Pubblicato in: recensioni, triskell edizioni

Recensione “Una passione proibita” – Keira Andrews

Titolo: Una passione proibita
Autore: Keira Andrews
Serie: Gay Amish Romance #1
Genere: Contemporaneo, Religione
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Prezzo: 5,99€
Link all’acquisto: Una passione proibita

SINOSSI

Quando due giovani uomini Amish scoprono l’amore, rischieranno di perdere tutto?
In un mondo in cui ogni dettaglio – persino l’ampiezza della tesa del cappello – è dettato da Dio e dalle onnipotenti regole della comunità, due uomini osano immaginare una vita diversa. All’età di diciotto anni, Isaac Byler conosce poco il mondo al di fuori del rigido insediamento Amish di Zebulon, Minnesota, dove non esiste alcun rumprsinga che gli permetta di varcare i limiti di quella ristretta realtà. Isaac sa che presto dovrà ufficialmente unirsi alla chiesa e trovare una moglie, ma desidera ardentemente qualcos’altro… un qualcosa che non può nominare.
Lasciato da solo a mantenere sua madre e le sue sorelle dopo un’oscura tragedia, il carpentiere David Lantz non può più rimandare la sua aggregazione alla chiesa. Ma quando prende Isaac come apprendista, la loro attrazione cresce tra il sudore e la segatura. David condivide i suoi segreti peccaminosi, e lui e Isaac faticano a riconciliare i loro scioccanti desideri col loro impegno verso la fede, la famiglia e la comunità.
Adesso che si sono incontrati, sono disposti a perdere tutto quanto?

Slanif2

Isaac Byler è un giovane ragazzo Amish che vive a Zebulon, in Minnesota. Non conosce il mondo all’infuori di quello della sua comunità, ma non per questo – o forse proprio per questo – è molto curioso di capire come funziona il mondo “inglese” (il termine con cui gli Amish chiamano i non-Amish).
Inoltre, è profondamente turbato dai sentimenti e i desideri che prova verso David Lantz, un ragazzo poco più grande di lui, falegname bravissimo che da qualche tempo si occupa della sua famiglia numerosa tutto da solo a causa della scomparsa prematura del padre.
Secondo la religione con cui è cresciuto per tutta la vita, certe pulsioni sono sbagliate, deviate, e Isaac sa che dovrebbe cercare di cancellarle, ma come può farlo quando ogni cosa di David gli piace e il tempo passato con lui è il più bello della sua giornata?
Soprattutto quando comincerà a lavorare come apprendista da lui, sarà impossibile per Isaac non farsi coinvolgere dal ragazzo.
Inoltre, David non è il ligio Amish che vuole far credere a tutti. Ha una seconda vita segreta, fatta di trasgressioni ed esplorazioni nel mondo inglese, e Isaac non può fare altro che sentirsene affascinato sempre di più, sentendo che nonostante i suoi turbamenti, quelle nuove esperienze condivise proprio con David sono in realtà giuste.
Ma come cancellare ideologie inculcate nella loro testa da tutta una vita? Come far fronte alla potenza del sentimento che illumina i loro cuori quando la testa dice loro che non c’è futuro per il loro amore? Soprattutto visto che, se continueranno su quella strada e seguiranno i loro sentimenti l’uno per l’altro, dovranno rinunciare a tutta la loro vita e alle loro famiglie. Vale un sacrificio come questo?

Il mondo era una ragnatela di tentazioni che li avrebbe intrappolati, allontanandoli dal sentiero di Dio e affogandoli nel peccato. Eppure, quando si immaginava insieme a David, la mente di Isaac volava in alto, libera, così vicina al cielo da poterne sentire lo splendore sulla pelle.

I libri sulla religione sono sempre molto difficili da trattare, sia perché è un tema molto delicato e personale per ognuno di noi, sia perché a volte ci sono cose che non riusciamo a capire del tutto e, umanamente, tendiamo a giudicarle come “irragionevoli” o “sbagliate”. Specialmente se si parla di una religione come quella Amish, che soprattutto per noi europei è piuttosto sconosciuta e non ne abbiamo alcun tipo di familiarità.
Ammetto di aver avuto già un’infarinata circa la cultura Amish prima di iniziare la lettura di questo stupendo libro, quindi probabilmente alcune cose sono riuscita a processarle più velocemente perché già “abituata” ad alcuni loro modi di ragionare e ad alcune loro credenze, ma certo è che ho trovato estremamente interessante e istruttiva la scelta della Andrews di non tralasciare le spiegazioni circa questa religione, aiutando il lettore a capire meglio il tutto e a sentirsi più partecipe della cosa. Non l’ha lasciata alla libera interpretazione o sullo sfondo, e questo ha fatto sì che mi sentissi anche io una diretta partecipante delle avventure di David e Isaac.
In più, come sempre con questa autrice, la delicatezza, la dolcezza e la sensibilità con cui tratta le sue storie e caratterizza i suoi personaggi, la fanno essere senza ombra di dubbio una delle mie autrici preferite. Ha un’empatia incredibile coi suoi protagonisti e il lettore ne percepisce tutta la forza e l’amore che lei prova per loro, innamorandosene a sua volta.
David e Isaac sono due personaggi meravigliosi che mi sono rimasti nel cuore, insegnandomi tante cose sull’amore e sulla forza di volontà nell’inseguire il proprio cammino, quello che sentiamo giusto per noi, e non quello che gli altri pensano.
Ovviamente le paure sono molte, le difficoltà anche, ma il giovane falegname e la sua “ghianda” hanno dalla loro qualcosa di incredibilmente potente: la forza e la purezza del loro legame, che li fa andare avanti, fornendo loro la forza necessaria per affrontare tutte le cose che li terrorizzano.
Un libro imperdibile che non potete lasciarvi sfuggire, perché ne varrà assolutamente la pena.

5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...