Pubblicato in: recensioni, triskell edizioni

Recensione “Più di tutto” – Cardeno C.

51fbgb82bmblTitolo: Più di tutto
Autore: Cardeno C.
Editore: Triskell Edizioni
Serie: Family #3
Genere: Contemporaneo
Prezzo: €4,99
Link all’acquisto: Più di tutto

SINOSSI:

Da adolescente, Charlie “Chase” Rhodes incontra Scott Boone e si innamora perdutamente del popolare, atletico ragazzo della porta accanto. Charlie pensa di vivere un sogno quando Scott dice che prova le stesse cose. Ma i suoi sogni si infrangono quando il giovane inaspettatamente si trasferisce.
Anni dopo, Charlie conosce Adan Navarro, sfacciato e sicuro di sé, che senza problemi dichiara di voler solo rotolarsi un po’ con lui tra le lenzuola. Dopo otto mesi, insieme, Charlie è convinto che Adan ricambi il suo amore. Ma quando arriva l’opportunità di essere onesti riguardo alla loro relazione, Adan non lo fa.
Il tempo passa e la vita continua, ma quando Charlie scopre che gli unici due uomini che abbia mai amato si amano a vicenda, il suo cuore va di nuovo in pezzi. Scott e Adan gli dicono che lo rivogliono, ma Charlie non sa che si può fidare di due persone che l’hanno ferito così profondamente. Il tempo forse non guarisce tutte le ferite, ma con due uomini motivati e desiderosi di averlo indietro, Charlie otterrà molto di più di quanto abbia mai creduto possibile.

recensionelady

“La famiglia è una cosa buffa. I nostri genitori, i nostri fratelli, ci sono sempre, sapete? Ben radicati dentro di noi. Non ce li scegliamo, ci fanno arrabbiare e a volte ci sembra di non volerli. Ma abbiamo sempre, sempre bisogno di loro.” Cardeno C.

Cosa meglio di questa citazione riassume il significato di famiglia e delle persone che la compongono? Ho colto la palla al balzo e l’ho subito utilizzarla per rendere omaggio a questo meraviglioso libro e al suo fantastico autore!
Non ho ancora letto tutta la produzione di Cardeno, mi piacciono i suoi lavori, ma finora non ero mai riuscita a dargli il massimo della valutazione in una recensione, forse perché stavo solo aspettando l’occasione giusta, e questo libro lo è stata!

C’era quasi riuscito con l’ultimo capitolo della serie Home, sto parlando di “Cammina con me”, dove praticamente stavo morendo dalle risate a leggere le disavventure del giovane rabbino Seth alle prese con la celebrazione di matrimoni alquanto bizzarri. Ma questo libro è una spanna sopra. Dolce, romantico, divertentissimo, a tratti esilarante, ma con un non so che di profondo e che ci mostra che possono esistere vari tipi di famiglia. Famiglie con un genitore solo e fratelli; con ex che vanno daccordo e si risposano fra loro; con due genitori dello stesso sesso; famiglie naturali tradizionali oppure allargate; famiglie fatte di amici che si scelgono nel corso della vita: FAMIGLIE punto!

Anche se una famiglia non è uguale all’altra, chi siamo noi per sindacare la sua veridicità? Mai mi passerrebbe per la mente di giudicare la famiglia altrui, e non vorrei nemmeno che si sindacasse sulla mia.

Questo libro è proprio un’ode alla famiglia e ai suoi componenti:

Patrigni e matrigne, divorzio, litigi tra fratelli, problemi di soldi, lontananza. Famiglia. Tutto sommato, direi che sia Scott sia io abbiamo vinto alla lotteria in questo settore.”

I protagonsiti sono tre; sì avete capito bene, ma dalla sinossi era chiaro quindi il mio non è uno spoiler! La storia ci viene quasi sempre narrata da Charlie Rhodes in prima persona, ma anche gli altri due protaginisti prenderanno parola.

Charlie dà il via alle danze e ci racconta con dei flashback la sua storia, che inizia con una raccolta di fotografie da inserire in un album. Questo album è la storia della sua vita: lo vediamo ora nel presente, ma è cominciato tutto quando era un sedicenne solo, magrolino, molto gay e che si innamora a prima vista del più dolce ragazzo del mondo, il suo nuovo vicino di casa e futuro compagno di scuola Scott.

Scott è uno spettacolo, il classico bravo ragazzo americano della porta accanto; alto, biondo, atletico, in poche parole perfetto. Charlie è letteralemente cotto, bollito, brasato:

Se Scott mi avesse annunciato di essere un demone del pianeta Herpes giunto sulla Terra per rapirmi, la cosa mi avrebbe sorpreso poco più di quella improvvisa presa di coscienza. Un momento. I demoni arrivano dai pianeti o dall’inferno? E l’aver chiamato il mio demone immaginario come una malattia sessualmente trasmissibile mi avrebbe fatto avere dei crediti extra al mio corso di educazione sanitaria?”

Purtroppo la vita non va sempre come vogliamo noi e i due ragazzi sono costretti a separarsi; per Charlie è un dolore straziante che non si placherà mai, fino a che non incontrerà il secondo grande amore della sua vita, il giovane specializzando di legge Adan Navarro:

“A venticinque, avevo una bella cerchia di amici, la mia carriera era sulla strada giusta, le scuole superiori erano finite e non avevo più bisogno di qualcuno che mi proteggesse dal mondo o riempisse il mio tempo, altrimenti vuoto. E, cosa ancora più importante, non volevo fare affidamento su qualcuno per poi vederlo andare via senza guardarsi indietro.”

In verità anche Scott non ha mai dimenticato Charlie:

Charlie Rhodes: la persona che ero stato troppo giovane per apprezzare, troppo distratto per tenermi stretto, ma troppo innamorato per riuscire a dimenticare.”

Adan è tutto l’opposto di Scott: burbero, distaccato, a tratti freddo, antipatico e scostante. Un grandissimo stro…! Per di più è interessato solo a portarsi a letto Charlie – che ora si fa chiamare Chase e fa il ballerino!- per poi allontanarlo; vuole togliersi un capriccio visto che, in genere, non è attratto dai ragazzi effemminati ma dagli armadi a due ante come lui!

Ecco come vede Charlie Adan e Adan Charlie:

“…ci furono momenti in cui pensai di potermi intrufolare sotto quel freddo esteriore, in cui pensai che il calore tra noi avrebbe potuto sciogliere tutto il ghiaccio una volta per tutte. Ma quando ripenso a lui in quel momento, quando tutto cominciò, nella mia testa vedo quel ragazzo rude e distante… Le persone come lui erano ciò a cui la mia famiglia pensava quando sentiva la parola “gay”: la risata acuta, le sopracciglia perfettamente arcuate, il corpo esile e sottile in mostra in quei vestiti appariscenti. Odiavo essere accomunato a quel tipo di ragazzi, perché non gli assomigliavo per nulla: io sembravo un ragazzo normale.”

Non è stato facile capire e perdonare Adan per il male fatto a Charlie/Chase, va bene la giovane età e la paura, ma quando uno è stronzo è stronzo! Ecco l’ho detto! E non fa nulla se un Adan, ubriaco marcio, mi ha fatto quasi andare per traverso il tè freddo che stavo bevendo dalle risate:

“«Amo qualunque tipo di cosa dolce,» risposi. E includevo nella lista anche il suo dolce sorriso, ma non lo dissi ad alta voce perché poi avrei dovuto prendermi a calci in culo da solo… «Mi rimangio tutto. Sei uno stronzo e sono strano io a trovarti affascinante.» Mi schiacciò il membro. «Sgocciola la lucertola, Adan. Andiamo.»”

Adan sa di essere stato “pessimo” – mamma quante parolacce che ho sulla punta della lingua per definirlo!- ma ormai la frittata è fatta e Charlie se ne è andato con il cuore spezzato, per la seconda volta in vita sua:

“Avrei lasciato perdere tutta la crescita personale e l’autorealizzazione se fosse servito a tenere Chase Rhodes accanto a me. Sfortunatamente, la vita non garantisce seconde possibilità.”

Chissà se è davvero così… Vi pare che Cardeno possa mai lasciare i suoi personaggi l’uno senza l’altro? Beh stavolta ce l’ha messa davvero tutta per mescolare le carte e il finale è il più giusto che potesse esserci!

Ps: non aspettatevi un tripudio di scene a letto dei protagonisti, ci sono ma non sono predominanti sulla trama, scelta che ho molto apprezzato.

DANONPERDERE

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...