo.
Sasha fa marcia indietro e Cam, prima di riuscire a rimediare, viene travolto dalle difficoltà della vita. Un’emergenza incombe molto più della relazione con Sasha e, mentre il suo mondo implode, comincia a rendersi conto che la sua esistenza non sarà mai più la stessa.

Evelyne2

Un pornodivo in conflitto con se stesso e la propria carriera, che per anni lo ha reso famoso e felice, o almeno così credeva.
La storia di Cam, intrisa di ovvio sesso eccitante e di una buona dose di amore paterno e amicizia, si unisce con quella di Sonny e Levi. Due amici che come lui hanno affrontato una carriera nel mondo del porno e che ne sono usciti vincitori o quasi, a modo loro.
I loro personaggi, basilari per l’andamento della storia e per il protagonista, appaiono e scompaiono con molta frequenza, non rendendo chiaro il loro scopo.
Levi, al contrario del suo ragazzo, l’ho apprezzato di più. Ho avuto modo di farmi un’idea su di lui e, forse, vederlo in situazioni compromettenti insieme a Sonny e Cam mi ha fatto un po’ storcere il naso. Nonostante questo però, mi è piaciuto il modo in cui reagisce alle avversità. La loro amicizia è davvero singolare. Nei momenti di bisogno sono lontani e mai reperibili, ma subito dopo intervengono in modi inaspettati per risollevare il morale a Cam.

Era facile riscivolare in quel ruolo quando il tempo si fermava e nulla contava al mondo  e non il piacere carnale scatenato da un’altra persona che aveva il controllo.

Cam è il protagonista indiscusso di questa storia. Mi è piaciuto poter leggere di lui e del modo in cui affronta il proprio lavoro a testa alta, mostrando al contempo una debolezza evidente. Le sue insicurezze, inaspettate in un personaggio di questo tipo, lo rendono molto più comprensibile e umano. Il suo bisogno di amore e di essere accettato per le proprie peculiarità, lo avvicina ancor di più a quello che è un personaggio sicuramente intrigante.
Sasha, secondo protagonista di questo secondo volume, è un ragazzo molto dolce e facile da amare. La naturalezza con cui inizia una relazione con un pornodivo, dimostrando di non avere alcun pregiudizi nei confronti del suo lavoro, è stata del tutto inattesa.
I suoi comportamenti, però, cambiano a seconda del momento, senza dare alcuna spiegazione, per poi tornare e portare il protagonista su un livello completamente diverso, dimostrandosi molto più di quello che immaginavamo e mostrando una profondità prima assente.

Poteva anche essere un pornodivo ma nella vita c’era altro oltre il sesso. Doveva esserci, perché, il Signore lo sapeva, lui non aveva niente. Almeno, niente che contasse.

Se nel complesso questo libro mi ha soddisfatta, da un lato ho trovato l’apparizione dei personaggi ed il loro intervento del tutto saltuario.
Non sono riuscita a comprendere molto l’amicizia tra Cam e Sonny, ne il vero rapporto che quest’ultimo ha con Levi.
Mi è piaciuto molto, però, il modo in cui Garrett Leigh espone quella che è una problematiche davvero attuale e che spesso colpisce molti giovani. La semplicità con cui la presenta rende più facile, per il lettore, la comprensione della tematica generali, senza dover sentire quel groppo in gola che molto spesso caratterizza gran parte delle storie di questo tipo.
Mi ha fatto affrontare la lettura con molta più tranquillità, ma anche attenzione, non focalizzandomi solo sul lavoro (discutibile per alcuni) di Cam.
Se avete letto “Bullett“, vi consiglio di continuare la lettura di questa serie e attendere insieme a me il terzo volume.

3.5


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...