Pubblicato in: recensioni, triskell edizioni

Recensione “Dark Soul II” – Alexander Voinov

519vnn7k-flTitolo: Dark Soul II
Autore: Alexander Voinov
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Mafia/Romance MM a tinte BDSM
Prezzo: €3.99
Link all’acquisto: Dark Soul II

SINOSSI

Il cappio si stringe attorno al collo del boss della mafia Stefano Marino. Mentre Silvio Spadaro va all’attacco e colpisce i mafiosi russi che minacciano il potere del boss, all’interno della sua famiglia criminale si sta compiendo un ammutinamento. Il viceboss Augusto Viero sfida l’autorità di Stefano. Presto diventa chiaro che lui non può fidarsi di nessuno, eccetto forse di Silvio.
Ma la presenza stessa di Silvio potrebbe distruggere tutto ciò che Stefano ha di caro: la sua posizione nella mafia, il rispetto dei suoi uomini e, ultimo ma non meno importante, il suo matrimonio. L’arrivo del fratello di Silvio, Franco, di ritorno dalla Legione straniera francese, è provvidenziale: un abile cecchino è indubbiamente benvenuto nel mezzo di una guerra brutale, ma per Stefano avere a che fare con due Spadaro potrebbe essere troppo.

recensionelady

Un altro centro per Voinov e per Triskell che ce l’ha scelto per noi!

Una secondo capitolo veramente pazzesco, moralmente discutibile, crudo e spietato, che mi sono divorata in poche ore.
Dopo la fine del primo volume sapevo che sarebbe scattata la vendetta per il tentato rapimento di Stefano, e Silvio mi ha stupito ancora una volta: spietato, freddo, un killer senza freni né inibizioni. Un camaleonte e una perfetta macchina da guerra, che mi ha investita come un uragano, perché quando credi di avere capito cosa ha il testa il Barracuda in realtà ti stai avvicinando solo alla punta dell’iceberg…

Silvio lo guardò, poi si avvicinò così tanto che Stefano sentì il profumo del trucco, e la sua vista si appannò un po’. Gli occhi neri, tuttavia, restavano esattamente uguali. Oscurità vivente. Il suo bacio lo scosse fino alle dita dei piedi, e la questione se stesse baciando un uomo o una donna all’improvviso diventò confusa. Non sembrava essere importante. Non era che l’illusione fosse perfetta; Silvio era ancora Silvio. Ma che fosse una donna, un demone, un angelo o un sogno osceno, niente di tutto questo importava di fronte a quel desiderio dilaniante.”

Questo secondo volume ci fa entrare ancora più i contatto con l’anima complessa e senza freni di Silvio; Stefano rimane un po’ più in ombra questa volta, del resto deve ancora riprendersi dalla batosta presa dai russi.

Facciamo anche la conoscenza di un nuovo personaggio, Franco il fratello maggiore di Silvio, che ha catalizzato la mia attenzione dalla sua prima apparizione. Franco somiglia molto a Silvio fisicamente e anche un po’ nell’animo, ma mentre Silvio è un vero sociopatico, Franco ha ancora delle regole che non vuole infrangere e si rifiuta di entrare nella “famiglia”. Franco è un cecchino che appena dato le dimissioni dalla Legione straniera, sarebbe un ottimo acquisto per la squadra di Stefano, ed è ancora più tormentato nella sfera emotiva del fratello minore proprio a causa di quei pochi principi morali che regolano la sua vita:

“La tensione si dissipò. Suo fratello. Probabilmente la sola persona al mondo che lo capiva, che lo comprendeva sul serio. Fra tutti, Silvio non sarebbe mai stato disgustato da lui – non sarebbe mai stato disturbato da quello che avevano visto i suoi occhi e avevano fatto le sue mani – e il sollievo che provava per questo era così enorme che quasi gli seccava il respiro nei polmoni…Se Dio li aveva fatti, era stato più bravo al secondo tentativo, aveva perfezionato il modello, rimuovendo la vocina della coscienza. E comunque sembrava giusto, l’unico altro uomo che avrebbe mai potuto capirlo. L’unico altro uomo di cui poteva fidarsi senza remore.”

Due fratelli che vivono un rapporto morboso, strano, complicato, da cui Franco è scappato, ma da cui è tornato per il richiamo del sangue:

“Silvio si girò verso di lui, ma Franco tenne gli occhi chiusi, bandì il bisogno di vedere, di controllare l’ambiente circostante. A occhi aperti, era un killer. A occhi chiusi, era nulla, solo del fiato intrappolato nel petto.”

Silvio non ha ancora trovato pace, sta cercando qualcosa o meglio qualcuno a cui appartenere e forse Stefano è quello che gli serve:

“«Silvio è alla ricerca di qualcosa. Lo è sempre stato,» mormorò Franco. «Qualcosa che non sono mai riuscito a dargli.» «E cos’è?» Marino si sporse in avanti. «Un posto in cui essere se stesso. Qualcuno che lo accetta così com’è, con tutta la sua oscurità.» Franco svuotò il bicchiere. «Qualcuno che lo tenga stretto e gli faccia da àncora…”

Una lettura per stomaci forti, adrenalinica, con una componente meno erotica rispetto al primo volume, ma che mi ha convinto ancora di più di essere in presenza di una delle serie più sconvolgenti che io abbia mai letto finora. Questo tipo di Dark/Mafia Romance ha mietuto un altra vittima: me!

Ps: ho dato un’occhiata ai prossimi capitoli della saga e non vedo l’ora di leggere ancora di Franco, perché è uno dei classici personaggi minori che per me vanno a sovrastare i protagonisti, tanto che sto preferendo lui al fratellino minore! Ho un debole per i casi umani e Franco lo è:

Era perso. Perduto. Era troppo facile abbandonarsi a quelle sensazioni, alla fame che aveva controllato così a lungo. Poteva semplicemente scatenarla. Ritornare a essere chi era dopo quello che era diventato. Nessuno dei suoi compagni lo avrebbe creduto capace di tanto. Toccare e lasciarsi toccare, parlare, ridere. Era il cacciatore silenzioso, quello che non parlava, non festeggiava, non si ubriacava, non scopava, che combatteva come un cane rabbioso quando era in trappola.”

DANONPERDERE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...