Pubblicato in: Recensioni, triskell edizioni

Recensione “Il Principe prigioniero” – C. S. Pacat

Titolo: Il Principe prigioniero
Autore: C. S. Pacat
Serie: Captive Prince #1
Genere: Storico, Fantasy
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 4,49 €
Link all’acquisto: Il Principe prigioniero

SINOSSI

Damen è un guerriero e un eroe per il suo popolo, nonché il legittimo erede al trono di Akielos. Ma quando il fratellastro si impadronisce del potere, Damen viene catturato, privato del suo nome e spedito a servire il principe di una nazione nemica come schiavo di piacere.
Bellissimo, manipolatore e pericoloso, il suo nuovo padrone, il principe Laurent di Vere, rappresenta tutto il peggio della corte di quel paese. Ma all’interno di quella letale ragnatela politica niente è come sembra, e quando Damen si trova, suo malgrado, invischiato nelle macchinazioni per il raggiungimento del potere, è costretto a collaborare con Laurent per sopravvivere e salvare la sua casa.
Per il giovane condottiero, a quel punto, vige una sola regola: non rivelare mai, in nessun caso, la propria identità, perché l’uomo da cui dipende è anche colui che, più di chiunque altro, ha motivo di odiarlo…

Evelyne2

Il Principe Prigioniero” è il primo volume della serie “Captive Prince” della Pacat, edito Triskell Edizioni. Sin dal primo momento in cui ho visto l’annuncio, mi sono innamorata di questo libro. Ho atteso molto prima di leggerlo, proprio perché sapevo che sarebbe stata una lettura particolare. Potete trovarlo nelle categorie Fantasy e Storico, ma non aspettatevi solo questo. È un libro unico nel suo genere.
Damianos è un guerriero, è l’erede al trono di Akielos ed un esempio per il suo popolo. Quando però suo fratello si impadronisce del potere, il suo unico pensiero è allontanare Damen ed eliminare così il suo rivale. Il modo più semplice per lui è darlo come schiavo alla fazione nemica. Se la città di Vere scoprisse chi è davvero, suo fratello diventerebbe il suo ultimo pensiero.
Laurent è il principe di Vere, è bellissimo e pericoloso e non esita a manipolare chiunque pur di raggiungere i propri scopi. A lui viene donato il principe, ora divenuto schiavo. Laurent odia profondamente gli abitanti di Akielos, ma ancor di più odia il principe Damianos.

“Guardate voi stesso come si comporta. Zio, mi avete accusato ingiustamente. La punizione che ha ricevuto sulla croce era meritata: avete visto da solo quanto è arrogante e ribelle. Perché condannate il sangue del vostro sangue quando la colpa è solo di Akielos?”

A Damen non resta altro che fingere e sperare che nessuno mai scopra la sua vera identità. Allearsi con lui rappresenta l’unica possibilità di sopravvivere.
Damen e Laurent sono due di quei personaggi che rimangono impressi nella mente anche dopo giorni e giorni. Nonostante il primo volume sia una presentazione generale dei protagonisti e delle vicende, ci permette di entrare sin da subito in quella che sarà una storia davvero originale e ben scritta. Fuori dal contesto in cui è narrata risulterebbe irrealistica, ma grazie alla maestria con cui viene presentata e alla traduzione, che certamente ha un ruolo fondamentale, assume tutto un altro significato.
Con uno stile articolato e ricercato, la Pacat presenta due protagonisti a loro volta molto complessi. Le numerose riflessioni e le descrizioni sono fondamentali per comprendere i personaggi e le loro personalità. L’attenzione con cui l’autrice ci presenta la loro società e i loro costumi è un aspetto che ho amato molto.
Caratterialmente mi sono sentita molto più vicina a Damen, la sua forza e la sua determinazione sono encomiabili. Laurent è molto più difficile da comprendere, soprattutto in questo primo volume. Non conosciamo ancora tutte le sfumature della sua personalità e dare ora un giudizio sarebbe davvero affrettato.

Laurent poteva anche parlare come se fosse cresciuto in un bordello, ma la sua mente era degna di un cortigiano della sua schiatta, abituato all’inganno e al doppio gioco. E i suoi meschini intrighi potevano rivelarsi molto pericolosi per qualcuno che era completamente alla sua mercé, come nel suo caso.

Sono rimasta molto sorpresa per quanto riguarda l’aspetto fisico della relazione tra Damianos e Laurent. Il loro rapporto è molto più profondo di quanto ci si potrebbe immaginare. Nonostante le difficoltà, abbiamo già un piccolo accenno di cosa potrebbe esserci in un futuro per loro.
Per chi ama le storie Male to Male ma non si accontenta facilmente, questa è la lettura perfetta.

5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...