Pubblicato in: quixote edizioni, recensioni

Recensione “Il musicista che catturò l’unicorno” – K.A. Merikan

51dgpc6o-sl-_sy346_Titolo: Il Musicista che catturò l’Unicorno
Autore: K. A. Merikan
Editore: Amazon Self Publishing (traduzione a cura di Quixote Translation)
Serie: The Underdogs 1
Genere: Contemporaneo MM
Prezzo: 3,99€
Link all’acquisto: Il musicusta che catturò l’unicorno

SINOSSI

— Non puoi nascondere delle crepe sotto le luci dei riflettori.—
Dusk. Leader degli Underdogs. Destinato al successo. Vive godendosi il momento.
Abe. Anche noto come Lolly. Iridescente. Unicorno.
Tutto ciò che Dusk desidera dalla vita è che la sua band diventi famosa in tutto il mondo. Vuole anche divertirsi e spassarsela tra le lenzuola. Quando desidera qualcosa, ce la mette tutta, e al diavolo le conseguenze.
Per questo motivo, quando nota un bellissimo ragazzo dai capelli rosa che sembra l’equivalente umano di uno zucchero filato pieno di tatuaggi, non può trattenersi dall’averne un assaggio. Tuttavia, soltanto quando Lolly finirà nel pullman del tour, Dusk si renderà conto che il loro incontro era scritto nel destino.
Abe è il classico ragazzo che segue la corrente. Dato che stava già facendo l’autostop, perché avrebbe dovuto rinunciare a trascorrere una settimana con un rockettaro super fico e a lasciarsi domare dai suoi capelli lunghi e sensuali? E perché non comportarsi anche da ragazzo carino e solidale già che c’è? Non sarebbe comunque rimasto da quelle parti per molto.
Tutto va a farsi benedire quando compaiono online delle foto di Abe e Dusk, portando all’improvviso il gruppo sotto i riflettori. Per approfittare di quell’inaspettata popolarità, la band offre ad Abe dei soldi per restare.
Questo implica guadagnare dei soldi per una finta relazione con Dusk.
Che non è nemmeno poi così falsa.
O sì?

slanifrecensioni

Dusk è un giovane musicista alla ricerca del successo. Capelli lunghi e scuri, occhi verdi, fisico statuario, è abituato a impegnarsi al massimo per ottenere sempre tutto quello che vuole.
Abe è un giovane disegnatore pieno di sogni che pensa irrealizzabili, un milione di tatuaggi colorati a tematica Disney, occhi blu da cerbiatto e dei capelli lunghi e rosa che lo fanno somigliare allo zucchero filato.

Come un fulmine rosa

Mi hai colpito il cuore

In una tempesta di zucchero filato

Sono crollato

I due si incontrano in una stazione di servizio sperduta nel New Mexico ed è subito attrazione. Dopo un incontro focoso in bagno dove combinano un mezzo disastro, Abe viene trascinato sul camper del gruppo di Dusk – gli Underdogs – imbarcandosi così nell’avventura che cambierà per sempre le loro vite.

«Peccato che non sia davvero una creatura magica,» gemette Lolly.

«Per me sei un Unicorno.»

Le Merikan ci hanno abituate a libri spregiudicati, a volte estremi, con tematiche forti e scene spesso difficili da mandar giù. Mi aspettavo un libro sul genere, invece in questo testo ho scoperto un lato più romantico del duo di scrittrici che devo dire ho apprezzato. C’è ancora quel loro umorismo sottile e quel modo di far pensare e agire i loro personaggi fuori dagli schemi, ma nel complesso è un libro più dolce e romantico in cui la storia d’amore è la protagonista principale.

Abe era come i lustrini che ti si appiccicavano addosso. Non importava con quanta insistenza Dusk ci avesse provato, non era mai riuscito a liberarsene. Era come se fosse rimasto impresso nella sua pelle. Una parte permanente di lui, come un tatuaggio, e adesso non vedeva l’ora di riunirsi con quello che lui giudicava il suo pezzo mancante.

Questo non ha tolto spazio agli altri componenti degli Underdogs di cui spero di poter leggere i libri dedicati, ma nemmeno alla crescita personale di Dusk e soprattutto di Abe – o Lolly, come il cantante lo chiama sin dal primo momento – che tra i due forse è stato quello di cui ho faticato di più a comprendere gli atteggiamenti, anche se una vita come quella che ha condotto l’Unicorno Rosa segnerebbe in negativo chiunque.

Abe sogghignò e avvicinò il viso a quello di Dusk. Aveva sempre un profumo così divino, quel genere di dopobarba che faceva voltare tutti per strada, e quando Abe nascose il viso tra i capelli di Dusk, fu come immergersi in un bozzolo che non avrebbe mai voluto abbandonare. Non aveva mai conosciuto qualcuno che lo mettesse così a proprio agio.

Complice la musica, un braccialetto di Aladdin e la determinazione di Dusk a far capire a Lolly quanto possano essere fantastici come un arcobaleno se solo riuscissero a stare insieme, la storia tra i due vi farà sentire come se foste sulle montagne russe di quei parchi divertimento che Abe ama tanto.

PIACEVOLE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...