Pubblicato in: dreamspinnerpress, Recensioni, Recensioni in anteprima

Recensione in anteprima “Quello giusto” – Piper Vaughn e M.J. O’Shea

51r8o2uc-mlTitolo: Quello giusto
Autore: Piper Vaughn e M.J. O’Shea
Editore: Dreamspinnerpress
Genere: Contemporneo MM
Prezzo: €4,61
Link all’acquisto: Quello giusto

DATA DI PUBBLICAZIONE: 17 OTTOBRE 2017

SINOSSI:

Per anni Dustin Davis ha sognato un principe ma ha finito per baciare solo rospi. Quando vede per la prima volta Archer Kyriakides, è convinto che la sorte sia finalmente cambiata e che Archer sia quello giusto. I sentimenti contrastanti che prova in sua presenza lo lasciano però confuso: perché va tutto bene a un incontro e male a quello successivo? Non ha senso! Fino a quando non conosce il suo gemello, Asher, e non capisce di averli confusi più di una volta.
Asher Kyriakides sogna di diventare un fotografo d’alta moda, ma è incastrato in un lavoro che odia e con un fratello irresponsabile e libertino, le cui abitudini lo fanno impazzire, specialmente quando scopre che Archer sta uscendo con l’adorabile biondino a cui pensa da mesi. Combattuto tra desiderio e lealtà, Asher può solo cercare di mettere in guardia Dusty nei confronti del fratello.
Ma quando alla fine Archer si spinge troppo oltre, Dusty si rivolge ad Asher in cerca di aiuto, e lui sa di non potersi tirare indietro. Non impiegheranno molto a capire di essersi innamorati l’uno dell’altro, ma più di un ostacolo si mette sulla loro strada, non per ultimo Archer, che non è ancora disposto a smettere di essere una spina nel fianco del gemello.

Recensione

a cura di

Francesca

Con “Quello giusto”, si conclude la duologia “Piccole cose”, firmata dalle mani di Piper Vaughn e M.J. O’Shea. Il primo libro della serie, “La mia piccolina” (qui la mia recensione), è stato probabilmente uno dei romance contemporanei più amato degli ultimi anni. Chiunque l’abbia letto, infatti, non può non ricordare con affetto Rue, Erik e la piccola Alice, la bimba che ha cambiato letteralmente la vita di entrambi. Ma ne “La mia piccolina”, c’era un altro personaggio che ci ha affascinato con la sua dolcezza e il suo cuore grande: Dusty, il migliore amico di Rue.
In “Quello giusto”, le due autrici ci raccontano proprio la sua storia, veramente tanto attesa, e ci portano in un mondo fatto di amore, solidarietà e comprensione.

Dusty Davis è un ragazzo poco più che ventenne che ha un pochi punti fermi nella vita. Uno fra tutti è Rue, il suo migliore amico, che insieme ad Erik e alla piccola Alice, rappresenta tutta la sua famiglia. Ed è proprio per seguire Rue ed Erik, che Dasty si ritrova a vivere in California.
Un altro punto fermo della vita di Dusty è il suo lavoro di parrucchiere. Un lavoro che svolge con passione e amore, mettendoci tutto se stesso. C’è però qualcosa che manca nella vita di Dusty… un compagno con il quale condividere i piccoli e i grandi momenti della vita, al quale affidare il suo cuore per sentirsi al sicuro. Certo, trovare la persona giusta non è semplice, ma Dusty non ha fretta. Sa che la sua anima gemella esiste e non deve far altro che lasciare che il destino l’aiuti a trovarla.
Sarà proprio il destino a metterci lo zampino. Un incontro inaspettato e uno scambio di persone farà cadere in confusione Dusty, anche se lui sa bene chi e cosa vuole e non potrà far altro che lottare per riprenderselo.

“Quello giusto” è un libro intriso d’amore. È un romance di quelli puri, un concentrato di dolcezza e di romanticismo all’ennesima potenza. È anche un libro introspettivo, dove la psicologia dei personaggi (aiutata anche dal doppio pov alternato in prima persona) è raccontata in modo perfetto e attento. Dusty è il protagonista indiscusso della storia. È un ragazzo dolce, altruista e generoso. La sua natura e il suo carattere li avevamo già conosciuti nel libro precedente, nel quale anche se di sfuggita, ci siamo fatti un’idea di lui. Il passato di Dusty, poi, non è stato proprio rosa e fiori. Cacciato di casa appena maggiorenne per via del suo orientamento sessuale, Dusty è stato costretto sin da subito a diventare adulto. La vicinanza di Rue è stata fondamentale, e ha aiutato i due ragazzi a consolidare un’amicizia che è più una fratellanza che un semplice affetto amichevole. Rue e Dusty sono una famiglia. Entrambi hanno dimostrato di essere fondamentali l’uno per l’altro in un sacco di occasioni… ma quando Rue trova finalmente la sua anima gemella, Dusty si rende conto di desiderare anche per lui quella felicità.
Asher è il secondo protagonista della nostra storia. È un ragazzo maturo, responsabile e fin troppo accomodante. Lavora come fotografo, anche se i soggetti che immortala non sono proprio il massimo per un artista come lui. Ma Asher, purtroppo, ha un’enorme palla al piede con la quale fare i conti tutti i giorni: suo fratello gemello Archer. Archer, se possibile, è tutto l’opposto di suo fratello. È un uomo privo di qualsiasi principio morale, è contornato da dubbie amicizie che non fanno altro che peggiorare la sua già precaria situazione, ed è un uomo senza scrupoli. Difficile pensare che i due ragazzi possano essere fratelli, ancora di più gemelli identici. La loro somiglianza, di nome e di fatto, non sarà un ostacolo semplice da superare soprattutto per Dusty che si ritroverà proprio al centro di questa confusione di personalità. La maturità di Dusty, però, unita all’inequivocabile attrazione che lo attira verso Asher, riusciranno a risolvere tutto portandolo, finalmente, tra le braccia dell’uomo giusto.
La loro storia non sarà priva di difficoltà, d’altra parte il lieto fine va guadagnato, no?
È una bellissima storia d’amore, però, quella tra Asher e Dusty. Una storia fatta di tanti piccoli passi percorsi insieme per consolidare un legame che dovrà essere per sempre. Si può dire che il carattere di Dusty e di Asher sia molto simile per certi versi. Sono entrambi ragazzi un po’ all’antica, e tutti e due cercano un rapporto che sia duraturo nel tempo, e non una storia effimera basata solo sul sesso. Questo sentimento vero, questa voglia di conoscersi a fondo e di essere se stessi, li porterà verso una nuova sicurezza che sarà la base di una relazione forte e inattaccabile. Anche quando le cose sembreranno precipitare, sarà proprio questa loro solidità e la voglia di affrontare insieme il futuro con tutto ciò che ne deriva, a dare la giusta spinta per combattere insieme.

In conclusione, “Quello giusto” è un libro che mi è piaciuto moltissimo. Mi ha davvero emozionato, fatto sospirare e coinvolto dalla prima all’ultima pagina. Forse non ha l’intensità emotiva che invece ho trovato nel primo libro della serie, anche perché ne “La mia piccolina” si affrontavano temi più seri, ma ho apprezzato moltissimo la scelta delle autrici di scrivere un romanzo più leggero ma allo stesso tempo completo e ben strutturato.
Permettetemi solo una piccola postilla… Cosa posso dire della cover? E’ bellissima e a mio parere, il ragazzo in alto ha destra è davvero Dusty. E perfetto… proprio come me lo sono immaginato! Perdonatemi ma dovevo dirlo… perchè è difficile che i modelli delle cover siano somiglianti ai personaggi… ma in questo caso per me lo è eccome!

Se siete delle inguaribili romantiche e non vedete l’ora di leggere una storia che vi appassioni e vi faccia sognare.. non posso che dirvi che “Quello giusto” è il libro giusto per voi. E scusate il gioco di parole!

banner4

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...