Pubblicato in: quixote edizioni, recensioni

Recensione “Castigo” – Sloane Kennedy

Titolo: Castigo
Autore: Sloane Kennedy
Serie: The Protectors #3
Genere: Contemporaneo
Casa Editrice: Quixote Edizioni
Prezzo: 4,99€
Link all’acquisto: Castigo

SINOSSI

«Sei un eroe ogni cazzo di giorno, Tate,» sussurrai. «Non dimenticartelo mai.» ≈Hawke.

L’ex soldato delle Forze Speciali, Michael “Hawke” Hawkins, ha passato ogni giorno degli ultimi dieci anni in attesa del momento in cui avrebbe visto la vita svanire dagli occhi degli uomini che hanno brutalmente assassinato sua moglie, ma quando alla fine ottiene l’opportunità che sta aspettando, il destino gli fa incontrare qualcuno che non si sarebbe aspettato.
Dopo quasi due anni di fuga, Tate Travers, ventiquattro anni, è diventato un esperto nel nascondersi… fino al giorno in cui spunta un pericoloso sconosciuto che chiede vendetta e minaccia di distruggere la fragile vita che lui è riuscito a costruire per se stesso e per suo figlio di cinque anni. Tranne per il fatto che la vita alla quale Tate cerca di aggrapparsi con fatica ha iniziato ad andare in fumo molto prima che arrivasse Hawke, a cercare gli stessi uomini dai quali Tate sta scappando… suo padre e suo fratello.
Castigo: è tutto quello che Hawke ha sempre voluto, sin dal giorno in cui ha tenuto tra le sue la mano della moglie, mentre lei esalava il suo ultimo respiro, e non cederà per niente e nessuno… nemmeno per il giovane uomo tormentato che cerca di offrire al suo bambino una vita migliore. Se questo vuol dire forzare il ragazzo ad affrontare il passato che l’ha quasi distrutto, allora sarà così.
L’ultima cosa che Hawke si aspetta è di provare qualcosa oltre all’odio che lo ha guidato e di certo non si aspettava di provare quella sensazione nei confronti di un uomo.
Tuttavia, quando si tratterà di scegliere tra i sentimenti indesiderati che Tate gli provoca e la vendetta che è finalmente prossimo ad assaporare, Hawke sarà in grado di lasciare andare ciò che gli ha impedito di darsi una seconda possibilità per il futuro, al quale ha rinunciato per sempre?

Lady Marmelade2

Dopo aver letto questo terzo capitolo della serie non sono ancora ben sicura di cosa pensarne: da un lato non mi sarei mai aspettata questa svolta nella vita di Hawke, dall’altro vedendo quanto ancora stia soffrendo per a perdita dell’amata moglie, forse è stata la scelta più logica e giusta.
Nessuna donna potrebbe mai pendere il suo posto, ma forse un giovanotto buono, gentile, pronto a sacrificarsi per un bimbo, sì; quello che è certo è ce Hawke non avrebbe mai immaginato la svolta che la sua vita sta per prendere…
Il destino sembra avergli voluto giocare un brutto scherzo, oppure no?
Tra tutti i componenti della squadra Hawke era il più oscuro secondo me; il suo dolore è ancora vivido, anche se sono passati dieci anni, e avevo sinceramente paura che decidesse di mettere fine ai suoi giorni dopo aver trovato vendetta.
Tutti abbiamo perso qualcuno che abbiamo amato, ma perderlo in circostanze tanto violente e brutali segna per sempre il destino di una persona.
Posso capire molto bene il suo stato d’animo, l’oscurità insita in ogni essere umano ha sempre avuto un fascino particolare su di me. Certo nella realtà è difficile imbattersi in giustizieri come Hawke e la sua squadra, ma visto la lentezza della giustizia e l’impunità che ne deriva, il lato oscuro di ognuno di noi viene risvegliato insieme alla volgia di ergersi giudice, giuria, boia e farsi giustizia da soli…
Forse qualcuno penserà che io sia pazza a pensarla così, del resto quello che ho letto è giudicato dal gotha della letteratura come un romanzetto da quattro soldi, ben farcito di scene bollenti sotto le lenzuola, confezionato apposta per esser acquistato da menti poco pensanti…
Cari miei detrattori del genere romance, questo è un altro di quei romanzi che per crudeltà rasenta molto la realtà quotidiana che ci ritroviamo davanti tutti i giorni nei casi di cronaca, che ti spinge a pensare, che ti lascia in lacrime per il dolore che ti riversa addosso, ma che ti da anche speranza, che ti regala la gioia di un bimbo strappato a un futuro cupo, salvato da un ragazzo che non ha nulla, ma che lotterà con tutte le sue forze per dargli un futuro diverso da quello che gli era destinato.
Tate non solo ha salvato il suo piccolo Matty, ma diventerà  anche il salvatore di Hawke, perché Tate conosce bene il dolore, l’ha provato sulla sua stessa pelle, giorno dopo giorno, e l’ha subito visto nello sguardo di Hawke:

Rimpianto, desiderio, bisogno. Erano tutti lì, in abbondanza. In quell’attimo, seppi che gli avrei dato tutto quello che desiderava, perché sapevo cosa stava provando. Quante volte mi ero sentito così? Così disperato di ricevere il tocco di un’altra persona? Di sentire qualcos’altro, oltre il dolore?

Non passa giorno in cui Hawke non pensi al suo defunto amore, Revay era tutto il suo mondo e in questo libro finalmente ci viene spiegato il perché. Revay però è ancora accanto a Hawke, la sua presenza è impalpabile, un sussurro che solo lui può sentire:

Bugiardo. Il sospiro di mia moglie nell’orecchio mi turbò come sempre, ma in quel momento percepii una fitta di calore attraversarmi. Non ero affatto un tipo religioso, ma nelle rare occasioni in cui mi capitava di sentire la voce di Revay che mi rabboniva per delle cazzate, le davo il benvenuto, perché lei era sempre stata l’unica che fosse stata abbastanza coraggiosa da dirmi in faccia quando esageravo.

Hawke non vuole rimuovere la memoria di Revay dal suo cuore e dalla sua mente, ma conoscere Tate e Matty ha smosso qualcosa in lui, e anche se soffre tutte le volte che li guarda, un memento a quello che lui ha perso per colpa della famiglia di Tate, non può fare a meno di sentirsi da quel ragazzo che non vuole che lui dimentichi la moglie:

«È mia moglie, Tate.» Al presente, non al passato. Mi si formò un nodo in gola nell’udire il bisogno nella sua voce.
«Lo capisco, Hawke,» sussurrai e sperai che le mie parole gli dessero in qualche modo conforto. Inoltre, in quel momento, persi un po’ del mio cuore per quell’uomo così bello e taciturno, che aveva amato talmente tanto sua moglie che, persino dieci anni dopo averla persa, si rifiutava di lasciarla andare.

Tate farebbe di tutto per cancellare il dolore dal passato di Hawke, ma tutto quello che può fare ora è solo cercare di alleviarlo, non vuole essere un surrogato di Revay, ma non può fare a meno di amarlo, perché è tutto quello che può fare ora: amarlo…
Non ha soldi, non ha istruzione, non ha nulla da dargli, solo il suo corpo e il suo grande cuore, un cuore puro che non è mai statao macchiato dalla violenza della sua famiglia. Hawke non è cieco, ha visto bene all’interno di quel cuore pure e forse è giunto il momento di ammettere che per Tate prova di più che una mera attrazione fisica:

«Sei gentile, anche se tutto quello che hai conosciuto è la crudeltà. Sei forte, nonostante tutte le volte in cui le persone hanno provato a spezzarti. Hai rinunciato a tutto per quel bambino, dal momento stesso in cui lo hai salvato, e sei diventato il padre di cui aveva bisogno, anche se non ne hai mai avuto uno. Sono incantato da te, Tate Travers.»

Un libro molto intenso, a tratti violento e cupo, che tocca vari livelli di sofferenza, ma che ho divorato in un paio di ore tanto era coinvolgente e appassionante, che ci dimostra che la vita va avanti a nostro malgrado e che tutti meritano di avere una seconda occasione nella vita per essere felici.
Un libro che appartiene a una lunga serie, al momento ho contato dodici libri in lingua e non vedo l’ora che vengano tradotti tutti!

4


La copia ARC è stata fornita dalla Casa Editrice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...